Archivio | Pasta with meat RSS feed for this section

Spaghetti alla carbonara a regola d’arte.

3 Giu

Certo, fa caldo e non si ha tanta voglia di cucinare……i fornelli riscaldano un’aria già molto pesante a Milano…..ma una carbonara è veloce e, se fatta a regola d’arte, senza concessioni a variazioni inutili e dannose, è anche di grandissima soddisfazione: un vero piatto unico meraviglioso!

Provatela anche voi, è facilissima, bastano due o tre accorgimenti che fanno la differenza e che rendono questo piatto unico e insuperabile!

Per 4 persone:

  • Acqua salata q.b.
  • 320 g di spaghetti
  • 150 g di guanciale (potete usare anche la pancetta affumicata o non, ma secondo me con il guanciale è tutta un’altra cosa…..è grasso? Se lo cucinate come faccio io un po’ meno….)
  • 4 uova (uno a persona)
  • pecorino romano quanto volete, io ne ho utilizzato circa 100 gr. Anche qui: se volete un gusto meno forte utilizzate metà pecorino e metà parmigiano…..ma non sarà la vera carbonara…..
  • pepe nero come se piovesse…..
  1. Portate a bollore l’acqua e cuocetevi gli spaghetti.
  2. Nel frattempo in una padella antiaderente, senza aggiungere nè olio nè cipolla, nè aglio, nè altro, friggete il guanciale tagliato a dadoni, nemmeno tanto piccoli.
  3. Il guanciale, naturalmente, rilascerà tutto il suo grasso: levatene un poco con il cucchiaio se volete, per rendere la vostra carbonara più leggera.
  4. In una tazza rompete le quattro uova e mischiatele con metà del formaggio sbattendo bene con una forchetta.
  5. Quando gli spaghetti saranno cotti, ma al dente, scolateli e velocissimamente versateli nella pentola antiaderente con il guanciale: mescolate per condire a fuoco dolce.
  6. A questo punto versate il tutto nella pentola vuota che avete scolato e aggiungete le uova: A FUOCO SPENTO prechè le uova non devono diventare frittata, ma solo formare quella meravigliosa cremina che caratterizza questo piatto.
  7. Condite con il resto del pecorino e pepe, pepe, pepe.
  8. Buon appetito!!
Annunci

Risotto salsiccia e zucca.

7 Nov

Che bel risotto! Soprattutto in giornate come queste, con tutta questa pioggia, tutto questo autunno……non vi sembra assolutamente perfetto?

Ho utilizzato una zucca che avevo in casagià cotta: cotta in forno a spicchi, senza pelle e sulla carta argento, senza nessun condimento e tenuta da parte per ogni evenienza…per mangiarla così, a cucchiaiate, o per utilizzarla, per esempio, per questo risotto!

Per 4 persone:

  • 1 cipolla piccola pelata e tagliata a dadini
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 320 g di riso Carnaroli
  • 1 bicchiere di vino bianco buono
  • 200 g di salsiccia pelata
  • 200-300 g di zucca già cotta, a secondo di quanto desiderate che abbia il sapore della zucca
  • brodo vegetale q.b.
  • sale q.b.
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • burro q.b.
  1. Soffriggete la cipolla nell’olio senza bruciarla, magari aggiungete un poco di acqua calda se necessario.
  2. Unite il riso e fatelo tostare per bene almeno per un minuto così i chicchi si chiudono e mantengono tutto il loro  sapore.
  3. Sfumate con il vino per un minuto circa, poi aggiungete la salsiccia e fatela rosolare un paio di minuti.
  4. Unite la zucca e continuate aggiungendo il brodo, a poco a poco, solo quando il precedente sarà stato assorbito, salate q.b.
  5. A cottura ultimata, mantecate con il parmigiano e il burro e servite subito.
  6. Buon appetito!!

Pasta leggera fagiolini e pachino – Light short pasta with green beans and pachino.

14 Mar

Buongiorno buongiorno buongiornooooooooooooooooooooo!!!!!!

Che settimana ragazzi!!!! Piena di impegni e di cose belle!!! Buon lunedì allora, cominciamo con qualcosa di semplice, veloce, leggero…..??? Perchè no!

Provate questa, a noi è piaciuta molto:

Per 4 persone:

  • Acqua bollente salata q.b.
  • 320 g. di pasta corta (o cortissima come ho scelto io)
  • 300 g. di fagiolini spuntati e tagliati corti tanto quanto la pasta
  • 30 g. di cipolla tagliata sottile
  • 20-30 g. di olio extravergine di oliva
  • 90 g. di pancetta affumicata a cubetti, ma anche non affumicata se preferite, ma anche niente se volete un piatto vegetariano
  • 20-25 pomodorini pachino tagliati a metà
  • sale q.b.
  • basilico q.b.
  1. Portate a bollore l’acqua salata e cuocetevi la pasta e i fagiolini, per il tempo indicato sulla confezione della pasta, meno un minuto circa.
  2. In una padella antiaderente rosolate per bene la cipolla nell’olio e poi unitevi la pancetta.
  3. Rigirate per bene la pancetta per qualche minuto a fuoco vivace così diventerà croccante e poi unitevi i pomodorini: salate.
  4. Lasciate cuocere i pomodorini per almeno 5 minuti rimestando ogni tanto.
  5. Scolate la pasta e i fagiolini e uniteli nella pentola con i pomodori.
  6. Saltate a fuoco vivo per un minuto circa e spolverizzate con il basilico fresco.
  7. Servite subito e buon appetito!!

Good morning , another week full of very interesting recipes!!

Short Pasta

Image via Wikipedia

Try this recipe, it’s quick, easy and light, you can use bacon or even cook it without bacon for a vegetarian dish.

Serves 4:

  • Boiling water
  • 11.2 oz. of short pasta
  • 11 oz. green beans
  • 1 oz. minced onion
  • 1 oz. extra virgin olive oil
  • 3.2 oz. bacon in cubes
  • 20-25 small pachino tomatoes halved
  • salt to taste
  • basil leaves minced to taste
  1. In a large pot of boiling salted water, cook pasta and green beans until pasta is al dente .
  2. Meanwhile, sautè tha onion and the bacon in a large skillet over medium heat until bacon is brown and crisp.
  3. Add the tomatoes to skillet  and season with salt: saute for 5  minutes.
  4. Drain  pasta and beens and mix it with tomatoes and bacon in the skillet.
  5. Top with basil and serve immediately.

A casa di Cinzia: Tortellini al prosciutto, ovvero come ti trasformo il Giovanni. – Cinzia’s home: ham tortellini.

2 Mar

Buongiorno a tutti! Sono arrivata a New York!!!! Ma prima di partire sono stata a casa di Cinzia a cuoriosare, come tutte le settimane, nel suo frigorifero eeeeeeeeeeeee voilà:

Certe volte abbiamo poco tempo, ma davvero poco poco e così ci riduciamo a mettere in tavola qualcosa di acquistato…… che……. va bene ………, ma ha proprio l’aria della mensa aziendale……..(con rispetto parlando).

Oggi per esempio: il tempo è pochissimo e quindi decido di utilizzare i tortellini al prosciutto crudo che sporgono dallo scaffale intermedio del frigorifero di Cinzia, tortellini che mi guardano con la faccia di chi mi dice: ma allora??!! Quando viene il nostro turno?

E’ una buona idea tenere sempre in frigorifero dei tortellini per le emergenze: cuociono in pochissimo tempo, sono buoni, piacciono a tutti e con poco si trasformano.

E oggi infatti li trasformiamo con poco

Per 4 persone:

  • 2 confezioni di tortellini al prosciutto di Giovanni Rana, ma qualsiasi marca vi piaccia va bene.
  • 50 g. di pinoli tostati
  • 1 confezione di panna da cucina a lunga conservazione
  • latte se necessita
  • 60 g. di olive del tipo che piace a voi, snocciolate e tagliate a pezzetti.
  1. Cuocete i tortellini in abbondante acqua salata.
  2. Nel frattempo tostate i pinoli in una padella antiaderente per circa 10 minuti a fuoco vivace, senza abbandonarli un momento perchè in un secondo si bruciano…….
  3. Scolate i tortellini, conditeli con panna e pinoli, aggiungete un poco di latte se il condimento vi pare troppo denso, unite  le olive e voilà: un piatto appetitoso, colorato e gustoso senza  fatica.

CINZIA’S HOME: TORTELLINI WITH CREAM, OLIVES AND PINE KERNELS.

Fresh tortellini

Image via Wikipedia

Sometimes it happens that we are really short of time, so we open the fridge and cook the food we find….just as it is…and often it is quite sad-looking…!
I went to Cinzia’s before leaving and opening her fridge:  I  found some tortellini: I  decided to cook them with a quick and nice different sauce: try it.

Serves 4:

  • 600 g.  of tortellini with prosciutto (or another meat tortellini you like)
  • 50 g. of pine kernels
  • 200 g cream
  • milk to taste
  • 60 g. of  pitted green olives
  1. Cook tortellini in boiling and salted water .
  2. Meantime roast the pine kernels in a non stick pan stirring continuously for 10-15 minutes without stopping or they will burn.
  3. Drain the tortellini, season  with cream and pine kernels, add some milk if the sauce looks too thick.
  4. Add the olives and…voilà: ready to go!
ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Fermentation • Preservation • Cooking • Cultures • Aspergillus

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione