Tag Archives: Sugar

Semifreddo ai pistacchi!!! Pistachio’s parfait.

23 Ago

Buongiorno!!! Come state? E’ arrivato il caldo eh…??!!! Accidenti, proprio ora che si deve rientrare in città…!!! Ho deciso di prepararvi qualcosa di molto fresco: un semifreddo ai pistacchi come quello che ho assaggiato al ristorante La Pineta di Luciano Zazzeri, uno chef che la sua stella Michelin la vale proprio tutta!!!

Il suo ristorante è a Marina di Bibbona, sulla spiaggia, una location essenziale e suggestiva, ma molto concreta: insomma si mangia proprio bene!!

Per 4 persone:

  • 150 g di pistacchi di Bronte sgusciati, o ancora meglio, di pasta di pistacchi, che è quella che ho usato io
  • 350 ml di panna
  • 150 ml di latte
  • 3 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • 100 g di zucchero
  1. Prima di tutto dovete sbollentare i pistacchi in acqua, appunto, bollente.
  2. Lasciateveli per mezzo minuto o poco più e poi passateli immediatamente in acqua fredda così da levare facilmente la pellicina marroncina che li ricopre.
  3. Rimetteteli in acqua fredda e lasciateli a bagno un paio d’ore. A questo punto scolateli e tritatene la metà  in un mixer, l’altra metà lasciatela intera.
  4. Montate la panna con un cucchiaino di zucchero e mettetela in frigorifero in attesa di utilizzarla.
  5. Portate il latte ad ebollizione in un pentolino e unitevi la vanillina ed i pistacchi sia sminuzzati che non, spegnete e lasciate riposare qualche minuto
  6. Nel frattempo, in un contenitore a parte, lavorate  lo zucchero ed i tuorli con una frusta, o con il mixer, fino a quando il composto non sarà ben spumoso.
  7. A questo punto, versate poco per volta il latte raffreddato sul composto di uova.
  8. Rimettete la pentola sul fuoco e fare sobbollire, a fuoco dolce, la crema per 10 minuti circa, sempre rimescolando perché non si attacchi al fondo.
  9. Appena pronta, togliete la crema dal fuoco e lasciatela raffreddare, sempre rimestandola altrimenti si forma la pellicina in superficie.
  10. Montate, anche, gli albumi a neve ben soda e incorporateli alla crema, con un delicato movimento dal basso verso l’alto.
  11. Incorporate anche la panna sempre dal basso verso l’alto.
  12. Foderate uno stampo rettangolare con della pellicola trasparente e ricopritelo con il composto: sbattete piano il contenitore, in modo da fare assestare il tutto.
  13. Coprite con la pellicola trasparente e mettete a raffreddare nel freezer per almeno 6 ore.
  14. Prima di servire, lasciate il contenitore a temperatura ambiente per 15 minuti circa.
  15. Capovolgetelo su di un  piatto di portata e servite a fette!

LA PINETA – VIA DEI CAVALLEGGERI NORD 27 – MARINA DI BIBBONA (LIVORNO) – 0586-600016

Hello! How are you? It ‘s getting very hot in Italy!!! Damn, now that we must return to the city …!!! I decided to prepare something very cool today: a pistachio parfait like that I tasted at the restaurant La Pineta by Luciano Zazzeri, a Michelin star chef really impressive!

His restaurant in Marina di Bibbona, on the beach, is  a vital  and charming place, very nice: in short, we had a very nice dinner!!!

For 4 persons:

  • 150 g of shelled pistachios from Bronte, or better : pistachio paste, which is what I used
  • 350 ml fresh cream
  • 150 ml milk
  • 3 eggs
  • Pistachio nuts in and out of the shell

    Image via Wikiped

    1 bag of vanilla

  • 100 g sugar

1. First  blanch the pistachios in boiling water.
2. Leave them for half a minute or so and then drain them putting them immediately in cold water so you can easily remove the brown skins that covers them.
3. Replace pistachios in cold water and leave to soak for a couple of hours. At this point, drain and chop half of them in a blender, let the other half full.
4. Whip the cream with a teaspoon of sugar and put it in the fridge waiting for use.
5. Bring the milk to a boil in a saucepan, add the vanilla and chopped pistachios,  turn off and let it rest a few minutes
6. Meanwhile, in a separate pan, mix sugar and egg yolks with a whisk or with mixer until the mixture is very fluffy.
7. At this point, gradually pour the milk in the cooled egg mixture.
8. Put the pot on the stove and simmer at low heat the cream for about 10 minutes, stirring because they do not  stick to the bottom.
9. When ready, remove the cream from heat and let it cool,always  stirring.
10. Beat the egg whites until very firm and join the cream, with a gentle movement from the bottom up.
11. Stir in the whipped cream always from the bottom up.
12. Cover a rectangular mold with plastic wrap and full up with the mixture: beat up the container.
13. Cover with plastic wrap and place in freezer to cool for at least 6 hours.
14. Before serving, leave the container at room temperature for 15 minutes.
15. Turn it upside down on a serving dish and serve in slices!

LA PINETA – VIA DEI CAVALLEGGERI NORD 27 – MARINA DI BIBBONA (LIVORNO) – 0586-600016

Annunci

Panna cotta al latte di mandorle con albicocche. Panna cotta with almond milk and apricots.

6 Lug

Buongiorno!! Oggi ho deciso di proporvi un dolce fresco, per cercare di contrastare la calura di luglio…….che ne dite? Si tratta di una semplicissima panna cotta per la quale ho usato il latte di mandorle al posto del latte vaccino e che ho deciso di arricchire con una composta di frutta perchè…anche l’occhio vuole la sua parte…..! Potete comunque utilizzare qualsiasi frutta, anche le castagne in autunno!

Per 4 persone:

  • 2 confezioni di gelatina in fogli (colla di pesce) che sulla confezione abbia specificato che serva per addensare 500 g di liquido
  • 500 g. di latte di mandorle
  • 500 g di panna liquida
  • 200 g di zucchero
  • una decina di albicocche mature snocciolate
  • zucchero q.b.
  1. Mettete a mollo in acqua solo un poco tiepida la gelatina per un quarto d’ora.
  2. Nel frattempo scaldate a fuoco dolce il latte insieme alla panna e lo zucchero, mescolando per farlo sciogliere.
  3. Appena accenna a bollire, togliete la pentola dal fuoco e unitevi la colla di pesce ben strizzata.
  4. Versate il liquido in coppette, (o bicchierini come ho fatto io) monodose e lasciate raffreddare.
  5. Non appena fredde, mettetele in frigorifero per circa 6-8 ore fino a quando la panna cotta non sarà ben solidificata.
  6. Riempite una teglia con la frutta tagliata, cospargetela con un poco di zucchero, coprite con la carta alluminio  e infornate a 180°C. per 40 minuti circa.
  7. Frullate la frutta e con questa fate uno strato colorato sopra la vostra panna cotta.
  8. Proprio buona.
    Real apricots

    Image via Wikipedia

Hello! Today I’ve decided to post a cool dessert, trying to face the hot weather of July ……. what do you think? It is a simple panna cotta, for which I used almond milk instead of cow’s milk and I have decided to enhance it with a fruit compote … because it must be also nice to see …..! You can use any fruit, even chestnuts in autumn!

For 4 persons:

  • 2 packages gelatin (follow the instructions written on the package to thicken 500 g of  liquid)
  • 500 g. almond milk
  • 500 g cream
  • 200 g sugar
  • A dozen ripe apricots pitted
  • Sugar to taste

1. Soak in warm water the gelatin for 15 minutes.
2. Meanwhile, heat the milk on low heat with the cream and sugar, stirring to melt it.
3. Just mention to boil, remove from heat and add the squeezed gelatine.
4. Pour the liquid into cups (or glasses as I did) dose and let cool.
5. Once cool, place them in the refrigerator for 6-8 hours until the panna cotta will not be well solidified.
6. Fill a pan with the sliced ​​fruit, sprinkle with a little sugar, cover with aluminum foil and bake at 180 ° C. for 40 minutes.
7. Blend fruit with a food processor and make a colored layer over your panna cotta.
8. Really good!

Un sorbetto fresco e diverso. A fresh sorbet really different.

26 Apr

Passiamo ai sorbetti dato che è primavera inoltrata? Cerchiamo di farne uno…come dire…non troppo calorico? Così se ci viene fame nel pomeriggio oppure dopocena e sgarriamo un poco non ci sentiamo troppo in colpa…??!!

Photographing the Ice Cream

E proviamo dai, proviamo con questo che se anche non abbiamo la frutta, si può fare ugualmente

  • 3 banane molto mature (lo sapete che Weight Watchers ora considera tutta la frutta non calorica allo stesso modo? Anche le banane…??!! Purchè non ve ne mangiate 50….)
  • 200 g di succo di mirtillo biologico sarebbe meglio, lo trovate anche al supermercato
  • 200 g di  succo di arancia o limone, ma se scegliete il limone vi consiglio di aumentare le dosi dello zucchero
  • 200 g. di zucchero a velo
  • 2 bianchi d’uovo montati a neve
  1. Schiacciate per bene le banane o, ancora meglio, passatele nel mixer per ridurle in purea.
  2. Unitevi i due succhi e lo zucchero a velo e mescolate per bene.
  3. Versate il composto ottenuto in una vaschetta di alluminio larga, di modo da poter fare uno strato sottile e mettetelo nel freezer.
  4. Dopo un’ora si sarà un poco solidificato, ma non troppo:  toglietelo dal freezer e aggiungetevi gli albumi montati, mescolate e rimettete in freezer per 30 min.
  5. Dopo 30 min. toglietelo dal freezer, mescolate, ma sempre nello stesso verso o lo smontate e rimettete in freezer.
  6. Ripetete l’operazione per l’ultima volta e servite .
  7. Buono no???!!

What do you think about a sorbet, not too many calories, something nice to eat and taste in the afternoon if we feel hungry, or after dinner??

This is a nice recipe and you don’t have to have fruit, you can use also juices.

Serves 4:

  • 3 bananas, ripe
  • 1/2 pound blueberry juice
  • 1/2 pound orange or lemon juice (if lemon, increase the quantity of sugar)
  • 1/2 pound of icing sugar
  • 2 egg whites
  1. Mash bananas  and add fruit juices.
  2. Add sugar and mix well.
  3. Pour the mix into a large bowl, so that you can form a thin layer and put it into the freezer.
  4. Wait for 30 minutes, then take it out from the freezer and add the egg whites beaten until stiff.
  5. Mix well and put it into the freezer again for 30 minutes.
  6. Take it out from the freezer, mix and put it again into the freezer.
  7. Repeat once again and serve.
  8. So nice!!

Oggi non ho tempo…..il lemon loaf.

24 Feb

Buongiorno,

certo che quest’inverno non finisce mai e io ci sono ricascata…..ingannata da questo sole devo avere preso freddo e non mi sento proprio in perfetta forma…..per cui oggi non andiamo a casa di Cinzia, come avevo pensato, a curiosare nel suo frigorifero….ci andremo presto.

Oggi facciamo qualcosa  di veloce e semplice, ma che, con un buon tè, scaldi il cuore, che ce n’è bisogno!

 

Per 6 persone:

  • 120 g. di burro
  • 200 g. di zucchero
  • 2 uova
  • 130 g. di latte intero
  • 220 g. farina 00
  • 1 bustina di lievito
  • un pizzico di sale
  • 2 limoni: il succo e la buccia grattugiata

 

  1. Nel mixer, o a mano se preferite, mischiate il burro e lo zucchero fino a quando non saranno ben amalgamati.
  2. Aggiungete le uova una a una.
  3. Unite il latte e mescolate ancora.
  4. Aggiungete la farina insieme al lievito, ad un pizzico di sale e al succo dei 2 limoni se vi piace che sappia molto di limone, come a me. Se invece lo volete più delicato utilizzatene solo uno.
  5. Unite anche le bucce grattugiate e versate il tutto in uno stampo:  l’ideale è quello da plum cake: che sia ben imburrato mi raccomando.
  6. Cuocete in forno caldo a 200° per 30-40 minuti. Inserite uno stuzzicadenti per essere certi che il loaf sia ben cotto.
  7. Lasciate riposare 5 min. in forno al caldo.
  8. Sfornate, sformate  e servite.
    The rind of a lemon is exceptionally bitter, w...

    Image via Wikipedia

A QUICK RECIPE: A VERY VERY LEMON LOAF

It seems that winter has gone and…..suddenly a chilly morning  leaves us very cold…..like me this morning!!

This is the reason why I have decided to cook a warm loaf, today, to share with a hot and friendly cup of tea! We will go to Cinzia’s to browse in her refrigerator very soon.

Serving 6:

  • 120 g. of butter
  • 200 g. of sugar
  • 2 eggs
  • 130 g. of milk (2%)
  • 220 g. of flour
  • 1 tbsp of baking powder
  • 1/2 teaspoon of salt
  • 2 lemons: the juice and the rinds of.

In a large bowl or in a mixer, cream the butter and the sugar.

  1. Add the eggs, one at a time, beating until creamy.
  2. Blend the milk in.
  3. Add the flour, the baking powder, salt, the lemon rind and the juice. If you like a strong lemon taste add 2 lemons, if you prefer a mild taste add only one: stir to moisten.
  4. Scrape into a loaf pan well buttered and bake in 180 C° oven for 30 to 40 minutes.
  5. Cool in pan for 5 minutes.
  6. Let it cool and serve!!

Kite inNepal

I didn't know, but i love the wind

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Koji • Fermentation • Science • Pickles • Cultures

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione