Archivio | febbraio, 2012

Kalustyan’s: un indirizzo segreto a New York

29 Feb

New York è per tutti i palati e per tutte le cucine.

Non si mangia solo americano, ma anche asiatico, europeo, africano…..e chi più ne ha più ne metta: infatti nella Grande Mela si mangia benissimo e si possono davvero fare le esperienze più disparate.

Questo però non vale solo per i ritoranti, vale anche per i negozi di alimentari ed è proprio di uno di questi che vi voglio parlare: Kalustyan’s.

Kalustyan’s non è facile da trovare, poco recensito, nessuna guida turistica ( a parte Zagat) che io abbia letto l’ha mai citato, è uno di quegli indirizzi segreti che i newyorkesi si tengono ben stretti! A me l’ha segnalato, appunto, un’amica newyorkese doc con casa nell’Upper West Side.

Quello che mi ha stupito è la varietà: ho contato ben 26 tipi di riso….!!! Rosa, rosso, venere, brown, nero….di tutto e di più….ma anche le farine e poi le spezie…! Ce ne sono centinaia, una gioia per ogni gourmet e per ogni appassionato di cucina!!!

Se passate dalla città che non dorme mai, andate da Kalustyan’s, non vi deluderà!

KALUSTYAN’S: dal 1944 , 4000 varietà di spezie, erbe, dolci, tè, caffè……….30 varietà di chili, 50 tipi diversi di fagioli……….anche on line.

123 Lexington Avenue, 10016 NY


Annunci

Salmone al cartoccio per una dieta gustosa

25 Feb

Il salmone è uno dei pesci che preferisco, è gustoso e si presta a moltissime preparazioni. Questa in particolare porta via pochissimo tempo, ma dà risultati veramente eccellenti! Provatela anche se siete a dieta, se metterete poco olio avrete anche pochissime calorie…..che volete di più??!!

Per 4 persone:

  • 6 tranci di salmone, del tipo a ferro di cavallo con l’osso centrale.
  • sale aromatico q.b.
  • un filo di olio di oliva
  • un bicchiere di vino bianco buono
  • prezzemolo tritato q.b.
  1. Pulite il salmone toglirndo la pelle, l’osso centrale ed eventuali spine rimaste nel trancio.
  2. Prendete una pirofila piccola, a misura, e rivestitene la base con della carta d’argento che sbordi su tutti i lati.
  3. Ungete il fondo della carta con poco olio e sistematevi sopra il pesce.
  4. Salate con il sale aromatico alle erbe,  bagnate con il vino bianco e spolverizzate con il trito di prezzemolo.
  5. Chiudete il cartoccio facendo attenzione che sia ben chiuso.
  6. Mettete in forno caldo a 200° per 20 min.
  7. Aprite il cartoccio e gustatevi questa meraviglia di salmone!

Un petto di pollo farcito semplicissimo e diverso.

20 Feb

A volte abbiamo in frigorifero, (o in freezer)  un petto di pollo, magari anche intero, perchè un petto di pollo non si nega a nessuno, ma non sappiamo cosa farne….nel senso che sì, l’abbiamo comprato per tenerlo di scorta, ma ora che farne?

Le solite fettine?? Oppure le solite fettine impanate…???!!

Noooooooooooooooo!!!!!

Provate questa ricetta, una meraviglia, veloce e, se usate pochi grassi, anche non troppo calorica.

Per 4 persone:

  • 150 g di prosciutto cotto
  • 50 g di pistacchi sgusciati (salati o non è lo stesso)
  • 2-3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 2 petti di pollo puliti e tagliati a metà (quindi quattro mezzi petti)
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale q.b.
  • un bicchiere di vino bianco secco, buono
  1. Tritate il prosciutto cotto in un mixer insieme ai pistacchi.
  2. Unitelo, in una ciotola,  al parmigiano così a potere mischiare per bene gli ingredienti tra di loro.
  3. Ora la parte più difficile, ma che non vi deve spaventare perchè in realtà è semplicissima: prendete un coltello affilato e fate un taglio orizzontale (di piatto) all’interno del vostro petto di pollo partendo dalla parte più spessa, per creare una tasca. Dovete fare solo attenzione a creare veramente una tasca senza tagliare il petto a fette: insomma con il coltello  non andate fino in fondo, ma create, appunto, una tasca.
  4. Salate i petti di pollo, riempiteli con la vostra farcia, mettetene più che potete, non importa se la vostra tasca rimane aperta, è anche più bella a vedersi.
  5. Non cucite, nè chiudete con spago, non ce n’è bisogno.
  6. A questo punto sistemate i vostri petti di pollo in una pirofila leggermente oliata, con il ripieno all’insù.
  7. Cuocete in forno caldo a 180° per 30-40 min. circa, bagnando con il vino bianco dopo 10 min. di cottura e continuando a bagnare con il sughetto che si forma ogni 5-10 min. circa.
  8. Buon appetito!!

Le scaloppine di vitello con funghi e castagne!

16 Feb

Eccomi qua!!

Finalmente ho trovato il tempo per postare questa ricetta che ho realizzato settimana scorsa e che mi è piaciuta tantissimo!

E’ cremosa, gustosa e diversa dal solito, ma anche velocissima da fare….insomma mi è proprio piaciuta e la condivido volentieri con voi, soprattutto in queste giornate così fredde!!

Per 4 persone:

  • 8 scaloppine di vitello
  • farina q.b.
  • 1 spicchio di aglio non pelato (in camicia)
  • 300 g di funghi champignons surgelati e scongelati
  • sale q.b.
  • vino bianco q.b.
  • 150 g di castagne già cotte e pelate (si trovano sottovuoto al supermercato)
  • un bicchiere di vino bianco secco, buono.
  • prezzemolo tritato q.b.
  1. Battete le scaloppine con un batticarne e rotolatele nella farina: mettetele da parte.
  2. In una padella, rosolate l’aglio nell’olio e poi tiratelo via.
  3. A questo punto, nella stessa padella, versate i funghi, salateli e portateli quasi a cottura bagnandoli, dopo una decina di minuti, con il vino bianco.
  4. Unitevi la carne e le castagne, salate e cuocete il tutto per una decina di minuti rigirandola almeno una volta.
  5. Servite la carne ricoperta con il suo contorno di funghi e castagne e spolverizzata con il prezzemolo: buon appetito!!!!
ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Fermentation • Preservation • Cooking • Cultures • Aspergillus

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione