Tag Archives: Garlic

Il segreto delle seppie in umido con piselli e patate!! The squid’s secret. (with peas and potatoes).

4 Ago

Buongiorno!!! Lo sapete qual’è il segreto per cucinare le seppie?? Il segreto è cuocerle poco, altrimenti induriscono! Ma non è finita qui!!! C’è il-segreto-numero-due-la-vendetta…: ed è il seguente: se le avete cotte troppo e sono diventate troppo dure, andate avanti a cuocerle e torneranno morbide…!!!! Incredibile ma vero!!!

Per 5-6 persone:

  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • 1 spicchio di aglio in camicia (cioè non pelato)
  • 1 cipolla pelata e tagliata sottile
  • 250 g. di patate pelate e tagliate a pezzetti piccoli
  • 800 gr di seppie pulite
  • 250 gr di piselli freschi precedentemente lessati, o in scatola o surgelati finissimi
  • 200 gr salsa di pomodoro
  • prezzemolo q.b.
  • qualche foglia di salvia
  • sale q.b.
  1. Versate l’olio in una padella meglio se di coccio, ma vanno bene tutte
  2. Pelate e tagliate la cipolla  e soffriggetela  insieme allo spicchio di aglio che poi toglierete.
  3. Aggiungete le seppie ed i piselli e saltateli  per 10 minuti
  4. A questo punto aggiungete la salsa di pomodoro e cuocete per altri 30 minuti.
  5. A cottura ultimata unite le foglie  di prezzemolo e la salvia.
  6. Lasciate riposare qualche minuto e servite.
  7. Buon appetito!!

Hello! Do you know what’s the secret to cooking the squid? The secret is to cook them for a short time, otherwise they get hard!! But there’s more! There is the-secret-number-two…: and is as follows: if you have cooked them too much and they have become too hard, go ahead in cooking th

Tomato sauce

Image by Aelle via Flickr

em and they return soft…!!!! Incredible but true!

Serves 5-6 people:

  • Extra virgin olive q.b.
  • 1 clove of garlic  (unpeeled)
  • 1 onion, peeled and thinly sliced
  • 250 g. potatoes peeled and diced small
  • 800 grams of cleaned cuttlefish
  • 250 grams of green peas previously boiled, or canned (in this case you do not have to boil them)  or frozen
  • 200 grams of tomato sauce
  • Parsley to taste
  • A few leaves of sage
  • Salt to taste

1. Pour the oil in a frying pan preferably made of earthenware, but all are fine
2. Peel and slice the onion and fry together with the clove of garlic, then remove the garlic.
3. Add the cuttlefish and peas and sauté for 10 minutes
4. At this point add the tomato sauce and cook for another 30 minutes.
5. When cooked, add the parsley and sage.
6. Let stand a few minutes and serve.
7. Bon appetit!

Annunci

Il baccalà al verde: nulla di più semplice e gustoso. Dried salt cod in green: simple and tasty.

30 Giu

Buongiornooooooooooooo!!! Ma lo sapete che ieri con la mia pasta ho avuto una marea, ma davvero una marea di contatti? Ma che soddisfazione…! Sono felicissima!!!

Grazie!

Oggi facciamo il baccalà al verde, un piatto ligure buonissimo e facilissimo che si cuoce in pochissimo tempo ed è davvero gradito da tutti. L’unica accortezza che dovete avere è quella di dissalare il baccalà lasciandolo un paio di giorni immerso in acqua fredda che dovrete cambiare spesso, almeno 3-4 volte al giorno.

Questa non è proprio la ricetta originale, che prevede anche i funghi, la farina, il latte……è una versione più semplice, come piacciono a me e anche a voi mi pare…!

Se non ne avete voglia, acquistatelo già ammollato e in pochissimo tempo cucinerete una vera delizia!!

Per 4 persone:

  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • 1 carota tagliata a dadini piccoli
  • 250 g. di patate tagliate a fettine sottilissime
  • prezzemolo tritato una bella manciata, se no che verde è…??!!
  • mezzo spicchio di aglio tritato finissimo se volete
  • sale q.b. ma poco
  • una manciata di pinoli
  • 400 g. di baccalà ammollato e ben scolato
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  1. In una casseruola o pirofila oliata, versate le carote e fate uno strato di patate.
  2. Condite con un giro di olio, spolverizzate con il prezzemolo, l’aglio e pochissimo sale.
  3. Aggiungete i pinoli e il pesce.
  4. Condite con un altro giro di olio e bagnate con il vino.
  5. Cuocete a fuoco medio con il coperchio per circa 30 min. NON cuocete troppo o il baccalà diventerà stopposo!
  6. Qualche minuto prima della fine scoperchiate e, se c’è bisogno di fare asciugare, alzate il fuoco, ma state attenti a non bruciare!

Buongiornooooooooooooo! Do you know that yesterday with my blog I got a flood, but really a lot of contacts? What a satisfaction …! I’m so happy!

Thanks!

Shelled pine nuts.

Image via Wikipedia

Today we cook the cod “al verde” , delicious and easy dish from Liguria that cooks in a very short time and is really appreciated by everybody. The only care you need to have is to desalinate dried salt cod leaving it a couple of days immersed in cold water.  You have to change the water often, at least 3-4 times a day. If you do not like desalinating it, buy it already soaked and cook in a short  time a real treat!

This is not quite the original recipe, which also includes mushrooms, flour, milk …… it is a simpler version, like those we (you and me) appreciate…..!

Serves 4 persons:

  • extra virgin olive oil to taste
  • 1 carrot peeled and cut in very small pieces
  • 250 g.  potatoes cut into very thin slices
  • a handful of chopped parsley, ( otherwise it’s not green!!)
  • half a clove of garlic chopped very thinly, if you want
  • salt to taste but very little
  • a handful of pine nuts
  • 400 g. salt cod, soaked and well-drained
  • ½ cup dry white wine

1. In a casserole, greased, put the carrot and make a layer of potatoes.
2. Garnish with olive oil, a sprinkle of parsley, garlic and a little salt.
3. Add the pine nuts and fish.
4. Season with another round of oil and add the wine.
5. Cook over medium heat with the lid for about 30 min. Do not overcook or it will become stringy!
6. A few minutes before the end uncover and, if you need to dry, turn up the fire, but be careful not to burn!

Oggi pesce!!! Gamberoni marinati. Today fish: marinated shrimps.

13 Mag

Buongiorno a tutti! Ci aspetta, finalmente, il finesettimana e la settimana prossima per me sarà di vacanza quindi….troverete qualche post in meno…….non credo che riuscirò a postare tutti i giorni….mi scuserete spero. Dal 23 invece ricominceremo come al solito: una bella ricettina al giorno.

Oggi facciamoci questi scamponi marinati, sani e belli anche da vedere!

Per 4 persone:

  • 24 code di gamberoni
  • 1/2 bicchiere di succo di lime
  • 1/2 tazzina di cognac
  • 1 spicchio di aglio pelato e schiacciato
  • 1 gambo di sedano tagliato fine fine
  • prezzemolo tritato q.b.
  • sale q.b.
  1. Sciacquate e sgusciate i gamberi, bagnateli con il lime e il cognac e mischiateli con l’aglio .
  2. Lasciateli riposare in frigorifero per almeno 6 ore.
    Single clove garlic.

    Image via Wikipedia

  3. Scolateli , togliete l’aglio e aggiungete il sedano e il prezzemolo.
  4. Salate e servite su un letto di insalata.

Here we are with a simple and healthy recipe I recommend to you as in my house has been really successfull!!!!

Serves 4:

  • 24 shrimps rinsed and peeled
  • 1/3 cup of lime juice
  • 1/3 cup cognac
  • 1 garlic clove
  • 1  celery cut thinly
  • parsley chopped to taste
  •  salt to taste
  1. Marinate shrimps in lime and cognac with garlic for 6 hours in the fridge.
  2. Drain them, take the garlic away and add celery and parsley.
  3. Season with salt and serve over salad.

La frittata al forno….la spiaggia si avvicina….. Oven omelette: getting slimmer…..

4 Mag

Buongiorno!

Sono tornata dalla Sicilia e….ho pianto tutte le mie lacrime di coccodrillo per la pasta di mandorle e la pasta alla Norma che hanno rallegrato le mie giornate…..quindi questa sera…..dieta dieta dieta.

La frittata al forno è moooolto dietetica, con i pomodori ancora di più per cui cosa aspettate???!!! Andate in cucina e preparatela! E  non piangerete sul latte versato quando la prova costume si presenterà puntuale come tutti gli anni……..!!

Per 4 persone:

  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 1 spicchio di aglio non pelato
  • 300 gr di pomodorini datterini perchè io li preferisco ai pachino in questa stagione: sono meno acquosi
  • 6 uova
  • sale
  • origano buonissimo q.b.
  1. In una padella antiaderente versate l’olio e quando è caldo, rosolatevi l’aglio : fatelo dorare e poi toglietelo.
  2. Aggiungete i pomodorini tagliati a metà, ai quali avrete precedentemente tolto i semi e li avrete anche fatti scolare dell’eventuale acqua di vegetazione.
  3. Fate rosolare a fiamma viva per una decina di minuti rigirandoli spesso.
  4. In una ciotola versate le uova,  aggiungete il sale e sbattete con la forchetta, poi aggiungete i pomodori ben sgocciolati.
  5.  Versate il composto di uova nella teglia con la carta da forno e fate cuocere in forno preriscaldato a 190°C per circa 15 -20 minuti.
  6. Togliete dal forno, spolverizzate con origano: attenzione l’origano si aggiunge a freddo o diventa amaro,  lasciate raffreddare.
  7. Tagliate la frittata  a fettine e servitela tiepida o fredda, se la tagliate a quadratini può diventare un antipasto.

Summer is coming do we want to slim…..??!! The answer is yes!! So let’s cook an oven omelette, quick, healthy and with no fat!!

Serves 4:

  • Oregano

    Image via Wikipedia

    2 tbsp extra virgin olive oil

  • 1 garlic clove not peeled
  • 300 g pachino or datterino tomato, cut in halved, without seeds and drained
  • 6 eggs
  • 1 tsp. seasoned salt
  • oregano to taste
  1. In a fry pan saute garlic in oil. Take the garlic away.
  2. Add tomatoes and saute for 10 minutes.
  3. Beat eggs in a cup, season with salt and add the cooked tomatoes well-drained.
  4. Pour into greased 1 1/2 quart casserole or 8 x 8 inch baking dish.
  5. Bake at 325 degrees for 30 minutes or until top is golden brown and eggs are set.
  6. Sprinkle with oregano (do not cook oregano or it will get bitter) and serve.
culturesgroup

Fermentation • Preservation • Cooking • Cultures • Aspergillus

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione