Archive | Macrobiotica!! RSS feed for this section

Daikon e shiitake: investiamo nella nostra salute. Daikon and shiitake: let’s invest in our health.

31 Mag

Buongiorno!!!

Oggi ho deciso di postare qualche cosa di diverso…..

La macrobiotica è una cucina gustosissima e molto, molto sana, certo un poco “snobbata” perchè richiede attenzione,  tempo, preparazione….e non si piega all’utilizzo di nessuno di quei cibi spazzatura a cui tanto siamo abituati………

Come tutte le diete, secondo me, ha i suoi pregi ed i suoi difetti….come tutto nella vita peraltro….ma io oggi vi voglio parlare di due alimenti molto usati in macrobiotica  che, secondo me, possono fare la differenz anche nella nostra dietadiciamo così…normale e che si trovano anche facilmente nei negozi di alimenti naturali o bio.

Il Daikon, che in giapponese significa “grossa radice” non è che un ravanello bianco gigante originario dell’Asia Orientale che ha la  forma di una grosso carotone (circa 20-35 cm di lunghezza, e di 5-10 cm di diametro).

Esiste in commercio sia crudo che secco: quello crudo, un po’ piccantino,  può essere mangiato in insalata tagliato a rondelle fini fini, ma è di quello secco che voglio parlarvi! Le sue virtù sono numerose: è diuretico e drenante del fegato, molto utile per eliminare l’eccesso d’acqua nei tessuti.

E’ soprattutto apprezzato per la sua preziosa azione mucolitica, ma soprattutto come bruciagrassi naturale.

Studi recenti hanno inoltre confermato diverse proprietà di questa radice, ad esempio è capace di agire efficacemente su tutto l’apparato digerente, nei casi di inappetenza o di digestione lenta e laboriosa e\o gonfiore intestinale.  Pensate che è utile anche contro  il vomito in gravidanza!

Lo shitake è un fungo, anch’esso giapponese, con azione antivirale, antitumorale, abbassa il colesterolo e la glicemia……che volete di più??!! Contiene tutti gli amminoacidi essenziali (ma proprio tutti!!) ed è  ricco di potassio, sodio, fosforo, silice , magnesio, calcio, ferro e zolfo.

Come si fa il tè di daikon secco e shiitake? E’ semplicissimo: si mettono in ammollo un fungo e una manciata di daikon secco in un pentolino di acqua, si accende il fuoco e si attendono circa 20 minuti. Si spegne, si filtra e si beve: buona salute a tutti, io lo consiglio tutti i giorni, serve anche per dimagrire!!

Shiitake Mushrooms

Funghi shiitake

Hello!

Today I decided to post something different …..

The macrobiotic cooking is very tasty and very, very healthy, certainly a little bit  “snobbed” because it requires attention, time, preparation …. and does not bend to the use of any of those junk foods to which we are so accustomed … ……

Like all diets, I believe, has its merits and its flaws like everything in life …. …. but I also want to talk to you today of two ingredients widely used in macrobiotic food which , in my opinion, can make the difference even in our so … normal diet and which can be  found easily in health food stores or organic.

The Daikon, which in Japanese means “big root” is merely a giant white radish originating in East Asia that has the shape of a large carrot (about 20-35 cm long and 5-10 cm in diameter).

You can find both raw and dry: the raw as in the picture, a bit ‘spicy, can be eaten in salads, cut into rounds for the purpose, but it’s the  dry that  I want to talk to! Its virtues are many: it is a diuretic, draining the liver, very useful to remove excess water in the tissues. It’s especially appreciated for his valuable mucolytic action, but mostly as a natural fat burner.

Recent studies have also confirmed several properties of this root, for example, is capable of acting effectively on the whole digestive system in cases of loss of appetite or digestion slow and laborious and / or intestinal bloating;  it is also useful against vomiting in pregnancy!

The shitake mushroom, also Japanese, is very useful because of its  antiviral activity, antitumor, lowers cholesterol and glycemic rate …… you want more?! It contains all the essential amino acids (but everyone!) and is rich in potassium, sodium, phosphorus, silica, magnesium, calcium, iron and sulfur.

How do the tea of dried daikon and shiitake? Simple: you soak a fungus and a handful of dried daikon in a pan of water, put on the fire for  about 20 minutes.

Take it out, filter and drink: good health to all, I recommend it every day, we also it need to lose weight!


Il ragù deve soffrire: istruzioni per l’uso. Ragù must suffer……instructions.

29 Apr

La mia nonna diceva che il ragù deve soffrire. Per cui, per favore, basta con quei ragù che navigano……la carne viene bollita e il sapore ne risente notevolmente…..il ragù deve rosolare per lungo tempo, l’acqua che la carne naturalmente rilascia deve asciugarsi bene, il vino deve sfumare e asciugarsi bene……solo allora, e saranno passati dai 20 ai 40 minuti (!) possiamo aggiungere la salsa di pomodoro! Provate come dico io e vedrete, anzi gusterete, la differenza!!!

Io ho deciso per un ragù di salsiccia perchè avevo voglia di qualcosa di particolarmente gustoso, anzi ci ho aggiunto anche la pasta di salame….! Ma questo anche perchè avevo già in mente di preparare della pasta pasticciata che vi posterò prossimamente.

Se preferite un gusto più delicato, usate metà carne di maiale e metà di manzo.

Per 6-8 persone:

  • 1 carota, 1 cipolla e 2 gambi di sedano puliti e tagliati sottilissimi.
  • 2-3 cucchiai di olio extra vergine
  • 600 g. di salsiccia di maiale a nastro pelata
  • 150 g. di pasta di salame
  • 1 bicchiere di vino bianco secco buonissimo
  • 1000 g. di passata di pomodoro buonissima
  • sale q.b.
  1. Fate il solito soffrittino che non deve bruciare, ma nemmeno brasare….insomma stategli dietro, non rispondete al telefono, nè incantatevi davanti alla tv.
  2. Aggiungete nella pentola la vostra salsiccia sbriciolata grossolanamente e la pasta di salame anch’essa sbriciolata.
  3. A questo punto comincia la sofferenza del ragù, e pure la vostra: per circa mezzìora, o anche più, dipende da quanta acqua rilascia la vostra carne, dovete cuocere il vostro ragù a fuoco vivace mescolando continuamente.
  4. Continuate fino a che l’acqua del vostro ragù non si sarà assorbita completamente.
  5. State attenti però, è un attimo e si brucia: seguitelo costantemente.
  6. A questo punto sfumate con il vino e dovrete sentire il rumore dello sfrigolio: allora siete sulla buonissima strada per avere un ragù perfetto.
  7. Sfumate il vino sempre a fuoco alto e mescolando continuamente fino a quando anche il vino si sarà perfettamente assorbito.
  8. A questo punto versate la salsa di pomodoro che avrete tirato fuori dal frigorifero e quindi non sarà gelata, altrimenti mi fermate la cottura!!!!
    pasta close up

    Image via Wikipedia

  9. Abbassate il fuoco al minimo e cuocete ancora fino ad arrivare a circa 2 ore da quando avete messo la carne in pentola all’inizio.
  10. Mescolate di tanto in tanto, ma non è necessario che bolla, deve sobbollire, tanto la carne è stata ben rosolata e non annegherà nel sugo.
  11. Salate, assaggiate, se necessario aggiungete un pizzico di zucchero e fate assaggiare a tutti il vostro ragù, che non sarà come quello degli altri……………..

My grandma said that ragù must suffer: this means that you do not have to drown it into the tomato sauce, but add it only when the meat will be completely browned and will have absorbed all its water!!

Try it and you will taste the big difference!!!

Serves 6 to 8:

  • 1 carrot, finely, diced
  • 1 medium onion, diced
  • 1-2 ribs celery, finely diced
  • 5 tablespoons extra-virgin olive oil
  • 1 1/2 pound pork, ground or, if you prefer: half beef and half pork
  • 1/2 pound sausage meat, ground
  • 1 cup dry white wine
  • 35 oz. tomato sauce
  • salt to taste
  1. In a  8-quart, heavy-bottomed saucepan, heat the olive oil  over medium heat.

  2. Add the carrots, onions and celery, and  sweat over medium heat until the vegetables are translucent and soft but not browned, about 10 to 15 minutes.

  3. Add the  pork, and sausage and stir into the vegetables, stirring to keep the meat from sticking together until browned. 

  4. Only when all the water of the meat has absorbed, add wine and simmer over medium-high heat for few minutes.
  5. Only when all wine has absorbed, add the tomato sauce and simmer over medium-low heat for 1 to 1 1/2 hours.

  6. Season with salt to taste, and remove from the heat.

  7.  When ready to use, the cooked pasta al dente should be added to a saucepan with the proper amount of hot ragù and tossed, so that the pasta is evenly coated by the ragù.

culturesgroup

Fermentation • Preservation • Cooking • Cultures • Aspergillus

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice&Cannella

ci vuole passione