Tag Archives: pomodori

Torta salata alici, pomodorini e ricotta: che buona!!

12 Giu

Sono sincera, quando ho deciso di provare questa torta salata non pensavo mi avrebbe dato queste soddisfazioni!!!

E’ venuta bellissima, buonissima, molto colorata ed allegra, ma soprattutto è un modo per mangiare, e far mangiare, il pesce anche a chi non lo ama molto!

Provatela anche voi e vedrete che entrerà tra le vostre preferite, soprattutto in questo periodo in cui il pesce azzurro, che fa sempre benissimo, è molto conveniente!!

Per una torta di 24-26 cm di diametro (4 persone)

  • Una dose di pasta brisè di circa 300 g
  • 250 g di ricotta
  • 2-3 uova
  • 2  cucchiai di parmigiano 36 mesi grattugiato
  • 2 cucchiai di pecorino romano stagionato grattugiato
  • sale q.b.
  • 12-14 alici lavate e pulite (senza testa, nè coda, ne lisca centrale)
  • una decina di pachino tagliati a metà, o altri pomodorini tagliati a fettine
  • prezzemolo tritato q.b.
  • buccia di limone grattugiata q.b.
  • pangrattato un cucchiaino
  1. Foderate con la pasta la vostra teglia, tenendo i bordi medio-alti, ma non troppo.
  2. In un mixer, mischiate la ricotta alle uova e aggiungete i formaggi.
  3. Continuate a mischiare fino a quando non avrete ottenuto una crema spumosa.
  4. Assaggiate e salate q.b.
  5. Versate il composto di ricotta sul fondo della teglia.
  6. Appoggiatevi sopra a raggera le alici aperte a libro.
  7. Guarnite con i pomodorini.
  8. Spolverizzate con prezzemolo e buccia di limone grattugiata, terminate con il pangrattato.
  9. Cuocete in forno caldo a 200° per 20-30 minuti.
  10. Buon appetito!!
Annunci

Crema di melanzane al ristorante indiano Angeethi a Parigi!!! Eggplant cream by Angeethi an indian restaurant in Paris!!

12 Ago

Eccomi a Parigi con giornate bellissime, un cielo azzurro azzurro, una temperatura gradevole e la follo parigina che non manca mai…….

Ieri sera abbiamo cenato in un ristorante indiano, scelta un poco strana a Parigi, ma che si è rivelata davvero vincente. Siamo capitati vicino a Place de la Bastille, una zona molto frequentata dai Perigini, meno dai turisti. Ci siamo ritrovati lì in cerca di un vero bistrot parigino che si è poi rivelato chiuso per ferie, per cui abbiamo scelto questo ristorante perchè er davvero afollatissimo!!! Ci siamo trovati bene, in particolare questa crema di melanzane era favolosa, ho subito chiesto la ricetta e ve la passo volentieri: potrete gustarla calda su tartine come antipasto, o accompagnarla a del riso basmati……

Per 4 persone:

  • Due melanzane di media grandezza
  • 2-3 spicchi d’aglio pelati
  • sale q.b.
  • una cipolla grossa pelata e tagliata sottile
  • due o tre cucchiaini di curry in polvere o anche di  garam masala
  • tre quattro cucchiaioni  di tahini
  • la buccia grattugiata di un limone
  • 2 cucchiai circa di olio extra vergine di oliva
  • prezzemolo tritato q.b.
  1. Bucherellate le melanzane con una forchetta e mettetele nel forno caldo a 200° per circa 40 min. fino a quando non saranno morbide all’interno.
  2. Toglietele dal forno, pelatele velocemente o si scuriranno, riducetele in crema in un mixer insieme all’aglio: salate.
  3. Aggiungete tutti gli altri ingredienti e continuate a tritare fino a quando non avrete ottenuto una crema omogenea.
  4. Controllate il sale e., se necessario, aggiungetene.
  5. Guarnite con il prezzemolo tritato e lasciate riposare in frigorifero anche per un giorno intero: anzi, meglio: questa crema è più buona il giorno dopo.

Ristorante indiano ANGEETHI, 36 Rue de la Roquette, Parigi tel. 0148067650  Non caro.

Here I am: in Paris with beautiful days, blue blue skies, a nice temperature and the Parisian crowd that never fails …….

Last night we had dinner at an Indian restaurant, a little strange choice in Paris, but that has proved to be very successful. We happened near  Place de la Bastille, an area frequented by locals more than tourists. We went there in search of a real Parisian bistro, which turned out to be closed for vacation, so we chose this indian restaurant because it was really crowded and everybody seemed to be very happy about the food! We had a good dinner, especially the cream with eggplant was fabulous, I immediately asked for the recipe and I want to share it with you: you can eat it  hot on sandwiches as an appetizer, or with basmati rice ….

Homemade garam masala. Photo taken in Kent, Oh...

Image via Wikipediaolio d’olivaprezzemolo per guarnire

For 4 persons:

  • Two medium-sized eggplants
  • 2-3 cloves garlic, peeled
  • Salt to taste
  • A large onion peeled and thinly sliced
  • 2-3 teaspoons of curry powder or even garam masala
  • 3-4 spoon tahini
  • Grated rind of one lemon
  • About 2 tablespoons of extra virgin olive oil
  • Chopped parsley q.b.

1. Prick the eggplants with a fork and place them in preheated oven at 400 F degrees for about 40 min. until they are soft inside.
2. Remove from the oven, peel them quickly or they will darken, cut it in cream in a blender with the garlic: season with salt.
3. Add all other ingredients and continue mixing in the food processor until you obtain a smooth cream.
4. Check the salt, if necessary, add.
5. Garnish with chopped parsley and let stand in refrigerator for a full day, even better: this cream is good the next day.

Indian restaurant ANGEETHI, 36 Rue de la Roquette, Paris tel. 0148067650. Not expensive.

Torretta di branzino e patate, in partenza per Parigi!! Little tower of sea bass and potatoes, living for Paris!

9 Ago

 

 

Ebbene sì: sono in partenza per Parigi, La ville lumiere, la città più scoppiettante in Europa…o no…??!!!

Comunque sia, sono felicissima di partire per quella che sarà una settimana di mostre, shopping, buon cibo di tutti i tipi e negozietti segreti….di cui vi parlerò molto volentieri!!

In attesa delle mie “cartoline da Parigi”, quindi, gustiamoci insieme un piatto che ho assaggiato proprio ieri sera in un ottimo ristorante del levante ligure, e che ho provato a realizzare per voi.

Per 4 persone:

  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • 2 patate abbastanza grosse, pelate e tagliate a fette sottilissime
  • 300 gr di filetti di branzino
  • 2 pomodori sangue di bue tagliati a fette sottili
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • pesto di olive, meglio se taggiasche, quanto basta

Preparazione:

  1. Versate l’olio in una padella antiaderente e fatevi saltare le patate fino a quando non saranno appana dorate, ma non sfatte, senza romperle. Tenetele da parte.
  2. Iniziate quindi a montare la torretta in una teglia su cui avrete messo della carta da forno alternando le fette di patate,il  pomodoro e il branzino, usando come prima e ultima fetta le patate.
    Pepate e versate dell’olio extravergine di oliva e infornate a 180° per una quindicina di minuti.
  3. Servite su piatti individuali, contorniato dal patè di olive.
  4. Buonissimo!!!

Yes: I am leaving to Paris, la ville lumiere, the funniest city in Europe … or not  …??!!!

Oliva Taggiasca

Image via Wikipedia

However, I am very happy to leave for a week of exhibitions, shopping, good food and secret shops of all types  …. and I will b

e happy to share my addresses with you!!

While waiting for my “postcards from Paris,”  let’s enjoy this dish that I tasted yesterday evening in a restaurant of the eastern Liguria, and I tried to re-create for you.

For 4 persons:

* Extra virgin olive oil q.b.
* 2 potatoes large enough, peeled and sliced ​​thin
* 300 grams of sea bass fillets
* 2 tomatoes thinly sliced
* Salt q.b.
* Pepper q.b.
* Olive pesto, preferably taggiasche enough

preparation:

1. Pour the oil in a frying pan and sautè the potatoes until they are golden,  but not completely done, without breaking them. Keep them aside.
2. Start to mount the tower in a pan covered with baking sheet, alternating slices of potato, tomato and sea bass, using  as the first and last slice the potatoes. Pepper and pour extra virgin olive oil and bake at 380 degrees F for fifteen minutes.
3. Serve on each plate, surrounded by olive paste.
4. Very good!

Insalata di filetto all’aceto balsamico. Fillet salad with balsamic vinegar.

26 Lug

Buongiorno!!!

 

Cosa ne direste di una bella insalata??!! Con quel qualcosa in più, però. che ne fa un piatto unico: il filetto.

Per 4 persone:

  • olio extravergine di oliva q.b.
  • $ filetti di manzo tagliati a tocchetti non troppo spessi
  • sale q.b.
  • un cucchiaio di aceto balsamico buono
  • insalata q.b. del tipo che volete voi, io amo la valeriana
  • 15 pomodorini pachino tagliati a pezzi
  1. Scaldate l’olio nella padella antiaderente e scottatevi velocemente i tocchetti di filetto dopo averli salati e bagnati con l’aceto.
  2. Girateli più volte per farli insaporire da tutte le parti.
  3. Fateli rosolare un poco perchè prendano un bel colore dorato, senza bruciarli.
  4. Nel frattempo pulite l’insalata e mettetela in una insalatiera insieme ai pomodorini.
  5. Unitevi la carne e, se necessario, aggiustate di sale e olio.
  6. Servite subito o a temperatura ambiente.
  7. Questa insalata è davvero una delizia!

Hello!

How about a nice salad?! With that little bit more…… which makes it a unique dish: beef fillet.

Small tomatoes in Korea

Image via Wikipedia

Serves 4:

* Extra virgin olive oil to taste
* 4 Beef fillets cut into pieces not too thick
* Salt to taste
* A tablespoon of good balsamic vinegar
* Salad to taste, the type you want, I love valerian
* 15 cherry tomatoes cut into pieces

1. Heat oil in frying pan and quickly sautè fillet pieces with vinegar: season with salt.
2. Turn it several times to flavor them from all sides.
3. Brown them so that they take a little golden brown color, without burning.
4. Meanwhile, clean and place the salad in a bowl with the tomatoes.
5. Add the meat and, if necessary, add salt and oil.
6. Serve immediately or at room temperature.
7. This salad is really delicious!

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Fermentation • Preservation • Cooking • Cultures • Aspergillus

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione