Tag Archives: polpettone

Polpettone con ripieno di verdura e mozzarella anche per celiaci

21 Gen

dscf03771-e1358787028413

Avete mai comprato uno di quei polpettoni di tacchino di una nota marca e poi l’avete cucinato? Vi siete accorti di quanto sia grasso? Si vede sia dal sugo, impregnato del grasso che rilascia la carne, sia quando si mette in frigorifero e si forma quella patina gialla…..ma insomma, dico io, ma la carne di tacchino non dovrebbe essere magra? Boh…..

E allora facciamocelo noi in casa il polpettone, è così facile, buono, scalda il cuore: il classico “comfort food”. E poi è comodissimo per riciclare quello che c’è in frigorifero, ma sta per scadere: della verdura cruda o cotta avanzata? Del formaggio ormai un po’ datato, ma ancora buono? Tenete in freezer, come faccio io, un pacchetto di carne trita (circa 400 g) di manzo o tacchino, o vitello come volete. Se poi avete un 150 g di salsiccia (sempre surgelata), ancora meglio, oppure, di nuovo, approfittatene per “fare fuori” quelle fette di affettato avanzate e tritatele.

Il risultato è garantito. Un buon piatto unico leggero e con pochi grassi preparato in meno di un’ora!!

Per correttezza, vi devo dire che la foto è mia, ma il polpettone no, il mio non ho potuto fotografarlo perchè se lo sono mangiato tutto in un battibaleno come cavallette……ma questo ci assomiglia abbastanza…grazie comunque a Barbara!

Per 6 persone, tempo di preparazione 15 min. tempo di cottura 45 min. circa.

  • 400 g di carne trita di manzo, o quello che volete voi
  • 150 g di salsiccia pelata
  • 2 uova
  • sale q.b.
  • erbe aromatiche miste tritate q.b.
  • prezzemolo fresco un piccolo mazzetto, tritato
  • 150 g di parmigiano grattugiato
  • 200 g di mozzarella per pizza a dadini o altro formaggio a piacere
  • 150 g di verdura cruda tritata (zucchine, carote, radicchio) oppure 250 g di verdura cotta (spinaci, erbette, carciofi…)
  • pangrattato q.b. (per celiaci se volete fare gluten free)
  • poco olio extravergine di oliva
  • 2 bicchieri di vino bianco buono
  1. Mettete in una zuppiera capiente la carne, la salsiccia, le uova, le erbe e il parmigiano: mischiate con cura e attenzione fino a quando avrete ottenuto un composto omogeneo.
  2. Stendete il composto su un foglio di carta forno spolverizzata di pangrattato e, aiutandovi con un altro foglio, appiattitelo con le mani per formare un rettangolo abbastanza largo.
  3. Spalmatevi al centro la verdura cruda tritata, o posizionatevi quella cotta ben distribuita. Lasciate i bordi liberi per almeno un cm e mezzo.
  4. Ricoprite la verdura con il formaggio e arrotolate il rettangolo formando un salsicciotto.
  5. Se faticate a far combaciare i lembi non preoccupatevi: il polpettone in questo momento è come il pongo: potete modellarlo facilmente, tagliando per esempio della carne dai bordi e utilizzandola per coprire le parti rimaste aperte, di modo che in cottura il ripieno non fuoriesca.
  6. Oliate il fondo di una pirofila con poco olio.
  7. Posizionatevi il polpetton, dopo averlo spolverizzato con altro pangrattato.
  8. Versatevi il vino bianco e cuocete in forno caldo a 180° per 45 min. circa.
Annunci

Polpettone con frutta secca su letto di purea alla zucca

12 Ott

Questo polpettone è assolutamente meraviglioso, la ricetta iniziale proviene dalla Cucina Italiana e la potete trovare qui, io l’ho leggermente modificata secondo i miei gusti e la mia fantasia, il risultato è assolutamente strepitoso, i miei ospiti l’hanno gradito molto! I polpettoni sono sempre un jolly, si preparano velocemente, possono essere confezionati in anticipo e piacciono a tutti, soprattutto ai bambini.

Hanno un unico difetto, a mio parere, non sono molto eleganti……ma se sono presentati su una base colorata, come questo, ecco….allora sono belli da vedere e il gioco è fatto!

L’unica accortezza: cuocendolo in forno, al cartoccio, non rimane sugo, per cui è fondamentale servirlo con il purè, diversamente risulterebbe un poco asciutto. Fate quindi tutte le variazioni che volete, sperimentate pure se vi fa piacere, ma il purè no, quello non cambiatelo!

Per 8 persone:

  • 60 g di mollica di pane
  • latte q.b.
  • 40 g di pistacchi sgusciati
  • 40 g di pinoli (o noci, io ho usato le macadamia)
  • 1 mela verde grossa, pelata e tagliata a pezzi
  • 50 g di castagne bollite e pelate (si trovano già pronte, sottovuoto, al supermercato)
  • 80 g di mortadella a fette
  • 50 g di lardo a fette
  • 1 cipollotto piccolo pulito e tagliato a pezzi
  • 200 g di carne trita di vitellone
  • 100 g di carne  trita di maiale
  • 2-3 uova, dipende dalla grandezza
  • 1 cucchiaino di timo tritato
  • pasta di tartufo q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • vino bianco secco q.b.
  • 500 g di zucca pelata,  sbollentata e passata
  • 500 g di patate cotte e pelate, passate.
  • poco burro per il purè
  • prezzemolo tritato sbollentato per qualche secondo, q.b.
  1. Mettete a bagno la mollica nel latte, sbriciolatela bene e lasciate riposare.
  2. Nel frattempo, tritate grossolanamente la frutta secca, aggiungete la mela e le castagne e continuate a tritare, sempre grossolanamente. Tenete da parte.
  3. Nello stesso mixer, senza lavare il boccale, tritate finemente mortadella, il lardo e il cipollotto; unite la carne trita con le uova e il timo : mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
  4. A questo punto unite le carni alla frutta tritata, alla pasta di tartufo e alla mollica ammorbidita: salate e pepate.
  5. Formate un rotolo che non abbia un diametro maggiore di 8 cm e arrotolatelo con un foglio di carta forno leggermente bagnato con del vino bianco di buona qualità
  6. Sigillatelo ai lati e cuocetelo in forno statico a 200-220° per 30 minuti circa, bagnandolo di tanto in tanto con vino o brodo.
  7. Nel frattempo, preparate un purè alla classica maniera, utilizzando patate e zucca (come daingredienti)
  8. Quando il purè sarà pronto, mantecatelo con un poco di burro, versatelo sul piatto da portata e ricopritelo con il polpettone a fette: ed ora godetevi i meritati complimenti dei commensali: non mancheranno!!
 

 

Il polpettone di verdure alla ligure. Ligurian vegetable loaf.

8 Lug
E’ un piatto molto semplice, ma che racchiude sapori che si sposano perfettamente tra di loro, facendone un polpettone veramente unico. Non lasciatevelo scappare!!!
  • 300 g di fagiolini
  • 400 g di patate
  • olio q.b.
  • 1/2 cipolla piccola, pelata e tagliata sottile
  • 2 uova
  • 70 g di parmigiano
  • 2 cucchiai di pesto
  • 40 g di pangrattato
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • maggiorana solo le foglie, un generoso mazzetto
  1. Lessate i fagiolini, scolateli e teneteli da parte.
  2. Lessate anche le patate, schiacciatele con una forchetta e fatele  raffreddare un po’.
  3. Aggiungetevi i fagiolini precedentemente lessati e soffriggete il tutto in poco olio con la cipolla.
  4. Amalgamatevi  a questo punto le uova, il parmigiano, il pesto, un poco di pangrattato (poco poco, il resto serve per la teglia), sale, pepe e maggiorana.
  5. Ungete la teglia a forno e versateci un poco di pangrattato, eliminate quello in eccesso.
  6. Versatevi il composto di verdure, spianatelo e ricopritelo con una bella spolverata di pangrattato.
  7. Con una forchetta disegnate delle righe per tutta la lunghezza del polpettone.
    Green-beans

    Image via Wikipedia

  8. Aggiungete un filo di olio e infornate in forno caldo a 180-200° per circa mezz’ora.
  9. Sfornate e servite a temperatura ambiente o tiepido.
  10. Buon appetito!!
This is one of my favorite dishes: Vegetables and vegetables that are beautiful and inviting in the summer and very healthy too!
It ‘a very simple dish,  that includes flavors that go perfectly together, making it a truly unique meatloaf. Do not miss it!

  •     300 g green beans
  •     400 grams of potatoes
  •     Oil to taste
  •     1 / 2 small onion, peeled and thinly sliced
  •     2 eggs
  •     70 g Parmesan cheese
  •     2 tablespoons pesto
  •     40 g breadcrumbs
  •     Salt to taste
  •     Pepper to taste
  •     Marjoram leaves, a generous bunch

1. Boil the green beans, drain and keep aside.
2. Boil the potatoes, mash with a fork and let cool a bit ‘.
3. Add beans and sautè them in a little oil with the onion.
4. Mix in the eggs at this point, together with Parmesan, pesto, bread crumbs a little (very little, the rest will be used for the pan), salt, pepper and marjoram.
5. Grease the baking pan and pour a bit of bread crumbs, remove the excess.
6. Pour the mixture of vegetables, flatten and cover with a fine dusting of breadcrumbs.
7. With a fork, draw lines along the length of the loaf.
8. Add a little oil and bake in a preheated oven at 180-200 degrees for about half an hour.
9. Remove from the oven and serve warm or at room temperature.
10. Bon appetit!

La semplicità fatta a polpettone….

8 Feb

Buongiorno!!! Il mio finesettimana è stato fantastico, riposante in mezzo alla natura in campagna, il vostro?

Ho fatto anche provviste dall’Amedeo, la macelleria di Agazzano, un paesino emiliano di quelli che scaldano il cuore:

Ho comprato della carne trita proprio bella, metà di manzo e metà di maiale.

Ho aggiunto i soliti ingredienti e due-olive-due per gradire: il risultato è stato un polpettone morbido, saporito, molto casa-dolce-casa…………..

Non occorrono molti ingredienti….ci vuole solo passione…………..

Per 6 persone:

  • 500 g. carne trita di manzo
  • 500 g. carne trita di maiale
  • 3 uova
  • 100 g. di ragusano grattugiato, ma anche pecorino, o anche qualsiasi “fondo ” di formaggio che avete in casa.
  • 100 g. di olive taggiasche snocciolate
  • 30 g. di pane grattugiato più q.b. per “impanare” il polpettone
  • 2 bicchieri di vino bianco – buono – per cuocere.
  1. Amalgamare per bene, con le mani, tutti gli ingredienti e formare un salsicciotto lungo e stretto.
  2. Passarlo per bene nel pane grattugiato e metterlo in padella, la perfetta è quella di ghisa……, con un filo di olio.
  3. Fare rosolare per bene da tutte le parti, bagnare con il vino bianco e lasciare cuocere a fuoco dolce per almeno un’ora e mezza, bagnandolo e rigirandolo di tanto in tanto.
  4. Servire insieme ad una insalatina fresca fresca o altra verdura a piacere.

Simply a meat loaf……

Serve 6:

  • 500 g. beef minced meat
  • 500 g. pork minced meat
  • 3 eggs, beaten
  • 100 g. tasty cheese, grated (e.g. pecorino)
  • 100 g. pitted olives
  • 30 g. bread crumbs
  • 2 glasses of white wine.
  1. Place meat, eggs, cheese, olives and bread crumbs into a large bowl.
  2. Season with salt and mix until well combined.
  3. Shape into a rectangle and dust it with breadcrumbs.
  4. Heath some extra virgin oil in a saucepan hot enough to sear the loaf.
  5. Brown the loaf on both sides for several minutes, then add the wine.
  6. Cook for 90 minutes at low heath turning upside down from time to time.
  7. Let it warm and cut into slices.
  8. Serve with potatoes or salad.
  9. Continua a leggere
ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Fermentation • Preservation • Cooking • Cultures • Aspergillus

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione