Tag Archives: timo

Polpettone con frutta secca su letto di purea alla zucca

12 Ott

Questo polpettone è assolutamente meraviglioso, la ricetta iniziale proviene dalla Cucina Italiana e la potete trovare qui, io l’ho leggermente modificata secondo i miei gusti e la mia fantasia, il risultato è assolutamente strepitoso, i miei ospiti l’hanno gradito molto! I polpettoni sono sempre un jolly, si preparano velocemente, possono essere confezionati in anticipo e piacciono a tutti, soprattutto ai bambini.

Hanno un unico difetto, a mio parere, non sono molto eleganti……ma se sono presentati su una base colorata, come questo, ecco….allora sono belli da vedere e il gioco è fatto!

L’unica accortezza: cuocendolo in forno, al cartoccio, non rimane sugo, per cui è fondamentale servirlo con il purè, diversamente risulterebbe un poco asciutto. Fate quindi tutte le variazioni che volete, sperimentate pure se vi fa piacere, ma il purè no, quello non cambiatelo!

Per 8 persone:

  • 60 g di mollica di pane
  • latte q.b.
  • 40 g di pistacchi sgusciati
  • 40 g di pinoli (o noci, io ho usato le macadamia)
  • 1 mela verde grossa, pelata e tagliata a pezzi
  • 50 g di castagne bollite e pelate (si trovano già pronte, sottovuoto, al supermercato)
  • 80 g di mortadella a fette
  • 50 g di lardo a fette
  • 1 cipollotto piccolo pulito e tagliato a pezzi
  • 200 g di carne trita di vitellone
  • 100 g di carne  trita di maiale
  • 2-3 uova, dipende dalla grandezza
  • 1 cucchiaino di timo tritato
  • pasta di tartufo q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • vino bianco secco q.b.
  • 500 g di zucca pelata,  sbollentata e passata
  • 500 g di patate cotte e pelate, passate.
  • poco burro per il purè
  • prezzemolo tritato sbollentato per qualche secondo, q.b.
  1. Mettete a bagno la mollica nel latte, sbriciolatela bene e lasciate riposare.
  2. Nel frattempo, tritate grossolanamente la frutta secca, aggiungete la mela e le castagne e continuate a tritare, sempre grossolanamente. Tenete da parte.
  3. Nello stesso mixer, senza lavare il boccale, tritate finemente mortadella, il lardo e il cipollotto; unite la carne trita con le uova e il timo : mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
  4. A questo punto unite le carni alla frutta tritata, alla pasta di tartufo e alla mollica ammorbidita: salate e pepate.
  5. Formate un rotolo che non abbia un diametro maggiore di 8 cm e arrotolatelo con un foglio di carta forno leggermente bagnato con del vino bianco di buona qualità
  6. Sigillatelo ai lati e cuocetelo in forno statico a 200-220° per 30 minuti circa, bagnandolo di tanto in tanto con vino o brodo.
  7. Nel frattempo, preparate un purè alla classica maniera, utilizzando patate e zucca (come daingredienti)
  8. Quando il purè sarà pronto, mantecatelo con un poco di burro, versatelo sul piatto da portata e ricopritelo con il polpettone a fette: ed ora godetevi i meritati complimenti dei commensali: non mancheranno!!
 

 

Annunci

Pomodorini Pachino alle erbe aromatiche, sottovetro!

12 Mar

Cosa fareste se, improvvisamente, si aprisse la porta di casa e ben 10 kili di pomodorini Pachino entrassero nella vostra casa….???!!! E’ esattamente la domanda che mi sono fatta io quando è entrata questa cassa, in arrivo direttamente dalla Sicilia!

Salsa di pomodoro? Magari sì MA…..ne abbiamo ancora tanta dalla nostra produzione estiva in campagna, valeva la pena farne dell’altra? E così ho pensato alla mia bresaola di tonno, prossimamente su questi schermi, e ho concluso che sarebbero stati perfetti come accompagnamento e che sarebbe stato anche carino metterli sottovetro, in modo da poterli conservare, anche se io non ho messo aceto, per cui i miei non si conserveranno a lungo (voi invece mettetelo).

Certo, è un lavoro lungo e di pazienza, ma il risultato è stato così soddisfacente che non me ne sono affatto pentita. Da 10 kili di Pachino assolutamente sodi e profumati, ho ricavato 15 barattoli da 500 g. (un’ottima resa) per cui voi se  volete ottenere 3 barattoli, partite da 2 kg. di pomodorini.

Per 3 barattoli:

  • 2 kg di pachino, lavati e tagliati a metà
  • sale fino q.b.
  • zucchero un cucchiaino
  • erbe aromatiche miste: rosmarino, salvia, timo, origano fatte seccare e ridote in polvere con il mixer
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 4 cucchiai di aceto di mele
  1. Disponete i vostri pomodorini tagliati a metà in uno scolapasta, salateli poco poco e lasciateli riposare 2-3 ore perchè perdano parte della loro acqua.
  2. Appoggiateli  sulla tegllia del forno ricoperta da carta forno senza sovrapporli e accendete il forno a 90°.
  3. Lasciateli seccare in forno per 5 ore e poi lasciateli rafffreddare.
  4. Rimetteteli in uno scolapasta e fateli riposare per una notte intera perchè perdano la loro acqua di cottura.
  5. Tritate le erbe aromatiche e unitele ai pomodorini insieme all’aceto, salate e aggiustate di zucchero fino a quando non avrete ottenuto un gusto morbido, saporito e non acidulo.
  6. Invasate e sterilizzate i vasi in acqua calda bollente per almeno 30 min.
  7. Lasciate raffreddare nell’acqua e voilà, sono pronti!

Pasta ricotta e melanzane. Pasta with ricotta and eggplants.

5 Lug

D’estate le melanzane sono una vera meraviglia: sono belle, lucide, pochi semi all’interno, gustose e per nulla amare….io le amo molto e le utilizzo appena posso in tutti i modi: questo è uno dei miei preferiti per ottenere una pasta leggera e piena di gusto.

Per 4 persone:

  • olio extravergine di oliva q.b.
  • una cipolla piccola pelata e tagliata sottile
  • 1 melanzana grossa o due piccole pulite e tagliate a dadini
  • 1 zucchina tagliata a dadini
  • una scatola scarsa di passata di pomodoro a pezzettoni
  • sale q.b.
  • 250 g. di ricotta
  • 1 manciata di foglioline di timo fresco
  • acqua salata per la pasta
  • 320 g. di pasta
  1. Scaldate l’olio e fate soffriggere a fuoco dolce la cipolla.
  2. Unite le verdure e fatele saltare qualche minuto
  3. Aggiungte il suco e la ricotta e salate: cuocete per 10-15 minuti fino a quando i dadini di melanzana non si saranno cotti.
  4. A questo punto frullate il tutto grossolanamente, unite il timo  e mettete da parte.
  5. Cuocete la pasta per il tempo indicato sulla confezione, condite e servite!
    La ricotta

    Image via Wikipedia

In summer, the eggplants are really wonderful: they are beautiful, shiny, few seeds inside, tasty and not at all bitter …. I love them very much and use them whenever I can in every way: this is one of my favorites to get a light pasta full of flavor.

Serves 4:

  •      extra virgin olive oil q.b.
  •      one small onion, peeled and thinly sliced
  •      1 large or two small eggplant, diced and cleaned, cut into cubes
  •      1 zucchini, cut into cubes
  •      a  little canned tomato purée
  •      salt q.b.
  •      250 g. ricotta
  •      1 handful fresh thyme leaves
  •      salted water for pasta
  •      320 g. pasta

1. Heat the oil and sautè the onion over a low heat.
2. Add the vegetables and let them sautè a few minutes
3. Add the tomato juice and ricotta cheese and salt: cook for 10-15 minutes until the  eggplant cubes are cooked.
4. At this point, puree all with a food processor and  add the thyme:  set aside.
5. Cook the pasta for the time indicated on the package, season and serve!

Pomodorini al forno: semplici e super!

14 Apr

Buongiorno!!!

Sono tornata e sono assolutamente sfasata dal jet lag! Il viaggio è stato piacevole, avevo ben 3 posti a mia disposizione e me li sono goduti  :-)) , ora però sono a casa e mi sento come se mi avessero dato una ripassata nel frullatore…..

Stasera, quindi, qualcosa di molto molto semplice, ma anche molto adatto alla stagione che mi sembra caldina, dato il calendario…..e pensare che a NYC si gelava!!!

Per 4 persone :

  • 250 g. di pomodorini pachino lavati e tagliati a metà
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio di aglio sbucciato e senza l’anima interna
  • 2-3 rametti di timo fresco, o se non lo avete un paio di cucchiai di quello secco, il gusto è diverso, ma può andare bene ugualmente
  • sale q.b.
  • pepe come se piovesse
  • basilico a piacere
  1. Lasciate scolare i pomodorini in uno scolapasta per una mezz’oretta.
  2. Nel frattempo preparate l’olio aromatizzato versando olio, aglio e timo in un pentolino e cuocendo a fuoco bassissimo per una paio di minuti, mescolando di tanto in tanto.
  3. Sistemate i pomodorini in bell’ordine in una pirofila da forno che li contenga a misura e versatevi sopra l’olio caldo filtrato (buttate l’aglio e il timo che vi saranno rimasti nel colino)
  4. Cuocete in forno caldo a 200° per 30 minuti.
  5. Togliete la pirofila dal forno,  e servite!!!
  6. Buoni no???!!! Se utilizzate poco olio è anche una ricetta dietetica!
    Common thyme (Thymus vulgaris)

    Image via Wikipedia

Good morning!

I’m back from NYC and I’m completely jet lagged….so today I’m posting something very simple, but even perfect for the season….here in Italy is nice and warm.

Serves 4;

  • Half a pound of  vine-ripened cherry tomatoes, halved
  • 5 tablespoons of olive oil
  • 1 medium-sized cloves of garlic, peeled
  • 2-3 sprigs of fresh thyme or 2 tbsp of dried
  • Salt to taste
  • Freshly ground pepper to taste
  • Fresh basil, some leaves
  1. Remove the thyme leaves from their stem and finely chop. Reserve.
  2. Preheat your oven to 350°F.
  3. In a small saucepan on very low heat add the olive oil, thyme and  garlic.:  cook for a couple of minutes, stirring occasionally.
  4. Place the tomatoes in a pan and drizzle with the garlic-infused oil and thyme, previously filtered (throw away the remaining garlic and thyme).
  5. Cook into tha oven for 30 minutes.
  6. Take the pan out from the oven,
  7. Season with salt, pepper and fresh basil.
  8. Serve and enjoy!!! If you use a small quantity of oil is a dietetic recipe!!!
ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Fermentation • Preservation • Cooking • Cultures • Aspergillus

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione