Tag Archives: pescatrice

La coda di rospo dietetica: poco tempo e poche calorie

12 Feb

Eccomi qua!! Come state?

Oggi avevo voglia di qualche cosa di veramente buono, sfizioso, ma poco poco calorico….che fare? Ho visto dal pescivendolo una coda di rospo di 1300 grammi che era una meraviglia…..compatta, bianchissima, soda e profumata….come potevo lasciarla lì?

Me la sono comprata e l’ho portata a casa. L’ho sciacquata per bene ed asciugata con la carta assorbente, poi l’ho strofinata con un misto di erbe aromatiche ed aglio tritati finissimamente e…voilà, la ricetta di sotto.

Per 6 persone:

  • 1 coda di rospo (pescatrice) intera, a cui avrete tolta la pelle, sciacquata ed asciugata
  • una manciata di erbe aromatiche miste (alloro, timo, maggiorana), mischiate a sale fino e aglio (poco) tritate finemente
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • 6-7 patate medie, pelate e tagliate a pezzettoni
  • acqua salata q.b. per le patate
  • un bicchiere di vino bianco buono
  1. Rotolate più volte la pescatrice, sopra e sotto, nelle erbe aromatiche.
  2. Appoggiatela in una pirofila e conditela con un filo di olio, quanto decidetelo voi.
  3. Mettetela in forno caldo a 200° per 15 min.
  4. Nel frattempo portate a bollore una pentola di acqua e cuocetevi le patate per una quindicina di minuti.
  5. Trascorsi i 15 min. togliete  il pesce dal forno e bagnatelo con il vino bianco, aggiungete le patate, che avrete scolato.
  6. Rimettete il tutto in forno e portate a cottura, ci vorranno circa 40 min. in tutto, dipende da quanto la coda di rospo è spessa nella sua parte più alta: quando la prova forchetta vi dirà che quella parte è cotta, toglietela dal forno.
  7. Non dimenticatevi, durante la cottura, di bagnare il vostro pesce con il sughetto che si crea.
  8. Buon appetito!!!!
Annunci

Venerdì pesce: coda di rospo al vapore con riso orientale. – Steamed monkfish with spicy basmati.

11 Mar

Eccoci di nuovo arrivati a venerdì: in vista di un finesettimana un po’ godereccio, con cene fuori, happy hours e colazioni….ebbene sì abbondanti……vi propongo un piatto stra-dietetico che ci riconcilierà con la nostra coscienza…….!

Per 4 persone:

  • 4 fette  di rana pescatrice o coda di rospo (è la stessa cosa) di circa 100 g. l’una.
  • 200 g. di vino bianco secco
  • 1 bel pezzetto di zenzero fresco grattugiato (se non lo avete ripiegate su quello in polvere, 2 cucchiai)
  • 1 bel ciuffetto di prezzemolo lavato e tritato fine fine (solo le foglie)
  • sale e pepe q.b.
  • 200 g. di riso basmati sciacquato almeno un paio di volte fino a quando l’acqua non risulta chiara e lasciato a bagno in acqua fredda 30 min. e poi scolato.
  • acqua q.b. per cuocere a vapore
  • 2 cucchiai belli pieni di curcuma (ma anche il curry va bene e anche lo zafferano se preferite, ma è più costoso)
  • 300 g. di carotine pelate e tagliate a julienne
  • olio extravergine d’oliva q.b. per condire
  1. Mettete le fette di pescatrice in un contenitore piatto senza sovrapporle, bagnatele con il vino, grattugiatevi o spolverizzatevi sopra lo zenzero, prezzemolate, salate e pepate. Lasciate marinare almeno un paio di ore, ma anche più se volete.
  2. In una pentola con i bordi alti, versate il vostro ris o, copritelo di acqua salata nella quale avrete sciolto la vostra spezia gialla:  l’acqua deve superare il livello del riso di circa un dito, un dito e mezzo.
  3. Sistemate un cestello per il vapore con dentro il pesce ben scolato (non buttate quella meraviglia di marinata!!) e fate cuocere per 15-17 min. senza togliere il cestello del vapore (io uso quelli di bambù cinesi, ma voi fate come volete).
  4. Spegnete il fuoco, togliete il pesce che a questo punto dovrebbe essere cotto e lasciate il riso nell’acqua con il coperchio per ancora una decina di minuti. Controllate comunque la cottura del vostro riso, ormai ce ne sono talmente tanti in commercio e tutti diversi che i tempi di cottura possono variare. Se invece non volete cimentarvi con il riso basmati utilizzate il nostro Arborio e seguite i tempi di cottura consigliati sulla confezione.
  5. Mettete su un piatto il vostro riso, guarnitelo con le carote e appoggiatevi a lato il pesce.
  6. Condite con la marinata tenuta da parte e un filo giusto un filo di olio.
  7. Non vi sareste mai immaginati la freschezza di questo riso e di questo pesce semplicemente conditi con del vino è vero???!!!

It’s Friday again and I think it’s better if I diet a little bit considering that during the week-end we’ll be often out for dinner….brunch…..aperitive……..so today I suggest you a very light recipe:

STEAMED MONKFISH WITH SPICY BASMATI RICE

Serving 4:

  • 4 monkfish fillets (approx. 100 g. each
  • 200 g of dry white wine
  • 1 tbsp of fresh ginger, very finely shredded or 1 tbsp of powdered ginger.
  • 1 small bunch of parsley, washed and minced
  • salt and pepper to
    Brown basmati rice

    Image via Wikipedia

    taste

  • 200 g. of basmati rice, washed a couple of times until the water won’t come out limpid and then soaked for 30 minutes in cold water.
  • salted water to steam
  • 2 tbsp of Curcuma or turmeric, or curry or saffron powder
  • 300 g. of carrots peeled and cut matchstick (Julienne)
  • extra virgin olive oil to season
  1. Season the fish in a large bowl with the wine, the ginger, parsley, salt and pepper. Let it rest for a couple of hours and even more.
  2. Place the rice into a saucepan and cover it with water (plus Curcuma or curry or saffron). The rice must be completely covered by  the water, plus  one or two fingers.
  3. Put a steamer with the drained monkfish (take the marinade liquid aside) in, over the saucepan and cook for 15-17 minutes.
  4. Take the steamer away and let the rice cook until all the water has been absorbed (not more than 10-15 min. it depends on the quality of basmati rice you’re using).
  5. Fluff with a fork, season the rice and the fish with the marinade and serve together with the carrots. Season with a little oil if you like.
  6. You won’t imagine how they taste good seasoned simply with a wine marinade and just a little oil!!
Kite inNepal

I didn't know, but i love the wind

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Koji • Fermentation • Science • Pickles • Cultures

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione