Archive | Secondi piatti con il pesce RSS feed for this section

Il salmone al forno con mandorle tritate: light light light.

24 Giu

Lo so, fa caldo e non si ha voglia di cucinare, accendere il forno poi!!!???

Assolutamente da scartare? In teoria sì, in pratica 15 minuti di forno sono proprio pochi per regalarci un piatto sano, gustoso e light!

Il pesce, quando è buono, della migliore qualità, non ha bisogno di essere troppo “pasticciato” in cottura, per non perdere il suo aroma e il suo gusto.

Semplice e veloce: la ricetta migliore per (quasi) tutti i tipi di pesce! Provatelo!

Per 4 persone:

  • 4 o 6 tranci si salmone spinati e senza pelle (attenzione, il tipo a ferro di cavallo ha le spine attaccate all’osso centrale: si devono togliere con la pinzetta!!!)
  • olio extravergine dio oliva q.b.
  • sale q.b.
  • timo fresco tritato q.b.
  • mezzo bicchiere di vino bianco molto buono
  • 40 g di mandorle pelate tritate finemente
  1. Sistemate i tranci si salmone su una placca da forno rivestita di alluminio
  2. Irrorate con l’olio e salate.
  3. Spolverizzate abbondantemente con il timo fresco tritato e con le mandorle.
  4. Cuocete in forno caldo a 220 ° C per 5 minuti.
  5. Bagnate c0n il vino bianco e continuate la cottura per altri 10 minuti.
  6. Sfornate e gustate subito!!!
  7. Buon Appetito!!

Torta salata alici, pomodorini e ricotta: che buona!!

12 Giu

Sono sincera, quando ho deciso di provare questa torta salata non pensavo mi avrebbe dato queste soddisfazioni!!!

E’ venuta bellissima, buonissima, molto colorata ed allegra, ma soprattutto è un modo per mangiare, e far mangiare, il pesce anche a chi non lo ama molto!

Provatela anche voi e vedrete che entrerà tra le vostre preferite, soprattutto in questo periodo in cui il pesce azzurro, che fa sempre benissimo, è molto conveniente!!

Per una torta di 24-26 cm di diametro (4 persone)

  • Una dose di pasta brisè di circa 300 g
  • 250 g di ricotta
  • 2-3 uova
  • 2  cucchiai di parmigiano 36 mesi grattugiato
  • 2 cucchiai di pecorino romano stagionato grattugiato
  • sale q.b.
  • 12-14 alici lavate e pulite (senza testa, nè coda, ne lisca centrale)
  • una decina di pachino tagliati a metà, o altri pomodorini tagliati a fettine
  • prezzemolo tritato q.b.
  • buccia di limone grattugiata q.b.
  • pangrattato un cucchiaino
  1. Foderate con la pasta la vostra teglia, tenendo i bordi medio-alti, ma non troppo.
  2. In un mixer, mischiate la ricotta alle uova e aggiungete i formaggi.
  3. Continuate a mischiare fino a quando non avrete ottenuto una crema spumosa.
  4. Assaggiate e salate q.b.
  5. Versate il composto di ricotta sul fondo della teglia.
  6. Appoggiatevi sopra a raggera le alici aperte a libro.
  7. Guarnite con i pomodorini.
  8. Spolverizzate con prezzemolo e buccia di limone grattugiata, terminate con il pangrattato.
  9. Cuocete in forno caldo a 200° per 20-30 minuti.
  10. Buon appetito!!

Salmone al cartoccio per una dieta gustosa

25 Feb

Il salmone è uno dei pesci che preferisco, è gustoso e si presta a moltissime preparazioni. Questa in particolare porta via pochissimo tempo, ma dà risultati veramente eccellenti! Provatela anche se siete a dieta, se metterete poco olio avrete anche pochissime calorie…..che volete di più??!!

Per 4 persone:

  • 6 tranci di salmone, del tipo a ferro di cavallo con l’osso centrale.
  • sale aromatico q.b.
  • un filo di olio di oliva
  • un bicchiere di vino bianco buono
  • prezzemolo tritato q.b.
  1. Pulite il salmone toglirndo la pelle, l’osso centrale ed eventuali spine rimaste nel trancio.
  2. Prendete una pirofila piccola, a misura, e rivestitene la base con della carta d’argento che sbordi su tutti i lati.
  3. Ungete il fondo della carta con poco olio e sistematevi sopra il pesce.
  4. Salate con il sale aromatico alle erbe,  bagnate con il vino bianco e spolverizzate con il trito di prezzemolo.
  5. Chiudete il cartoccio facendo attenzione che sia ben chiuso.
  6. Mettete in forno caldo a 200° per 20 min.
  7. Aprite il cartoccio e gustatevi questa meraviglia di salmone!

La coda di rospo dietetica: poco tempo e poche calorie

12 Feb

Eccomi qua!! Come state?

Oggi avevo voglia di qualche cosa di veramente buono, sfizioso, ma poco poco calorico….che fare? Ho visto dal pescivendolo una coda di rospo di 1300 grammi che era una meraviglia…..compatta, bianchissima, soda e profumata….come potevo lasciarla lì?

Me la sono comprata e l’ho portata a casa. L’ho sciacquata per bene ed asciugata con la carta assorbente, poi l’ho strofinata con un misto di erbe aromatiche ed aglio tritati finissimamente e…voilà, la ricetta di sotto.

Per 6 persone:

  • 1 coda di rospo (pescatrice) intera, a cui avrete tolta la pelle, sciacquata ed asciugata
  • una manciata di erbe aromatiche miste (alloro, timo, maggiorana), mischiate a sale fino e aglio (poco) tritate finemente
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • 6-7 patate medie, pelate e tagliate a pezzettoni
  • acqua salata q.b. per le patate
  • un bicchiere di vino bianco buono
  1. Rotolate più volte la pescatrice, sopra e sotto, nelle erbe aromatiche.
  2. Appoggiatela in una pirofila e conditela con un filo di olio, quanto decidetelo voi.
  3. Mettetela in forno caldo a 200° per 15 min.
  4. Nel frattempo portate a bollore una pentola di acqua e cuocetevi le patate per una quindicina di minuti.
  5. Trascorsi i 15 min. togliete  il pesce dal forno e bagnatelo con il vino bianco, aggiungete le patate, che avrete scolato.
  6. Rimettete il tutto in forno e portate a cottura, ci vorranno circa 40 min. in tutto, dipende da quanto la coda di rospo è spessa nella sua parte più alta: quando la prova forchetta vi dirà che quella parte è cotta, toglietela dal forno.
  7. Non dimenticatevi, durante la cottura, di bagnare il vostro pesce con il sughetto che si crea.
  8. Buon appetito!!!!
culturesgroup

Fermentation • Preservation • Cooking • Cultures • Aspergillus

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice&Cannella

ci vuole passione