Tag Archives: Pancetta

Spaghetti alla carbonara a regola d’arte.

3 Giu

Certo, fa caldo e non si ha tanta voglia di cucinare……i fornelli riscaldano un’aria già molto pesante a Milano…..ma una carbonara è veloce e, se fatta a regola d’arte, senza concessioni a variazioni inutili e dannose, è anche di grandissima soddisfazione: un vero piatto unico meraviglioso!

Provatela anche voi, è facilissima, bastano due o tre accorgimenti che fanno la differenza e che rendono questo piatto unico e insuperabile!

Per 4 persone:

  • Acqua salata q.b.
  • 320 g di spaghetti
  • 150 g di guanciale (potete usare anche la pancetta affumicata o non, ma secondo me con il guanciale è tutta un’altra cosa…..è grasso? Se lo cucinate come faccio io un po’ meno….)
  • 4 uova (uno a persona)
  • pecorino romano quanto volete, io ne ho utilizzato circa 100 gr. Anche qui: se volete un gusto meno forte utilizzate metà pecorino e metà parmigiano…..ma non sarà la vera carbonara…..
  • pepe nero come se piovesse…..
  1. Portate a bollore l’acqua e cuocetevi gli spaghetti.
  2. Nel frattempo in una padella antiaderente, senza aggiungere nè olio nè cipolla, nè aglio, nè altro, friggete il guanciale tagliato a dadoni, nemmeno tanto piccoli.
  3. Il guanciale, naturalmente, rilascerà tutto il suo grasso: levatene un poco con il cucchiaio se volete, per rendere la vostra carbonara più leggera.
  4. In una tazza rompete le quattro uova e mischiatele con metà del formaggio sbattendo bene con una forchetta.
  5. Quando gli spaghetti saranno cotti, ma al dente, scolateli e velocissimamente versateli nella pentola antiaderente con il guanciale: mescolate per condire a fuoco dolce.
  6. A questo punto versate il tutto nella pentola vuota che avete scolato e aggiungete le uova: A FUOCO SPENTO prechè le uova non devono diventare frittata, ma solo formare quella meravigliosa cremina che caratterizza questo piatto.
  7. Condite con il resto del pecorino e pepe, pepe, pepe.
  8. Buon appetito!!
Annunci

La pizza patate e pancetta con erbe aromatiche

20 Mar

Voglia di pizza?? Io molta in questo periodo, sarà la primavera che invoglia a pasti colorati, sarà che la pizza è sempre una festa in tavola, sarà che ai ragazzi è sempre gradita…..insomma perchè no?

Ho trovato su Sale e Pepe una pizza che mi è piaciuta molto e ho provato a farla…….ma non pensavo venisse così buona!! Una bontà, ve la consiglio vivamente anche se io non ho usato la passata di pomodoro, ho peferito i miei pomodorini al forno.

Per una pizza per 4 persone:

Per la pasta:

  • 375 g di farina
  • 15 g di lievito di birra
  • 150 g di acqua e anche un po’ di più se necessario, dipende da quanto assorbe la vostra farina
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un cucchiaio di zucchero
  • un cucchiaio di sale fino

Per il condimento:

  • 120 g di pancetta dolce a dadini
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • la scorza di un’arancia grattugiata
  • erbe aromatiche tritate (timo, rosmarino, salvia, origano)
  • pepe q.b.
  • 2 patate da circa 70 g, lessate, pelate e tagliate a fettine
  • passata di pomodoro q.b.
  • 200 g di mozzarella per pizza
  1. Preparate la pasta lavorando per almeno 5 minuti tutti gli ingredienti, ma facendo attenzione che lievito e sale non vengano a contatto, o la lievitazione sarà difficile!
  2. Riponete in un posto asciutto e riparato l’impasto (per esempio il forno spento con la sola lucina accesa, oppure una ciotola chiusa) e lasciate lievitare per almeno un paio d’ore: fate conto che l’impasto deve raddoppiare di volume.
  3. A questo punto sgonfiatelo e lavoratelo a mano ancora un poco, riponetelo dove era prima e lasciate lievitare almeno ancora un’oretta.
  4. Nel frattempo marinate la pancetta, mettendola in una ciotola con l’olio extravergine, le erbe aromatiche tritate finemente, la scorza di arancia e il pepe.
  5. Sempre nel frattempo, lessate le patate in acqua leggermente salata e pelatele. Tagliatele a fettine e mettetele da parte.
  6. Quando l’impasto sarà pronto, stendetelo in una teglia ben oliata o ricoperta da carta forno e versatevi sopra la passata di pomodoro e le patate: salate moderatamente e cuocete in forno a 220 gradi per 10 minuti.
  7. Nel frattempo tagliate la mozzarella a dadini o fettine sottili.
  8. Trascorsi i 10 minuti, tirate fuori la teglia dal forno e conditela con la mozzarella: cuocete altri 5 minuti.
  9. Trascorso questo tempo ri-tirate fuori la teglia dal forno e conditela con la marinata di pancetta: cuocete ancora per 5 minuti e servite.
  10. Buon appetito!!!!!

Pasta leggera fagiolini e pachino – Light short pasta with green beans and pachino.

14 Mar

Buongiorno buongiorno buongiornooooooooooooooooooooo!!!!!!

Che settimana ragazzi!!!! Piena di impegni e di cose belle!!! Buon lunedì allora, cominciamo con qualcosa di semplice, veloce, leggero…..??? Perchè no!

Provate questa, a noi è piaciuta molto:

Per 4 persone:

  • Acqua bollente salata q.b.
  • 320 g. di pasta corta (o cortissima come ho scelto io)
  • 300 g. di fagiolini spuntati e tagliati corti tanto quanto la pasta
  • 30 g. di cipolla tagliata sottile
  • 20-30 g. di olio extravergine di oliva
  • 90 g. di pancetta affumicata a cubetti, ma anche non affumicata se preferite, ma anche niente se volete un piatto vegetariano
  • 20-25 pomodorini pachino tagliati a metà
  • sale q.b.
  • basilico q.b.
  1. Portate a bollore l’acqua salata e cuocetevi la pasta e i fagiolini, per il tempo indicato sulla confezione della pasta, meno un minuto circa.
  2. In una padella antiaderente rosolate per bene la cipolla nell’olio e poi unitevi la pancetta.
  3. Rigirate per bene la pancetta per qualche minuto a fuoco vivace così diventerà croccante e poi unitevi i pomodorini: salate.
  4. Lasciate cuocere i pomodorini per almeno 5 minuti rimestando ogni tanto.
  5. Scolate la pasta e i fagiolini e uniteli nella pentola con i pomodori.
  6. Saltate a fuoco vivo per un minuto circa e spolverizzate con il basilico fresco.
  7. Servite subito e buon appetito!!

Good morning , another week full of very interesting recipes!!

Short Pasta

Image via Wikipedia

Try this recipe, it’s quick, easy and light, you can use bacon or even cook it without bacon for a vegetarian dish.

Serves 4:

  • Boiling water
  • 11.2 oz. of short pasta
  • 11 oz. green beans
  • 1 oz. minced onion
  • 1 oz. extra virgin olive oil
  • 3.2 oz. bacon in cubes
  • 20-25 small pachino tomatoes halved
  • salt to taste
  • basil leaves minced to taste
  1. In a large pot of boiling salted water, cook pasta and green beans until pasta is al dente .
  2. Meanwhile, sautè tha onion and the bacon in a large skillet over medium heat until bacon is brown and crisp.
  3. Add the tomatoes to skillet  and season with salt: saute for 5  minutes.
  4. Drain  pasta and beens and mix it with tomatoes and bacon in the skillet.
  5. Top with basil and serve immediately.

Un risotto dai colori della primavera, ma dai sapori ancora invernali……..

10 Feb

Oggi avevo proprio voglia di un bel risotto.

Nel mio frigorifero albergavano sorridenti dei broccoletti verdissimi e due cespi di trevisana……..che dilemma!!!

Ho pensato che, però, avevo voglia anche di gamberi, per cui ho preferito optare per i broccoletti: la trevisana arriverà molto presto su questi schermi.

E’ proprio così, dall’apertura del frigorifero,  che è nato questo risotto, un’alternativa golosa al solito  broccoletti-e-pancetta, un risultato bello anche a vedersi,  (purtroppo la mia foto, ahimè, non rende come potrebbe…..)

Buon appetito e….lasciatene un po’ anche per gli altri!

Per 4 persone:

  • Misto per soffritto surgelato 1 cucchiaio o, se preferite, non più di 50 g. di misto carota-sedano-cipolla tritati
  • 30 g. di olio extravergine di oliva
  • 300 g. di broccoletti precedentemente lessati e scolati, tritati grossolanamente
  • 320 g. di riso Carnaroli (18 min. di cottura)
  • 1 bicchiere di vino bianco secco (circa 120-150 g.)
  • 600 g. circa di brodo vegetale o acqua e dado vegetale
  • 16 code di gamberoni, (anche scongelate ma…. che siano di ottima qualità!), pulite.
  • sale q.b.
  • 150 g. di stracchino morbidisssssssimissssimo…..
  1. Fate un bel soffritto con l’olio e le verdurine, senza farlo bruciare mi raccomando, anzi meglio un po’ stufato.
  2. Aggiungete i broccoletti e fateli insaporire per qualche minuto:  salate moderatamente.
  3. Unite il riso e fatelo tostare per bene così si chiudono i chicchi e non esce il buono, (un minutino basta).
  4. Sfumate con il vino bianco a alzate il fuoco per un paio di minuti, così tutto l’alcool se ne va, voi continuate però a mescolare.
  5. Unite, un poco alla volta,  il brodo:  caldissimo mi raccomando o fermerete la cottura!!!
  6. Continuate a cuocere per almeno 10 min. sempre mescolando, poi aggiungete i gamberi.
  7. Proseguite per 3 min. circa, poi assaggiate di sale e controllate la cottura.
  8. Unite lo stracchino, mescolate e servite subito.
  9. E’ una delizia.

Broccoli rice: spring colors in a  winter taste.

4 servings:

  • 2 tbsp of skinned and minced onion + carrot + celery, even defrost
  • 2 tbsp of extra-virgin olive oil
  • 300 g. broccoli, previously boiled and drained, cut into bits
  • 320 g. Carnaroli rice (cooking time 18 min.)
  • 1 glass of dry white wine (120-150g.)
  • 600 g. vegetable broth or water and vegetable stock cube
  • 16 prawn tails cleaned (even defrost, but of best quality)
  • salt to taste
  • 150 g. soft fresh cheese (stracchino or crescenza if you can get it)
  1. Heat the oil in a saucepan over medium heat.
  2. Add the vegetable mix and cook it until translucent, about 5 min..
  3. Add the broccoli and sauté for 5 min. Season with a little salt.
  4. Add the rice and stir quickly, until is well-coated and opaque (this step takes one min. and cooks the starchy coating)
  5. Stir in the wine and cook until the alcohol has evaporated ( a couple of min.)
  6. Add the broth a little at a time:  allow the rice to absorb each addition of broth before adding more and keep going until the rice has absorbed the liquid.
  7. After 10 min. add the prawns.
  8. After 3 more min. taste the salt and the cooking point.
  9. Add the cheese, continue until cooked through and serve.
  10. It’s delicious.
culturesgroup

Fermentation • Preservation • Cooking • Cultures • Aspergillus

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione