Tag Archives: vegetables

Un morbido polpettone ripieno di formaggio e verdure. A soft meatloaf stuffed with cheese and vegetables!!

2 Ago

Adoro il polpettone perchè “fa casa”, è morbido, piace a tutti ed è facile da preparare. Inoltre può essere mangiato fumante, ma anche tiepido in estate, come ora, per cui è perfetto.

L’altro giorno avevo della carne trita in freezer e delle verdure che avevo cotte al forno nella maniera che vi ho già illustrato (se non lo ricordate clikkate qui), quindi ho pensato di unire il tutto, aggiungere del formaggio soffice e….voilà, una vera bontà!!

Per 6-8 persone:

  • 600 g. di carne trita scelta
  • 2 uova
  • 50 g di parmigiano grattugiato finemente
  • sale q.b.
  • 200 g. di verdure miste, quelle che volete voi o quelle che avete disponibili, cotte
  • un panetto di crescenza (180 g. circa)
  • pangrattato q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • un bicchiere di vino bianco secco
  1. Mescolare la carne con le uova e il parmigiano: salare poco perchè il parmigiano è già saporito.
  2. Con pazienza ed attenzione, formate con il composto ottenuto un rettangolo aiutandovi con della carta d’argento (sotto) e della pellicola (sopra) come vedete nella mia foto.
  3. Al centro appoggiate la vostra verdura e sopra questa il formaggio a pezzettoni.
  4. Aiutandovi con la carta d’argento sulla quale è appoggiata la carne, arrotolatela piano piano.
  5. Spolverizzate con il pangrattato da tutte e due le parti, facendo attenzione a non rompere il polpettone rigirandolo.
  6. Trasferite il polpettone con la sua carta d’argento, sulla placca del forno e cuocete in forno caldo a 180° per 45 minuti circa se il polpettone non è troppo spesso, qualche minuto in più se molto grosso.
  7. Tagliate a fette e servite!

I love meatloaf, because it means “home”, is soft, like at all and is easy to prepare. You can serve it hot, or  warm in summer, as now, and it’s always perfect.

The other day I had some  minced meat and some vegetables in the freezer,  that I had baked in the way  I have already shown you (click here if you do not remember), so I decided to combine it all, add the soft cheese  and. .. . voila, a true goodness!

Serves 6-8 people:

  • 600 g.  ground beef, minced
  • 2 eggs
  • 50 grams of finely grated Parmesan cheese
  • salt to taste
  • 200 g. mixed vegetables, the ones you like or those you have available, cooked
  • crescenza cheese or soft and creamy cheese (180 g approximately)
  • Breadcrumbs to taste
  • Extra virgin olive oil to taste
  • A glass of dry white wine

1. Mix the meat with eggs and Parmesan cheese: add just a a little salt because the parmesan is  already salted.
2. With patience and attention, form with the mixture  a rectangle with the help of silver paper (below) and film (above).
3. In the center place your vegetables and cheese into pieces as in the picture.
4. Helping with the silver paper roll it slowly.
5. Sprinkle with the breadcrumbs from both sides, being careful not to break the loaf turning it.
6. Transfer the meatloaf with its silver paper on an oven tray and bake in a preheated oven at 380 F degrees for 45 minutes if the meat loaf is not too thick, a little longer if thicker
7. Slice and serve!

Annunci

Le trofie pesto, pomodoro e verdurine. Pasta with tomato, pesto and vegetables.

23 Giu

Eccoci con una nuova ricettina ligure nella pasta, anche se il sugo è di quelli…come dire…un poco creativi…!

Il bello di questo sugo è che potete farlo apposta, ma potete anche utilizzare qualche avanzo….o di sugo di pomodoro o di pesto. La magia è quella di aggiungere un poco di verdurine saltate e….voilà, tutto cambia faccia!!

Per 4 persone:

  • olio extravergne di oliva q.b.
  • verdurine anche quelle surgelate per soffritto, oppure carota, cipolla e sedano tagliate finissime
  • 500 g. di passata di pomodoro
  • sale q.b.
  • mezzo vasetto di pesto, di quello buono, o se preferite fatelo voi!
  • 600-800 g di trofie, dipende da quanto mangiate……….
  • acqua salata per cuocere la pasta
  1. Fate un bel soffrittino con le verdure facendole saltare senza bruciarle
  2. Aggiungete il pomodoro e salate poco, perchè il pesto che unirete sarà già saporito
  3. Cuocete le trofie in abbondante acqua salata, ma che sia abbondante perchè le trofie richiedono molta acqua
  4. Scolatele morbide, cioè tenendo un poco dell’acqua di cottura, non esagerate però…., perchè le trofie assorbono molto il condimento.
  5. Conditele con il pomodoro alle verdure e il pesto, mescolate bene.
  6. Servite subito subito!!

I come back with a new  Ligurian recipe of pasta, even if the sauce is one of those … a little creative!

The beauty of this sauce is that you can do it on purpose, but you can also use some leftovers …. like tomato sauce or pesto. The magic is to add some sautè vegetables and … voila, everything changes!

this is a picture of self made pesto in a mortar.

Image via Wikipedia

Serves 4 persons:

  • extra virgin live oil to taste
  • vegetables like carrot, onion and celery finely chopped (even defrost)
  • 500 g. tomato puree
  • salt to taste
  • half jar of pesto, a good one, or if you prefer do it yourself!
  • 600-800 g of trofie or any other pasta you like, it depends on how much you eat ……….
  • salted water to cook pasta

1. Sautè the vegetables in oil without burning them…….
2. Add the tomatoes sauce and salt just a little, because the pesto you add, will be salted.
3. Cook pasta in boiling salted water.
4. Drain keeping a little of cooking water, do not overdo it, though because ….trofie absorb a lot of water.
5. Season with tomato, vegetables and pesto sauce, mix well.
6. Serve right away!

Lo strudel di verdure come lo fa Alessandro. Alex’s vegetable’s strudel.

28 Apr

Buongiorno!!!

Durante le vacanze di Pasqua sono stata a Savona dove c’è uno dei ristoranti preferiti: ” A Spurcacciun-a” una meritatissima stella Michelin di cui vi parlerò presto.

Uno degli chef in cucina è Alessandro, il quale ha condiviso con me la ricetta dello strudel di verdure che ho assaggiato e vi assicuro che non avevo mai mangiato uno strudel così buono……!!

La mia ricetta è la mia, nel senso che Alessandro mi ha dato le indicazioni di massima, ma sakè e soya sono i segreti, quelli che fanno la differenza!

Per 6 persone:

  • 50 g. di cipolla bionda tagliata sottile sottile
  • 50 g di olio extravergine di oliva
  • 100 g. di asparagi tagliati a tocchetti piccoli
  • 1 cespo di radicchio sfogliato
  • 100 g. di melanzane tagliate a dadini piccoli
  • 100 g. di zucchine tagliate a rondelle
  • 100 g. di peperoni tagliati a listerelle
  • 1 bicchiere di sakè
  • salsa di soia q.b. al posto del sale (io ho usato quella con il tappo verde che ha il 43% di sale in meno di quella con il tappo rosso)
  • q.b. maggiorana fresca
  • 1 o 2 rotoli di sfoglia di quelle rettangolari che lo strudel viene meglio, ma anche quelli rotondi si possono adattare.

  1. Fate un soffrittino di cipolla di quelli che facciamo noi del blog cuocona, che ormai siamo bravissimi a farlo.
  2. Cuocetevi tutte le verdurine sfumandole con il sakè, anzichè con il vino bianco,  e salandole con la salsa di soya anzichè con il sale.
  3. La cottura durerà circa 30 min, se avete un wok, come me, vengono ancora meglio, altrimenti una padella.
  4. Unite le erbette fresche per ultime così non le stressate.
  5. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare il tutto per bene.
  6. Versate il composto freddo sulla pasta e richiudetela. Vi potranno risultare uno o due rotoli, una volta cotto, il secondo lo potete surgelare.
  7. Spennellate la superficie con tuorlo di uovo sbattuto e allungato con pochissima acqua.
  8. Cuocete in forno caldo a 200° per circa 30-40 min., lasciate intiepidire un poco e servite.
  9. Fate la vostra bella figura come sempre.


Hi! In Liguria, seaside in northern Italy there is a very very interesting restaurant: a Spurcacciun-a where you can find wonderful fish. Alex, one of the chefs gave me this recipe after I had tried his vegetable strudel: the secrets are the sake and the soya sauce: they make the difference!!!

Serves 6:

  • 1/2 onion peeled and chopped
  • 3 tbsp extra virgin olive oil
  • 5-6 asparagus cut into small pieces
  • 1 small bunch of radicchio
  • 1/4 eggplant cut un cubes
  • 1 zucchini cut in slices
  • 1/2 pepper cut in cubes
  • 1 cup sake
  • soya sauce to taste (I have used that one less salted)
  • marjoram to taste
  • puff pastry (8-9 ounces): 1 or 2 rolls
  • 1 egg yolk plus some water if necessary
  1. Sautè onion in oil as we have done so many times till now,  in other recipes.
  2. Add all other vegetables and sautè adding some warm water if necessary, season with soy sauce.
  3. Pour sake as you would do with white wine and let it cook for few minutes.
  4. Let vegetables get tender (approx. 30 minutes) stirring from time to time
  5. Add fresh herb and let it cool.
  6. Roll the pastry sheets into two 16 x 12-inch rectangles.
  7. With the short side facing you, spoon the vegetable mixture onto the bottom half of the pastry sheet to within 1 inch of the edge.
  8. Roll up like a jelly roll and place seam-side down onto a baking sheet.
  9. Tuck the ends under to seal.
  10. Brush the pastry with the egg  yolk mixed with water.
  11. Cut several slits in the top of the pastry.
  12. Bake for 35 minutes or until the pastry is golden brown.
  13. Let the pastry cool on the baking sheet on a wire rack for 10 minutes and serve.
  14. If you do not eat both strudel, you can deep freeze one.

Lasagne vegetariane: come ti riciclo le verdure. Vegetarian lasagne: how to optimize the leftovers.

31 Mar

A volte rimangono……….e il frigorifero si riempie, poi ce li dimentichiamo e dopo giorni li buttiamo……….spesso questa è la fine che fanno gli avanzi…..ma se troviamo subito il modo di utilizzarli, allora possono diventare una risorsa!!!

Queste lasagne, per esempio, sono state fatte con verdure che ho cotto nei giorni precedenti. Certo, io le ho cotte appositamente, ma niente in contrario ad utilizzare verdure cotte rimaste da ricette precedenti!!

Sono gustosissime, assolutamente vegetariane e…..da me sono finite tutte!!!

  • misto di verdure (circa 500 grammi cotte, un chilo crude) cotte nel modo che volete voi, se sono avanzi, oppure in questo modo se le cucinate apposta.
  • 100 g. di burro
  • 100 g. di farina
  • 1 litro di latte
  • sale q.b.
  • 1 confezione di pasta pronta per lasagne (quelle che non vanno cotte preventivamente sono perfette)
  • 150 g. di provola a pezzetti piccoli
  • 100 g. di parmigiano
  1. Preparate le verdure e tenetele da parte.
  2. Preparate una bella besciamella fluida e morbida: prima di tutto mettete in un pentolino il burro,  fatelo sciogliere e aggiungete la farina setacciata (cioè passata col colino così non fa grumi)   facendo cuocere il tutto per qualche minuto  mescolando continuamente : attenzione: non fatele prendere colore o  attaccare o siamo rovinati!!!
  3. A questo punto, togliete il pentolino dal fuoco e aggiungete il latte caldo mescolando il tutto con un cucchiaio meglio se di legno.
  4. Rimettete il pentolino sul fuoco, salate  e  fate cuocere a fiamma bassa finchè la salsa comincerà a bollire.
  5. Coprite il pentolino con un coperchio e fate cuocere la besciamella, sempre a fuoco basso, per 15 minuti, il tempo necessario per far addensare la salsa, mescolando di tanto in tanto.
  6. La vostra besciamella è pronta spegnete il fuoco e cominciate a creare.
  7. Imburrate una bella teglia e versatevi qualche cucchiaio di besciamella.
  8. Ricoprite con i fogli di pasta.
  9. Ricoprite con besciamella e verdure, aggiungete un poco di pezzetti di provola.
  10. Di nuovo pasta e di nuovo besciamella, verdure e formaggio fino ad esaurimento degli ingredienti.
  11. Terminate con besciamella e parmigiano.
  12. Cuocete in forno caldo a 200° per 20-30 minuti fino a quando la superficie non sarà ben dorata.
  13. Togliete dal forno e leccatevi i baffi!!

Lertovers stay in our fridge for days and days and very often we forget them…then, one day, we find them and throw them away…….such a pity!

Here a recipe perfect for vegetables leftovers, but if you have not cooked vegetables, you can cook them like here. Any kind of vegetable is ok for these recipe, make a mix and try, the besciamel sauce , a very creamy velvety texture cream easy and quick to make, will make the difference and the resulting lasagne will be  unrivaled.

Serves 8:

  • 18 oz.of cooked vegetables (leftovers are ok) or 35 oz. of mixed cleaned uncooked vegetables.
    vegetables

    Image via Wikipedia

  • 7 tbsp unsalted butter
  • 7 tbsp all purpose flour
  • 4 1/4 cups hot milk
  • salt to taste
  • pasta: precooked lasagna noodles
  • 1/2 cup provola cheese
  • 1/2 cup grated parmesan cheese
  1. Cook vegetables as recommendend above, or use your vegetable leftovers and set aside.
  2. Prepare your besciamel sauce: melt the butter in a medium heavy saucepan.
  3. Add flour and stir until smooth.
  4. Make sure there are no lumps. If you have a powerful gas stove, I would advice to do this step off the heat, the flour might burn.
  5. If  you have a not so powerful electric stove than keep it on the stove at medium to low heat: cook until light golden brown, about 5 minutes, making sure it doesn’t burn.
  6. Meanwhile, heat the milk in separate pot until just about to boil.
  7. Add milk to the roux a little  at the time, whisking continuously until very smooth, than bring to a boil.
  8. Cook until sauce thickens  and remove from heat. Season with salt, mix well and set aside.
  9. Now start building the lasagna layers: spread 2 tbsp of besciamel sauce on the bottom of the buttered pan.
  10. Lay the noodles across the layer of sauce.
  11. Spread with a vegetables and  besciamel sauce mix, sprinkle with  provola cheese  over the layer of noodles.
  12. Lay down the next layer of noodles, spread some other vegetable and besciamel mix over noodles,  spread the provola cheese  and keep going until you do not end all ingredients.
  13. Sprinkle parmesan cheese on top.
  14. Bake in preheated oven at 350 F (177 C) for 25 minutes.
  15. Enjoy a real italian traditional food!!
Kite inNepal

I didn't know, but i love the wind

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Koji • Fermentation • Science • Pickles • Cultures

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione