Tag Archives: uova

Frittata di tagliatelle: la pasta, l’arancio e l’autunno.

14 Nov

Come state, come state, come state?? Non sono impazzita, solo contenta: contenta che sia arrivato l’autunno quello delle giornate di sole ancora-tiepido-ma-non-per-molto, quello delle prime notti con la coperta un poco più pesante, quello della mezza stagione insomma! Io sono nata in gennaio e, dicono, chi nasce in inverno predilige il freddo: per me è proprio così!

E con l’autunno continua la mia ricerca sulla conservazione, sul riciclo, sul riuso….felice di non essere da sola in questo percorso. Dopo un’estate trascorsa a produrre e mettere sotto conservazione tutto quello che l’orto ha generosamente procurato, anche le bucce di melone e anguria sott’olio (!), ho iniziato questo autunno cercando, per esempio,  di utilizzare di più la parte verde dei porri, i gambi degli ultimi cipollotti, la buccia della zucca ed i suoi semi, il pane e…un classico….la pasta!!

A dire il vero, buttare pane e pasta mi ha sempre dato molto fastidio: la mia nonna, poi, si arrabbiava proprio, soprattutto se si trattava di pane!! Io cerco di ri-usarlo sempre ed è un’operazione semplice: polpette….dolci….panzanella….e per la pasta? Un classico: la frittata di pasta, piatto tipico napoletano che mi ha insegnato, nella sua semplicità, la mia amica Silvia, una di quelle amiche che colorano la vita.

L’altro giorno è venuta da me e l’abbiamo cucinata insieme, è stato un momento divertente, di relax e anche di complicità femminile, perchè a noi donne basta poco: a volte anche solo il sorriso di un’amica vera.

Per 4 persone:

  • 250 g di tagliatelle di pasta fresca già cotte (in pratica avanzate) e condite
  • un pochino di sugo di pomodoro per rinforzare il condimento (ma anche no se non l’avete pronto)
  • 2 cucchiai colmi di parmigiano o grana grattugiato
  • 4 uova
  • olio extravergine di oliva
  • una padella di ferro, o ghisa o antiaderente se proprio non avete una delle prime due
  • un coperchio grande per rendere più facile girare la frittata
  1. Se sono avanzate, appunto, le tagliatelle (o se non sono avanzate le avrete preparate e condite apposta), rimescolatele per renderle di nuovo morbide e aggiungete ancora un pochino di sugo.
  2. Sbattete le uova a parte in una terrina e unitele alla pasta mescolando vigorosamente.
  3. Aggiungete anche il parmigiano e distribuitelo per bene.
  4. Scaldate l’olio nella padella a fuoco vivace e, solo quando è ben caldo, versatevi il composto di pasta schiacciando bene con un cucchiaio di legno.
  5. Continuate la cottura a fuoco vivace fino a a quando la parte sotto vi sembrerà ben rosolata.
  6. A questo punto la parte un poco più delicata: aiutandovi con un coperchio, girate la frittata di pasta sottosopra e cuocetela dall’altra parte.
  7. Servite calda, tiepida ma anche a temperatura ambiente!
  8. E’ più buona il giorno dopo…d’altronde se abbiamo avanzato le tagliatelle oggi, la frittata di pasta sarebbe perfetta domani no??

Questa ricetta partecipa al contest di Valentina e Cinzia:

Annunci

Insalata uova, asparagi, fragole e chevre: la primavera in tavola!

1 Apr

Ieri ho assaggiato un’insalata fantastica, dai sapori primaverili e con una leggerezza veramente unica. Mi è piaciuta così tanto che oggi ho deciso di rifarla e di proporvela come buon augurio di primavera, perchè sia per tutti un buon inizio di stagione!

Provatela, è davvero molto veloce da fare, potete preparare alcuni ingredienti, come gli asparagi e i semi tostati, anche il giorno precedente!

Vi raccomando, come sempre, che gli ingredienti siano di ottima qualità, soprattutto il formaggio stagionato di capra.

Per 4 persone:

  • Un mazzo piccolo di asparagi, puliti
  • Dell’insalata mista lavata e tagliata a pezzi non troppo piccoli q.b.
  • Due manciate di pinoli tostati
  • Due manciate di semi di zucca tostati
  • 4 fragole belle grosse e carnose
  • 1 formaggio di capra stagionato
  • 3 uova sode
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Poche gocce di aceto balsamico di Modena della migliore qualità
  • sale q.b.
  1. Cuocete a vapore gli asparagi fino a quando saranno morbidi, ma ancora sodi, l’importante è che non diventino troppo molli, ma risultino ancora croccanti: teneteli da parte.
  2. Mettete in una ciotola l’insalata, unite i pinoli e i semi tostati, le fragole tagliate a fette sottili e il formaggio tagliato a fette di mezzo cm. circa insieme alle le uova tagliate anch’esse a  fettine sottili.
  3. Aggiungete anche gli asparagi tenuti da parte, mescolate ma non troppo, è bello che i diversi ingredienti siano ben visibili (come nella foto).
  4. In una terrina a parte mescolate l’olio con qualche goccia di aceto e il sale.
  5. Condite la vostra insalata e portatela in tavola!!
  6. Buon appetito.

Polpettone di manzo e maiale al parmigiano e spinaci

29 Mar

Lo so, sto un po’ latitando in questi giorni, ma sto cucinando molto, uscendo molto, trafficando molto……e tempo per il blog ne avanza poco…..prossimamente però posterò un sacco di ricette: la torta di zucchine ed emmenthal, la pasta con i pomodorini, le olive e la ricotta salata, la corona di riso prosciutto e piselli, l’insalata grana e pere…..insomma vi ho dato le anticipazioni, voi seguitemi e ne vedrete delle belle!!

Per fare questo polpettone ho usato carne di manzo, di maiale, salsiccia e prosciutto cotto: un signor polpettone!!

Vi dò gli ingredienti per un polpettone per 6 persone abbondanti:

  • 200 g di carne di manzo scelta, tritata
  • 100 g di carne di maiale tritata
  • 80 g di salsiccia a nastro, senza pelle
  • 80 g di prosciutto cotto magro tritato
  • 2 uova
  • 2 fette di pan carrè senza crosta ammollato nel latte
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • pane grattugiato q.b.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 200 g di spinaci sbollentati in acqua salata e ben strizzati
  • 1 noce di burro
  • sale q.b.
  1. Mescolate con le mani in una terrina le carni, aggiungete le uova e il pane.
  2. Unite anche il parmigiano e continuate a mescolare fino a quando tutto sarà ben amalgamato, controllate di sale e se necessario salate un poco.
  3. Fate saltare in padella gli spinaci con una noce di burro e non fate i difficili: io uso sempre l’olio, ma ci sono cose, tipo gli spinaci, che vanno saltati nel burro oppure si sentirà la differenza, salate q.b..
  4. Appoggiate sul tavolo un rettangolo di carta forno ed appiattitevi sopra il composto di carne trita formando un rettangolo il più possibile regolare.
  5. Farcite il rettangolo al centro con una striscia di spinaci.
  6. Aiutandovi con la carta da forno arrotolate il polpettone dalla parte più lunga e sigillate premendo con la mano.
  7. Ripassate il vostro “salsicciotto” nel pangrattato, questo aiuterà in cottura a tenere all’interno i succhi della carne, a rendere più morbido il polpettone e anche più bello.
  8. Scaldate il forno a 220° e cominciate la cottura del polpettone.
  9. Dopo 10 min. bagnate con il vino bianco ed abbassate il forno a 200°
  10. Cuocete per 50 min. circa, lasciate raffreddare fuori dal forno e tagliate a fette.
  11. E’ molto bello e buonissimo perchè il mix delle carni utilizzate fa davvero la differenza!
  12. Buon appetito.

Torta salata ricotta, uova e prosciutto.

5 Dic

                          .

 

Buongiorno a tutti!

Ieri ho deciso di preparare qualcosa di molto semplice che piacesse ai miei figli e che potesse essere preparato in anticipo con poca fatica. Io infatti ero fuori a cena e quindi si sarebbero trovati soli a tavola e….l’anarchia avrebbe imperato….il che vuol dire che se in tavola non ci fosse stato qualcosa di veramente, ma veramente molto appetitoso…..avrebbero ripiegato su schifezze varie…..

Ecco quindi questa torta salata davvero veloce e semplice, proprio come di solito piace ai ragazzi.

Per 4-6 persone:

  • 1 confezione di pasta sfoglia, io l’avevo in casa rettangolare, ma anche rotonda va benissimo
  • 8 uova
  • 1 confezione di ricotta fresca da 250 g
  • sale q.b.
  • 100 g di latte
  • 180 g di cubetti di prosciutto cotto
  1. Stendete la pasta sfoglia nella teglia e lasciate da parte.
  2. Sbattete le uova insieme alla ricotta, salate e aggiungete il latte.
  3. Continuate a sbattere fino a quando non avrete ottenuto un composto ben omogeneo.
  4. Aggiungete i cubetti di prosciutto e versate il tutto nella tortiera.
  5. Cuocete in forno caldo a 180° per 30-40 min. circa, fino a quando non sarà ben dorato in superficie.
  6. Potete servire caldo, tiepido o anche a temperatura ambiante, con della buona insalata.
  7. Buon appetito!!
culturesgroup

Fermentation • Preservation • Cooking • Cultures • Aspergillus

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione