Tag Archives: Parmigiano-Reggiano

Lasagne asparagi e prosciutto cotto nascosto.

20 Apr

La maggior parte delle volte bastano pochi ingredienti per ottenere un buon piatto: è inutile “pasticciare” michiando di tutto un po’ perche spesso si ottengono risultati dove tutti i sapori sono mescolati e il gusto, va da sè, si è appiattito…….E’ molto meglio, quindi, utilizzare pochi ingredienti, di ottima qualità (non mi stancherò mai di dirlo: ingredienti scadenti danno vita ad un piatto scadente, anche al miglior cuoco….) e che se ne senta il sapore!!!!

Questi sono i motivi prncipali, per esempio, perchè non amo saltare in padella gli asparagi prima di utilizzarli per le mie lasagne: l’asparago è assolutamente meraviglioso e quello di stagione dura così poco….troppo poco……! E allora è importante goderne appieno il sapore, senza michiarlo ad un soffritto il quale, anche se ben fatto, ne modificherebbe comunque il sapore originario!!

Se vogliamo aggiungere un tocco in più….bene allora possiamo farlo nella besciamella, aromatizzandola con del prosciutto cotto per esempio, o con qualsiasi altro sapore vi piaccia e, naturalmente, si armonizzi con gli asparagi.

In questo modo si otterrà un piatto equilibrato, semplice, delicato, ma con quel tocco in più!

Per una teglia per 8 persone circa:

  • 2 mazzi di asparagi (un kilo circa) lavati e puliti (eliminate le parti più dure)
  • acqua q.b.
  • 1 litro di latte intero
  • 30-50 g di burro a seconda di quanto la volete fare ricca, più q.b. per imburrare la teglia
  • 70 g di farina 00
  • sale q.b.
  • noce moscata q.b. se vi piace, a me non piace e non la metto……..
  • 200 g di provola dolce tritata finemente col mixer
  • 150 g di prosciutto cotto tritato finemente con il mixer
  • sale q.b.
  • 1 confezione di lasagne fresche molto sottili già pronte per andare in teglia
  • parmigiano grattugiato q.b.
  1. Cuocete a vapore gli asparagi fino a quando saranno teneri, ma non sfatti e lasciateli raffreddare. Teneteli da parte.
  2. Preparate la besciamella mettete in un pentola il burro e fatelo sciogliere;  aggiungete a questo punto la farina setacciata  e cuoctee il tutto per qualche minuto, mescolando continuamente ed evitando di far prendere colore o far attaccare il composto: vale a dire non abbandonate quello che state facendo al suo destino, sono solo pochi minuti!!
  3. Ottenuto quello che i francesi chiamano  “il roux”, togliete il pentolino dal fuoco e aggiungete  il latte caldo  mescolando il tutto con un cucchiaio di legno.
  4. Rimettete  il pentolino sul fuoco e fate cuocere a fiamma bassa finchè la salsa comincerà a bollire.
  5. A questo punto aggiungete il sale e, se volete, la noce moscata .
  6. Coprite il pentolino con un coperchio e fate cuocere la besciamella, sempre a fuoco basso, per 15 minuti, il tempo necessario per far addensare la salsa, mescolando di tanto in tanto.
  7. A questo punto, quando la besciamella sarà bollente, aggiungete la provola ed il prosciutto cotto<: mescolate energicamente per far sciogliere gli ingredienti.
  8. Cominciate con la preparazione delle vostre lasagne: imburrate una teglia da forno e appoggiatevi sopra i fogli di pasta: coprite con uno strato sottile di besciamella.
  9. Cospargete di gambi di asparagi tagliati a rondelle sottili. Ricoprite con i fogli di pasta e via di seguito, fino ad esaurimento degli ingredienti: per ultime andranno posizionate le punte degli asparagi che verranno cosparse di parmigiano.
  10. Cuocete in forno a 200° (non ventilato) per 20-30 min. circa e servite!! Buon appetito!!
Annunci

Polpettone di manzo e maiale al parmigiano e spinaci

29 Mar

Lo so, sto un po’ latitando in questi giorni, ma sto cucinando molto, uscendo molto, trafficando molto……e tempo per il blog ne avanza poco…..prossimamente però posterò un sacco di ricette: la torta di zucchine ed emmenthal, la pasta con i pomodorini, le olive e la ricotta salata, la corona di riso prosciutto e piselli, l’insalata grana e pere…..insomma vi ho dato le anticipazioni, voi seguitemi e ne vedrete delle belle!!

Per fare questo polpettone ho usato carne di manzo, di maiale, salsiccia e prosciutto cotto: un signor polpettone!!

Vi dò gli ingredienti per un polpettone per 6 persone abbondanti:

  • 200 g di carne di manzo scelta, tritata
  • 100 g di carne di maiale tritata
  • 80 g di salsiccia a nastro, senza pelle
  • 80 g di prosciutto cotto magro tritato
  • 2 uova
  • 2 fette di pan carrè senza crosta ammollato nel latte
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • pane grattugiato q.b.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 200 g di spinaci sbollentati in acqua salata e ben strizzati
  • 1 noce di burro
  • sale q.b.
  1. Mescolate con le mani in una terrina le carni, aggiungete le uova e il pane.
  2. Unite anche il parmigiano e continuate a mescolare fino a quando tutto sarà ben amalgamato, controllate di sale e se necessario salate un poco.
  3. Fate saltare in padella gli spinaci con una noce di burro e non fate i difficili: io uso sempre l’olio, ma ci sono cose, tipo gli spinaci, che vanno saltati nel burro oppure si sentirà la differenza, salate q.b..
  4. Appoggiate sul tavolo un rettangolo di carta forno ed appiattitevi sopra il composto di carne trita formando un rettangolo il più possibile regolare.
  5. Farcite il rettangolo al centro con una striscia di spinaci.
  6. Aiutandovi con la carta da forno arrotolate il polpettone dalla parte più lunga e sigillate premendo con la mano.
  7. Ripassate il vostro “salsicciotto” nel pangrattato, questo aiuterà in cottura a tenere all’interno i succhi della carne, a rendere più morbido il polpettone e anche più bello.
  8. Scaldate il forno a 220° e cominciate la cottura del polpettone.
  9. Dopo 10 min. bagnate con il vino bianco ed abbassate il forno a 200°
  10. Cuocete per 50 min. circa, lasciate raffreddare fuori dal forno e tagliate a fette.
  11. E’ molto bello e buonissimo perchè il mix delle carni utilizzate fa davvero la differenza!
  12. Buon appetito.

Risotto salsiccia e zucca.

7 Nov

Che bel risotto! Soprattutto in giornate come queste, con tutta questa pioggia, tutto questo autunno……non vi sembra assolutamente perfetto?

Ho utilizzato una zucca che avevo in casagià cotta: cotta in forno a spicchi, senza pelle e sulla carta argento, senza nessun condimento e tenuta da parte per ogni evenienza…per mangiarla così, a cucchiaiate, o per utilizzarla, per esempio, per questo risotto!

Per 4 persone:

  • 1 cipolla piccola pelata e tagliata a dadini
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 320 g di riso Carnaroli
  • 1 bicchiere di vino bianco buono
  • 200 g di salsiccia pelata
  • 200-300 g di zucca già cotta, a secondo di quanto desiderate che abbia il sapore della zucca
  • brodo vegetale q.b.
  • sale q.b.
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • burro q.b.
  1. Soffriggete la cipolla nell’olio senza bruciarla, magari aggiungete un poco di acqua calda se necessario.
  2. Unite il riso e fatelo tostare per bene almeno per un minuto così i chicchi si chiudono e mantengono tutto il loro  sapore.
  3. Sfumate con il vino per un minuto circa, poi aggiungete la salsiccia e fatela rosolare un paio di minuti.
  4. Unite la zucca e continuate aggiungendo il brodo, a poco a poco, solo quando il precedente sarà stato assorbito, salate q.b.
  5. A cottura ultimata, mantecate con il parmigiano e il burro e servite subito.
  6. Buon appetito!!

La frittata di pasta, avanzata o no.

28 Ott

 

 

A casa mia non si riesce mai a sapere quanti saremo a pranzo o cena……a voi non capita mai??!!

Ecco quindi che non è difficile che avanzi della pasta e quando sono spaghetti o tagliatelle…..bè il gioco è fatto! Una bella frittata di pasta risolve sia il problema degli avanzi che quello ella cena!

Ve la consiglio, è talmente buona che spesso mi capita di cucinare appositamente la pasta, senza aspettare gli avanzi……….

Per 4 persone:

  • 3-4 uova
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • 400 g. di pasta cotta.b.
  • sale q.b.
  • 150 g di mozzarella a dadini facoltativo
  • olio extravergine di oliva q.b.
  1. Sbattere le uova in una terrina e unirle il parmigiano ed, eventualmente, la mozzarella.
  2. Aggiungete la pasta e mescolate per bene, salate poco.
  3. Versate il composto in una padella leggermente oliata e cuocete come se fosse una frittata.
  4. Se siete bravi, ad un certo punto, rigiratela.
  5. Servite e buon appetito!!
Kite inNepal

I didn't know, but i love the wind

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Koji • Fermentation • Science • Pickles • Cultures

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione