Tag Archives: pinoli

Polpettone con frutta secca su letto di purea alla zucca

12 Ott

Questo polpettone è assolutamente meraviglioso, la ricetta iniziale proviene dalla Cucina Italiana e la potete trovare qui, io l’ho leggermente modificata secondo i miei gusti e la mia fantasia, il risultato è assolutamente strepitoso, i miei ospiti l’hanno gradito molto! I polpettoni sono sempre un jolly, si preparano velocemente, possono essere confezionati in anticipo e piacciono a tutti, soprattutto ai bambini.

Hanno un unico difetto, a mio parere, non sono molto eleganti……ma se sono presentati su una base colorata, come questo, ecco….allora sono belli da vedere e il gioco è fatto!

L’unica accortezza: cuocendolo in forno, al cartoccio, non rimane sugo, per cui è fondamentale servirlo con il purè, diversamente risulterebbe un poco asciutto. Fate quindi tutte le variazioni che volete, sperimentate pure se vi fa piacere, ma il purè no, quello non cambiatelo!

Per 8 persone:

  • 60 g di mollica di pane
  • latte q.b.
  • 40 g di pistacchi sgusciati
  • 40 g di pinoli (o noci, io ho usato le macadamia)
  • 1 mela verde grossa, pelata e tagliata a pezzi
  • 50 g di castagne bollite e pelate (si trovano già pronte, sottovuoto, al supermercato)
  • 80 g di mortadella a fette
  • 50 g di lardo a fette
  • 1 cipollotto piccolo pulito e tagliato a pezzi
  • 200 g di carne trita di vitellone
  • 100 g di carne  trita di maiale
  • 2-3 uova, dipende dalla grandezza
  • 1 cucchiaino di timo tritato
  • pasta di tartufo q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • vino bianco secco q.b.
  • 500 g di zucca pelata,  sbollentata e passata
  • 500 g di patate cotte e pelate, passate.
  • poco burro per il purè
  • prezzemolo tritato sbollentato per qualche secondo, q.b.
  1. Mettete a bagno la mollica nel latte, sbriciolatela bene e lasciate riposare.
  2. Nel frattempo, tritate grossolanamente la frutta secca, aggiungete la mela e le castagne e continuate a tritare, sempre grossolanamente. Tenete da parte.
  3. Nello stesso mixer, senza lavare il boccale, tritate finemente mortadella, il lardo e il cipollotto; unite la carne trita con le uova e il timo : mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
  4. A questo punto unite le carni alla frutta tritata, alla pasta di tartufo e alla mollica ammorbidita: salate e pepate.
  5. Formate un rotolo che non abbia un diametro maggiore di 8 cm e arrotolatelo con un foglio di carta forno leggermente bagnato con del vino bianco di buona qualità
  6. Sigillatelo ai lati e cuocetelo in forno statico a 200-220° per 30 minuti circa, bagnandolo di tanto in tanto con vino o brodo.
  7. Nel frattempo, preparate un purè alla classica maniera, utilizzando patate e zucca (come daingredienti)
  8. Quando il purè sarà pronto, mantecatelo con un poco di burro, versatelo sul piatto da portata e ricopritelo con il polpettone a fette: ed ora godetevi i meritati complimenti dei commensali: non mancheranno!!
 

 

Annunci

Torta zucchine e pinoli gluten free per celiachia

9 Apr

Buongiorno!

Oggi (e anche la prossima volta) vi voglio proporre una torta salata buonissima che ho impastato gluten free, ma che con una farina 00 può essere benissimo preparata per tutti.

La celiachia, lo sappiamo, è l’intolleranza al glutine e quindi richiede, per chi ne soffre, preparati assolutamente senza glutine che si trova nella farina 00, nella manitoba, ma per esempio non nella farina di mais e di riso, o di grano saraceno. Anche i pinoli, così come tutti i tipi di frutta secca, essiccata o sciroppata (se non è stata infarinata con farine non concesse) vanno bene e così ho deciso per questa torta salata che è assolutamente fantastica.

Tutti i tipi di paste non lievitate gluten free mi vengono benissimo con farine per celiaci (utilizzate come faccio io i mix di farine già preparati dela Schar, sono ottimi), non ho ancora provato i lievitati perchè sono un po’ complicati….le farine senza glutine sono  deboli, lievitano a fatica……ma ci proverò!

Per una torta di 19-20 cm. di diametro perfetta per 4 piccole porzioni o 2 abbondanti:

Per preparare la pasta:

  • 120 g di farina gluten free
  • 80 g di burro che avrete lasciato nel congelatore per 30 min.
  • 50 g di acqua che avrete lasciato nel congelatore per 30 min. per cui molto fredda

Per il ripieno:

  • olio extravergine di oliva q.b.
  • uno spicchio di aglio
  • 2 zucchine lavate e tagliate a rondelle
  • sale q.b.
  • 40 g di pinoli, tostati ma anche al naturale
  • 30-40 g di provola dolce a pezzetti
  • 2 uova
  1. Impastate velocissimamente gli ingredienti per la pasta senza lavorarli troppo: la pasta non deve scaldarsi o dopo la cottura risulterà dura: questo passaggio è importantissimo.
  2. Quando avrete ottenuto una bella palla burrosa, ma consistente, mettetela a riposare in frigorifero, così si raffredda ancora un po’.
  3. Dopo 30 min. rivestite uno stampo da 19-20 cm di diametro con la pasta tenendo alti i bordi e rimettete in frigorifero in fresco.
  4. Procedete con la peparazione del ripieno: fate trifolare le zucchine in una padella con poco olio e uno spicchio d’aglio, fino a quando saranno tenere, ma non sfatte. Salate, togliete l’aglio e buttatelo.
  5. Tirate fuori dal frigorifero la vostra tortiera rivestita di pasta e ricopritene il fondo con i pinoli.
  6. Aggiungete le zucchine trifolate e ben scolate (meglio ancora se cotte il giorno prima).
  7. Irrorate con il composto di uova e formaggio .
  8. Cuocete in forno a 200° per 30 min. circa e, se necessario, passate pochi minuti sotto il grill per colorire.
  9. Buon appetito!!!

Insalata uova, asparagi, fragole e chevre: la primavera in tavola!

1 Apr

Ieri ho assaggiato un’insalata fantastica, dai sapori primaverili e con una leggerezza veramente unica. Mi è piaciuta così tanto che oggi ho deciso di rifarla e di proporvela come buon augurio di primavera, perchè sia per tutti un buon inizio di stagione!

Provatela, è davvero molto veloce da fare, potete preparare alcuni ingredienti, come gli asparagi e i semi tostati, anche il giorno precedente!

Vi raccomando, come sempre, che gli ingredienti siano di ottima qualità, soprattutto il formaggio stagionato di capra.

Per 4 persone:

  • Un mazzo piccolo di asparagi, puliti
  • Dell’insalata mista lavata e tagliata a pezzi non troppo piccoli q.b.
  • Due manciate di pinoli tostati
  • Due manciate di semi di zucca tostati
  • 4 fragole belle grosse e carnose
  • 1 formaggio di capra stagionato
  • 3 uova sode
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Poche gocce di aceto balsamico di Modena della migliore qualità
  • sale q.b.
  1. Cuocete a vapore gli asparagi fino a quando saranno morbidi, ma ancora sodi, l’importante è che non diventino troppo molli, ma risultino ancora croccanti: teneteli da parte.
  2. Mettete in una ciotola l’insalata, unite i pinoli e i semi tostati, le fragole tagliate a fette sottili e il formaggio tagliato a fette di mezzo cm. circa insieme alle le uova tagliate anch’esse a  fettine sottili.
  3. Aggiungete anche gli asparagi tenuti da parte, mescolate ma non troppo, è bello che i diversi ingredienti siano ben visibili (come nella foto).
  4. In una terrina a parte mescolate l’olio con qualche goccia di aceto e il sale.
  5. Condite la vostra insalata e portatela in tavola!!
  6. Buon appetito.

Il baccalà al verde: nulla di più semplice e gustoso. Dried salt cod in green: simple and tasty.

30 Giu

Buongiornooooooooooooo!!! Ma lo sapete che ieri con la mia pasta ho avuto una marea, ma davvero una marea di contatti? Ma che soddisfazione…! Sono felicissima!!!

Grazie!

Oggi facciamo il baccalà al verde, un piatto ligure buonissimo e facilissimo che si cuoce in pochissimo tempo ed è davvero gradito da tutti. L’unica accortezza che dovete avere è quella di dissalare il baccalà lasciandolo un paio di giorni immerso in acqua fredda che dovrete cambiare spesso, almeno 3-4 volte al giorno.

Questa non è proprio la ricetta originale, che prevede anche i funghi, la farina, il latte……è una versione più semplice, come piacciono a me e anche a voi mi pare…!

Se non ne avete voglia, acquistatelo già ammollato e in pochissimo tempo cucinerete una vera delizia!!

Per 4 persone:

  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • 1 carota tagliata a dadini piccoli
  • 250 g. di patate tagliate a fettine sottilissime
  • prezzemolo tritato una bella manciata, se no che verde è…??!!
  • mezzo spicchio di aglio tritato finissimo se volete
  • sale q.b. ma poco
  • una manciata di pinoli
  • 400 g. di baccalà ammollato e ben scolato
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  1. In una casseruola o pirofila oliata, versate le carote e fate uno strato di patate.
  2. Condite con un giro di olio, spolverizzate con il prezzemolo, l’aglio e pochissimo sale.
  3. Aggiungete i pinoli e il pesce.
  4. Condite con un altro giro di olio e bagnate con il vino.
  5. Cuocete a fuoco medio con il coperchio per circa 30 min. NON cuocete troppo o il baccalà diventerà stopposo!
  6. Qualche minuto prima della fine scoperchiate e, se c’è bisogno di fare asciugare, alzate il fuoco, ma state attenti a non bruciare!

Buongiornooooooooooooo! Do you know that yesterday with my blog I got a flood, but really a lot of contacts? What a satisfaction …! I’m so happy!

Thanks!

Shelled pine nuts.

Image via Wikipedia

Today we cook the cod “al verde” , delicious and easy dish from Liguria that cooks in a very short time and is really appreciated by everybody. The only care you need to have is to desalinate dried salt cod leaving it a couple of days immersed in cold water.  You have to change the water often, at least 3-4 times a day. If you do not like desalinating it, buy it already soaked and cook in a short  time a real treat!

This is not quite the original recipe, which also includes mushrooms, flour, milk …… it is a simpler version, like those we (you and me) appreciate…..!

Serves 4 persons:

  • extra virgin olive oil to taste
  • 1 carrot peeled and cut in very small pieces
  • 250 g.  potatoes cut into very thin slices
  • a handful of chopped parsley, ( otherwise it’s not green!!)
  • half a clove of garlic chopped very thinly, if you want
  • salt to taste but very little
  • a handful of pine nuts
  • 400 g. salt cod, soaked and well-drained
  • ½ cup dry white wine

1. In a casserole, greased, put the carrot and make a layer of potatoes.
2. Garnish with olive oil, a sprinkle of parsley, garlic and a little salt.
3. Add the pine nuts and fish.
4. Season with another round of oil and add the wine.
5. Cook over medium heat with the lid for about 30 min. Do not overcook or it will become stringy!
6. A few minutes before the end uncover and, if you need to dry, turn up the fire, but be careful not to burn!

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Fermentation • Preservation • Cooking • Cultures • Aspergillus

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione