Tag Archives: castagne

Scaloppine alle castagne e vino bianco

6 Nov

Prima di tutto il mio blog oggi ha avuto ben 140 contatti e questo mi riempie di orgoglio!!!! Sono felice grazie a tutti!

Secondo: vi piace la foto??! Non trovate che sia migliore, e di molto, rispetto alle altre pubblicate? Ebbene si: sto facendo un corso di fotografia perchè in troppi mi avete detto che le foto lasciano moooltooo a desiderare….e avete ragione. La cucina è la mia passione, la fotografia, ahimè, no, ma sto cercando di migliorare…ho comprato anche la macchina fotografica nuova!!!!

Questa sera ho cucinato veloce: delle scaloppine di vitello al vino bianco con una granella di castagne: preparate però in modo diverso dal solito, vi spiego subito come. Innanzitutto non le ho infarinate, ma le ho cotte così, direttamente in padella con un poco di burro perchè qui, a Milano, la scaloppina è al burro…..ma se voi volete usare l’olio fate pure.

Le ho ben rosolate, poi le ho tolte e tenute in caldo.

Questa la ricetta per 4 persone:

  • 4 fette di vitello grandi oppure 8 fettine piccole di fesa di vitello, tagliate sottili
  • due noci di burro
  • sale q.b.
  • 1 cucchiaino di farina setacciata
  • 1 bicchiere di vino bianco buono
  • una decina di castagne bollite e pelate (si trovano anche già pronte al supermercato)
  • prezzemolo tritato q.b.
  1. Rosolate per bene le fettine di carne in padella a fuoco vivace con una noce di burro: state lì, con le vostre scaloppine o bruceranno, sono sottili cuociono in fretta e rosolano in pochi minuti!
  2. Toglietele e tenetele in caldo.
  3. Eliminate tutto il grasso di cottura dala pentola e spolverizzatene il fondo con la farina che farete tostare pochi minuti.
  4. A questo punto versate il vino bianco e fate evaporare l’alcool a fuoco vivo per un paio di minuti.
  5. Aggiungete un poco di acqua calda se necessario per avere più salsina alla fine.
  6. Quando il sugo vi sembrerà abbastanza ridotto (e un pochino cremoso ma non troppo), spegnete il fuoco.
  7. Aggiungete in padella la seconda noce di burro che dovrà essere freddissima e con una frusta, o una forchetta, mescolate sbattendo per 3-4 minuti per montare la salsa che diventerà ancora più cremosa.
  8. Aggiungete le castagne tritate, fatele saltare uno o due minuti, versate il tutto sulle scaloppine e servite!!
  9. Buonissime!
Annunci

Polpettone con frutta secca su letto di purea alla zucca

12 Ott

Questo polpettone è assolutamente meraviglioso, la ricetta iniziale proviene dalla Cucina Italiana e la potete trovare qui, io l’ho leggermente modificata secondo i miei gusti e la mia fantasia, il risultato è assolutamente strepitoso, i miei ospiti l’hanno gradito molto! I polpettoni sono sempre un jolly, si preparano velocemente, possono essere confezionati in anticipo e piacciono a tutti, soprattutto ai bambini.

Hanno un unico difetto, a mio parere, non sono molto eleganti……ma se sono presentati su una base colorata, come questo, ecco….allora sono belli da vedere e il gioco è fatto!

L’unica accortezza: cuocendolo in forno, al cartoccio, non rimane sugo, per cui è fondamentale servirlo con il purè, diversamente risulterebbe un poco asciutto. Fate quindi tutte le variazioni che volete, sperimentate pure se vi fa piacere, ma il purè no, quello non cambiatelo!

Per 8 persone:

  • 60 g di mollica di pane
  • latte q.b.
  • 40 g di pistacchi sgusciati
  • 40 g di pinoli (o noci, io ho usato le macadamia)
  • 1 mela verde grossa, pelata e tagliata a pezzi
  • 50 g di castagne bollite e pelate (si trovano già pronte, sottovuoto, al supermercato)
  • 80 g di mortadella a fette
  • 50 g di lardo a fette
  • 1 cipollotto piccolo pulito e tagliato a pezzi
  • 200 g di carne trita di vitellone
  • 100 g di carne  trita di maiale
  • 2-3 uova, dipende dalla grandezza
  • 1 cucchiaino di timo tritato
  • pasta di tartufo q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • vino bianco secco q.b.
  • 500 g di zucca pelata,  sbollentata e passata
  • 500 g di patate cotte e pelate, passate.
  • poco burro per il purè
  • prezzemolo tritato sbollentato per qualche secondo, q.b.
  1. Mettete a bagno la mollica nel latte, sbriciolatela bene e lasciate riposare.
  2. Nel frattempo, tritate grossolanamente la frutta secca, aggiungete la mela e le castagne e continuate a tritare, sempre grossolanamente. Tenete da parte.
  3. Nello stesso mixer, senza lavare il boccale, tritate finemente mortadella, il lardo e il cipollotto; unite la carne trita con le uova e il timo : mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
  4. A questo punto unite le carni alla frutta tritata, alla pasta di tartufo e alla mollica ammorbidita: salate e pepate.
  5. Formate un rotolo che non abbia un diametro maggiore di 8 cm e arrotolatelo con un foglio di carta forno leggermente bagnato con del vino bianco di buona qualità
  6. Sigillatelo ai lati e cuocetelo in forno statico a 200-220° per 30 minuti circa, bagnandolo di tanto in tanto con vino o brodo.
  7. Nel frattempo, preparate un purè alla classica maniera, utilizzando patate e zucca (come daingredienti)
  8. Quando il purè sarà pronto, mantecatelo con un poco di burro, versatelo sul piatto da portata e ricopritelo con il polpettone a fette: ed ora godetevi i meritati complimenti dei commensali: non mancheranno!!
 

 

Kite inNepal

I didn't know, but i love the wind

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Koji • Fermentation • Science • Pickles • Cultures

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione