Archivio | ottobre, 2011

La frittata di pasta, avanzata o no.

28 Ott

 

 

A casa mia non si riesce mai a sapere quanti saremo a pranzo o cena……a voi non capita mai??!!

Ecco quindi che non è difficile che avanzi della pasta e quando sono spaghetti o tagliatelle…..bè il gioco è fatto! Una bella frittata di pasta risolve sia il problema degli avanzi che quello ella cena!

Ve la consiglio, è talmente buona che spesso mi capita di cucinare appositamente la pasta, senza aspettare gli avanzi……….

Per 4 persone:

  • 3-4 uova
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • 400 g. di pasta cotta.b.
  • sale q.b.
  • 150 g di mozzarella a dadini facoltativo
  • olio extravergine di oliva q.b.
  1. Sbattere le uova in una terrina e unirle il parmigiano ed, eventualmente, la mozzarella.
  2. Aggiungete la pasta e mescolate per bene, salate poco.
  3. Versate il composto in una padella leggermente oliata e cuocete come se fosse una frittata.
  4. Se siete bravi, ad un certo punto, rigiratela.
  5. Servite e buon appetito!!
Annunci

Pasta cacio e pepe: semplice e veloce.

24 Ott

Buon inizio settimana!!

A volte ci stufiamo dei soliti sughi, ma non sempre ci vengono in mente alternative che siano allo stesso tempo veloci e valide……questa per esempio è fantastica, è un classico delle cucina romana, io lo trovo perfetto per la famiglia, ma anche per una cena con amici: la semplicità è sempre la scelta migliore.

Per 4 persone:

  • 350 g. di spaghetti abbastanza grossi
  • acqua salata q.b.
  • 200 g. di pecorino semistagionato, grattugiato
  • 60 g. di parmigiano grattugiato
  • pepe nero da macinare al momento, a piacere
  1. Portate a bollore l’acqua e cuocetevi la pasta mantenendola nolto al dente (almeno 3 minuti meno del tempo indicato sulla confezione)
  2. Nel frattempo, mischiate i due formaggi.
  3. Quando la pasta sarà semi-cotta, scolatela, ma mi raccomando tenete un poco della sua acqua di cottura.
  4. Versate la pasta in una padella larga e dai bordi un poco alti e conditela con l’olio e il formaggio.
  5. Aggiungete un poco di acqua di cottura e portate a fine cottura la pasta mescolandola come se fosse un risotto, fino a quando l’acqua non sarà quasi tutta assorbita.
  6. Deve rimanere un poco di acqua sul fondo, la quale, unita al formaggio fuso e all’amido rilasciato dalla pasta, avrà formato una cremina favolosa.
  7. Condite con una generosa dose di pepe e servite!!!
  8. Il tutto in non più di 5 minuti!!!

Zucca al forno con olive e parmigiano.

20 Ott

Che voglia di zucca!!!! Adesso è bellissima, giiallissima e profumata: come resistere? Me ne sono comprata una mezza e ho deciso di farla in modo abbastanza dietetico, ma anche gustoso, vi consiglio quindi questa ricetta che potete fare anche quando avete amici perchè si fa praticamente da sola e può essere preparate in anticipo.

Per 4-6 persone:

  • mezza zucca pulita e tagliata a dadini (più piccoli fate i dadini, meno dovrete cuocerla in forno)
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • 50 g. di parmigiano grattugiato
  • 20-30 g. di pangrattato
  • prezzemolo tritato q.b.
  • 3-4 cucchiai di olive taggiasche snocciolate
  1. Sistemate sul fondo di una teglia, abbondantemente unta di olio, la vostra zucca a dadini.
  2. Spolverizzatela con il trito composto da parmigiano, pangrattato e prezzemolo, coprendola uniformemente: non salate.
  3. Aggiungete le olive disponendole uniformemente.
  4. Condite con un poco di olio se volete.
  5. Cuocete in forno caldo a 180° per 30 min. circa, se vedete che si asciuga troppo, coprite con carta di alluminio.
  6. Buon appetito!!

Trattoria della Gloria: un indirizzo prezioso.

18 Ott

 

 

Ci sono posti che sorprendono per la loro semplice linearità, che poi è anche il loro punto di forza.

Questo ristorante è una meraviglia con l’accoglienza di Carmine che ti fa subito sentire a casa e la cucina di Gloria, la moglie, così pulita e priva di fronzoli, ma confezionata con ingredienti di primissima qualità.

Abbiamo mangiato dei piatti cucinati davvero molto bene,  Le linguine di Gloria al pesto di Cetara e colatura di Alici (presidio slow food) sono fantastiche, ma anche la parmigiana di cardi, che io adoro……, era ben fatta. Abbiamo visto passare anche delle mozzarelle strepitose…., abbiamo assaggiato la catalogna saltata col peperoncino e l’indivia con cannellini e olive…..insomma qui nulla è lasciato al caso.

La torta poi…..un’esperienza: un dolce al cioccolato che si scioglieva in bocca e che è una ricetta proprio di Gloria.

Il menù segue rigorosamente la stagione, nella migliore delle tradizioni! L’ambiente è accogliente e rilassato….e il conto lascia veramente soddisfatti perchè il rapporto qualità-prezzo non delude, anzi sorprende.

Non lasciatevelo scappare, vale una visita, con gli amici o in coppia, ma anche con la famiglia.

TRATTORIA DELLA GLORIA – VIA PICHI 5  (ANGOLO VIA BORSI)- TEL. 02 45474710   chiuso la domenica

culturesgroup

Fermentation • Preservation • Cooking • Cultures • Aspergillus

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione