Tag Archives: Pesto

Gnocchi alla romana di cous cous: più leggeri!!

1 Gen

BUON ANNO A TUTTI!!!!

Per festeggiare il nuovo anno, per augurare a tutti tanta serenità ed ottimismo, vi regalo questa ricetta: è una meraviglia! Avevo un bel pacco di cous cous in casa, ma non avevo voglia di cucinarlo nel solito, tradizionale modo, per cui ho provato questa variante che, devo dire, mi ha soddisfatto moltissimo!!!

Ho prepararto degli gnocchi alla romana utilizzando la semola di cous cous anzichè il semolino: il trucco è quello di farli riposare un giorno intero, in modo da fare asciugare l’impasto che si amalgama bene e si compatta, regalando un risultato davvero fantastico!

Quali sono i vantaggi? La leggerezza innanzitutto! Leggeri e più dietetici: cous cous e semolino, infatti, hanno le stesse calorie per grammo, ma per confezionare questi gnocchi ho utilizzato circa la metà di peso di cous cous di quanto ne avrei utilizzato di semolino!

Provateli:

Per 4 persone:

  • 120-140 g di cous cous
  • 300-350 g di acqua più q.b. per impastare
  • 1 cucchiaino abbondante di olio extravergine di oliva
  • farina di semola q.b. per impastare
  • sale q.b.
  • una confezione di pesto pronto, o l’equivalente di pesto fatto in casa
  1. Per prima cosa cuocete il cous cous seguendo le indicazioni sulla scatola: se è precotto non ci sarà bisogno di cottura, semplicemente dovrete ricoprirlo di acqua bollente salata e un filo d’olio, lasciarlo gonfiare e poi sgranarlo con pazienza con una forchetta.
  2. Se invece, come il mio, non era precotto, allora dovrete cuocerlo in pentola a pressione con l’acqua salata, per il tempo indicato sulla confezione più qualche minuto ancora: abbiamo bisogno di un cous cous colloso come risultato.
  3. A questo punto, assaggiatelo di sale, rovesciatelo su un piano e aspettate che si raffreddi (come da fotografia).
  4. Quando si sasrà intiepidito (ci vorrà una mezzoretta circa) lavoratelo con la farina e l’acqua per renderlo omogeneo e formare una bella palla che non si attacchi alle dita, ma anche che non si rompa. Per non farla attaccare alle dita occorre aggiungere farina, per non farla rompere occorre aggiungere acqua.
  5. Appiattite la vostra palla e tagliatela con i coppapasta appositi, o con un bicchiere, per darle la forma dei dischetti che tutti conosciamo.
  6. Sistemate per bene i dischetti in una teglia imburrata e lasciate riposare il tutto, coperto, per un giorno intero in frigorifero.
  7. Condite con il pesto e mettete in forno a 200° per circa 15 minuti: una favola.
Annunci

Il polpettone di verdure alla ligure. Ligurian vegetable loaf.

8 Lug
E’ un piatto molto semplice, ma che racchiude sapori che si sposano perfettamente tra di loro, facendone un polpettone veramente unico. Non lasciatevelo scappare!!!
  • 300 g di fagiolini
  • 400 g di patate
  • olio q.b.
  • 1/2 cipolla piccola, pelata e tagliata sottile
  • 2 uova
  • 70 g di parmigiano
  • 2 cucchiai di pesto
  • 40 g di pangrattato
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • maggiorana solo le foglie, un generoso mazzetto
  1. Lessate i fagiolini, scolateli e teneteli da parte.
  2. Lessate anche le patate, schiacciatele con una forchetta e fatele  raffreddare un po’.
  3. Aggiungetevi i fagiolini precedentemente lessati e soffriggete il tutto in poco olio con la cipolla.
  4. Amalgamatevi  a questo punto le uova, il parmigiano, il pesto, un poco di pangrattato (poco poco, il resto serve per la teglia), sale, pepe e maggiorana.
  5. Ungete la teglia a forno e versateci un poco di pangrattato, eliminate quello in eccesso.
  6. Versatevi il composto di verdure, spianatelo e ricopritelo con una bella spolverata di pangrattato.
  7. Con una forchetta disegnate delle righe per tutta la lunghezza del polpettone.
    Green-beans

    Image via Wikipedia

  8. Aggiungete un filo di olio e infornate in forno caldo a 180-200° per circa mezz’ora.
  9. Sfornate e servite a temperatura ambiente o tiepido.
  10. Buon appetito!!
This is one of my favorite dishes: Vegetables and vegetables that are beautiful and inviting in the summer and very healthy too!
It ‘a very simple dish,  that includes flavors that go perfectly together, making it a truly unique meatloaf. Do not miss it!

  •     300 g green beans
  •     400 grams of potatoes
  •     Oil to taste
  •     1 / 2 small onion, peeled and thinly sliced
  •     2 eggs
  •     70 g Parmesan cheese
  •     2 tablespoons pesto
  •     40 g breadcrumbs
  •     Salt to taste
  •     Pepper to taste
  •     Marjoram leaves, a generous bunch

1. Boil the green beans, drain and keep aside.
2. Boil the potatoes, mash with a fork and let cool a bit ‘.
3. Add beans and sautè them in a little oil with the onion.
4. Mix in the eggs at this point, together with Parmesan, pesto, bread crumbs a little (very little, the rest will be used for the pan), salt, pepper and marjoram.
5. Grease the baking pan and pour a bit of bread crumbs, remove the excess.
6. Pour the mixture of vegetables, flatten and cover with a fine dusting of breadcrumbs.
7. With a fork, draw lines along the length of the loaf.
8. Add a little oil and bake in a preheated oven at 180-200 degrees for about half an hour.
9. Remove from the oven and serve warm or at room temperature.
10. Bon appetit!

Le trofie pesto, pomodoro e verdurine. Pasta with tomato, pesto and vegetables.

23 Giu

Eccoci con una nuova ricettina ligure nella pasta, anche se il sugo è di quelli…come dire…un poco creativi…!

Il bello di questo sugo è che potete farlo apposta, ma potete anche utilizzare qualche avanzo….o di sugo di pomodoro o di pesto. La magia è quella di aggiungere un poco di verdurine saltate e….voilà, tutto cambia faccia!!

Per 4 persone:

  • olio extravergne di oliva q.b.
  • verdurine anche quelle surgelate per soffritto, oppure carota, cipolla e sedano tagliate finissime
  • 500 g. di passata di pomodoro
  • sale q.b.
  • mezzo vasetto di pesto, di quello buono, o se preferite fatelo voi!
  • 600-800 g di trofie, dipende da quanto mangiate……….
  • acqua salata per cuocere la pasta
  1. Fate un bel soffrittino con le verdure facendole saltare senza bruciarle
  2. Aggiungete il pomodoro e salate poco, perchè il pesto che unirete sarà già saporito
  3. Cuocete le trofie in abbondante acqua salata, ma che sia abbondante perchè le trofie richiedono molta acqua
  4. Scolatele morbide, cioè tenendo un poco dell’acqua di cottura, non esagerate però…., perchè le trofie assorbono molto il condimento.
  5. Conditele con il pomodoro alle verdure e il pesto, mescolate bene.
  6. Servite subito subito!!

I come back with a new  Ligurian recipe of pasta, even if the sauce is one of those … a little creative!

The beauty of this sauce is that you can do it on purpose, but you can also use some leftovers …. like tomato sauce or pesto. The magic is to add some sautè vegetables and … voila, everything changes!

this is a picture of self made pesto in a mortar.

Image via Wikipedia

Serves 4 persons:

  • extra virgin live oil to taste
  • vegetables like carrot, onion and celery finely chopped (even defrost)
  • 500 g. tomato puree
  • salt to taste
  • half jar of pesto, a good one, or if you prefer do it yourself!
  • 600-800 g of trofie or any other pasta you like, it depends on how much you eat ……….
  • salted water to cook pasta

1. Sautè the vegetables in oil without burning them…….
2. Add the tomatoes sauce and salt just a little, because the pesto you add, will be salted.
3. Cook pasta in boiling salted water.
4. Drain keeping a little of cooking water, do not overdo it, though because ….trofie absorb a lot of water.
5. Season with tomato, vegetables and pesto sauce, mix well.
6. Serve right away!

Filetto di vitello e verdure al pesto. Veal fillet and vegetables with pesto.

2 Mag

Buongiorno e ben tornati a chi è stato via per il cortissimo e inesistente ponte del primo maggio!!

Appena tornata ho trovato la spesa provvidenzialmente arrivata dopo l’ordine on line (si lo so, biologico e km 0, sono d’accordo, ma quando il frigorifero è vuoto è vuoto………) insomma mi sono ritrovata 4 bei filetti di vitello, ma alla griglia non mi attiravano……che fare? Avevo un discreto numero di verdurine…..e allora mi è venuto in mente di aggiungere un cucchiaino di pesto e……..miracolo!!! Magia!!!! Con poco un risultato egregio!!! Provare per credere.

Per 4 persone:

  • 2-3 cucchiai di olio di oliva
  • 8 fettine di filetto di vitello tagliate alte un dito circa
  • verdure a piacere io ho utlizzato:
  • asparagi quelli sottili sottili
  • mezzo  peperone tagliato a listarelle
  • una zucchina grande o due piccole
  • due pomodori perini tagliati a fette
  • un cucchiaino di pesto di ottima qualità
  • sale q.b.
  1. Scaldate l’olio in una padella antiaderente e fatevi rosolare a fuoco vivo le fettine di carne.
  2. Cuocetele quanto più vi piace: ben cotte o mediamente cotte e salatele. (non le lascerei molto al sangue: è vitello, non manzo, ma vedete voi!)
  3. Togliete la carne  dalla pentola e tenetela in caldo.
  4. Buttate nella pentola le verdure, aggiungetevi il pesto e cuocete a fuoco basso per almeno una ventina di minuti mescolando ogni tanto e coprendo con il coperchio.
  5. Allungate con un poco di acqua calda se fosse necessario (nel mio caso non lo è stato, ma se usate verdure acquistate nel periodo estivo avranno poca acqua al loro interno).
  6. Quando mancano pochi minuti al termine della cottura delle verdure, ributtate in pentola la carne.
  7. Servite subito e caldissimo: che buono!!

Hi!!! How can we transform a normal, very normal and ordinary veal fillet in something different with any stress? Very simple: add one tbsp of pesto to your meat and vegetables and you’ll smell the flavour, you will taste the difference!!

Serves 4:

  • 2-3 tbsp extra virgin olive oil
    this is a picture of self made pesto in a mortar.

    Image via Wikipedia

  • 8 slices of veal fillet cut medium high
  • vegetables: I have used:
  • very thin asparagus
  • 1/2 pepper cut in stripes
  • one big zucchini or 2 small ones
  • 2 tomatoes cut in slices
  • 1 tbsp of pesto sauce, the best quality
  • salt to taste
  1. Heat the oil in a large fry pan and sauté the meat for few minutes.
  2. Cook the meat as long as you like: it depends on your taste.
  3. Set the meat aside.
  4. In the same fry pan put the vegetables, add the pesto sauce and cook at low heat for 20 minutes stirring and with lid.
  5. If you need, add some hot water during the cooking.
  6. Few minutes before the end, add the meat to the vegetables and cook for few minutes.
  7. Season with salt and serve right away!!
ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Fermentation • Preservation • Cooking • Cultures • Aspergillus

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione