Polpettone con frutta secca su letto di purea alla zucca

12 Ott

Questo polpettone è assolutamente meraviglioso, la ricetta iniziale proviene dalla Cucina Italiana e la potete trovare qui, io l’ho leggermente modificata secondo i miei gusti e la mia fantasia, il risultato è assolutamente strepitoso, i miei ospiti l’hanno gradito molto! I polpettoni sono sempre un jolly, si preparano velocemente, possono essere confezionati in anticipo e piacciono a tutti, soprattutto ai bambini.

Hanno un unico difetto, a mio parere, non sono molto eleganti……ma se sono presentati su una base colorata, come questo, ecco….allora sono belli da vedere e il gioco è fatto!

L’unica accortezza: cuocendolo in forno, al cartoccio, non rimane sugo, per cui è fondamentale servirlo con il purè, diversamente risulterebbe un poco asciutto. Fate quindi tutte le variazioni che volete, sperimentate pure se vi fa piacere, ma il purè no, quello non cambiatelo!

Per 8 persone:

  • 60 g di mollica di pane
  • latte q.b.
  • 40 g di pistacchi sgusciati
  • 40 g di pinoli (o noci, io ho usato le macadamia)
  • 1 mela verde grossa, pelata e tagliata a pezzi
  • 50 g di castagne bollite e pelate (si trovano già pronte, sottovuoto, al supermercato)
  • 80 g di mortadella a fette
  • 50 g di lardo a fette
  • 1 cipollotto piccolo pulito e tagliato a pezzi
  • 200 g di carne trita di vitellone
  • 100 g di carne  trita di maiale
  • 2-3 uova, dipende dalla grandezza
  • 1 cucchiaino di timo tritato
  • pasta di tartufo q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • vino bianco secco q.b.
  • 500 g di zucca pelata,  sbollentata e passata
  • 500 g di patate cotte e pelate, passate.
  • poco burro per il purè
  • prezzemolo tritato sbollentato per qualche secondo, q.b.
  1. Mettete a bagno la mollica nel latte, sbriciolatela bene e lasciate riposare.
  2. Nel frattempo, tritate grossolanamente la frutta secca, aggiungete la mela e le castagne e continuate a tritare, sempre grossolanamente. Tenete da parte.
  3. Nello stesso mixer, senza lavare il boccale, tritate finemente mortadella, il lardo e il cipollotto; unite la carne trita con le uova e il timo : mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
  4. A questo punto unite le carni alla frutta tritata, alla pasta di tartufo e alla mollica ammorbidita: salate e pepate.
  5. Formate un rotolo che non abbia un diametro maggiore di 8 cm e arrotolatelo con un foglio di carta forno leggermente bagnato con del vino bianco di buona qualità
  6. Sigillatelo ai lati e cuocetelo in forno statico a 200-220° per 30 minuti circa, bagnandolo di tanto in tanto con vino o brodo.
  7. Nel frattempo, preparate un purè alla classica maniera, utilizzando patate e zucca (come daingredienti)
  8. Quando il purè sarà pronto, mantecatelo con un poco di burro, versatelo sul piatto da portata e ricopritelo con il polpettone a fette: ed ora godetevi i meritati complimenti dei commensali: non mancheranno!!
 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

Chez-Babs

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice&Cannella

ci vuole passione