Tag Archives: Frittata

Frittata di tagliatelle: la pasta, l’arancio e l’autunno.

14 Nov

Come state, come state, come state?? Non sono impazzita, solo contenta: contenta che sia arrivato l’autunno quello delle giornate di sole ancora-tiepido-ma-non-per-molto, quello delle prime notti con la coperta un poco più pesante, quello della mezza stagione insomma! Io sono nata in gennaio e, dicono, chi nasce in inverno predilige il freddo: per me è proprio così!

E con l’autunno continua la mia ricerca sulla conservazione, sul riciclo, sul riuso….felice di non essere da sola in questo percorso. Dopo un’estate trascorsa a produrre e mettere sotto conservazione tutto quello che l’orto ha generosamente procurato, anche le bucce di melone e anguria sott’olio (!), ho iniziato questo autunno cercando, per esempio,  di utilizzare di più la parte verde dei porri, i gambi degli ultimi cipollotti, la buccia della zucca ed i suoi semi, il pane e…un classico….la pasta!!

A dire il vero, buttare pane e pasta mi ha sempre dato molto fastidio: la mia nonna, poi, si arrabbiava proprio, soprattutto se si trattava di pane!! Io cerco di ri-usarlo sempre ed è un’operazione semplice: polpette….dolci….panzanella….e per la pasta? Un classico: la frittata di pasta, piatto tipico napoletano che mi ha insegnato, nella sua semplicità, la mia amica Silvia, una di quelle amiche che colorano la vita.

L’altro giorno è venuta da me e l’abbiamo cucinata insieme, è stato un momento divertente, di relax e anche di complicità femminile, perchè a noi donne basta poco: a volte anche solo il sorriso di un’amica vera.

Per 4 persone:

  • 250 g di tagliatelle di pasta fresca già cotte (in pratica avanzate) e condite
  • un pochino di sugo di pomodoro per rinforzare il condimento (ma anche no se non l’avete pronto)
  • 2 cucchiai colmi di parmigiano o grana grattugiato
  • 4 uova
  • olio extravergine di oliva
  • una padella di ferro, o ghisa o antiaderente se proprio non avete una delle prime due
  • un coperchio grande per rendere più facile girare la frittata
  1. Se sono avanzate, appunto, le tagliatelle (o se non sono avanzate le avrete preparate e condite apposta), rimescolatele per renderle di nuovo morbide e aggiungete ancora un pochino di sugo.
  2. Sbattete le uova a parte in una terrina e unitele alla pasta mescolando vigorosamente.
  3. Aggiungete anche il parmigiano e distribuitelo per bene.
  4. Scaldate l’olio nella padella a fuoco vivace e, solo quando è ben caldo, versatevi il composto di pasta schiacciando bene con un cucchiaio di legno.
  5. Continuate la cottura a fuoco vivace fino a a quando la parte sotto vi sembrerà ben rosolata.
  6. A questo punto la parte un poco più delicata: aiutandovi con un coperchio, girate la frittata di pasta sottosopra e cuocetela dall’altra parte.
  7. Servite calda, tiepida ma anche a temperatura ambiente!
  8. E’ più buona il giorno dopo…d’altronde se abbiamo avanzato le tagliatelle oggi, la frittata di pasta sarebbe perfetta domani no??

Questa ricetta partecipa al contest di Valentina e Cinzia:

Annunci

La frittata di pasta, avanzata o no.

28 Ott

 

 

A casa mia non si riesce mai a sapere quanti saremo a pranzo o cena……a voi non capita mai??!!

Ecco quindi che non è difficile che avanzi della pasta e quando sono spaghetti o tagliatelle…..bè il gioco è fatto! Una bella frittata di pasta risolve sia il problema degli avanzi che quello ella cena!

Ve la consiglio, è talmente buona che spesso mi capita di cucinare appositamente la pasta, senza aspettare gli avanzi……….

Per 4 persone:

  • 3-4 uova
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • 400 g. di pasta cotta.b.
  • sale q.b.
  • 150 g di mozzarella a dadini facoltativo
  • olio extravergine di oliva q.b.
  1. Sbattere le uova in una terrina e unirle il parmigiano ed, eventualmente, la mozzarella.
  2. Aggiungete la pasta e mescolate per bene, salate poco.
  3. Versate il composto in una padella leggermente oliata e cuocete come se fosse una frittata.
  4. Se siete bravi, ad un certo punto, rigiratela.
  5. Servite e buon appetito!!

La frittata al forno….la spiaggia si avvicina….. Oven omelette: getting slimmer…..

4 Mag

Buongiorno!

Sono tornata dalla Sicilia e….ho pianto tutte le mie lacrime di coccodrillo per la pasta di mandorle e la pasta alla Norma che hanno rallegrato le mie giornate…..quindi questa sera…..dieta dieta dieta.

La frittata al forno è moooolto dietetica, con i pomodori ancora di più per cui cosa aspettate???!!! Andate in cucina e preparatela! E  non piangerete sul latte versato quando la prova costume si presenterà puntuale come tutti gli anni……..!!

Per 4 persone:

  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 1 spicchio di aglio non pelato
  • 300 gr di pomodorini datterini perchè io li preferisco ai pachino in questa stagione: sono meno acquosi
  • 6 uova
  • sale
  • origano buonissimo q.b.
  1. In una padella antiaderente versate l’olio e quando è caldo, rosolatevi l’aglio : fatelo dorare e poi toglietelo.
  2. Aggiungete i pomodorini tagliati a metà, ai quali avrete precedentemente tolto i semi e li avrete anche fatti scolare dell’eventuale acqua di vegetazione.
  3. Fate rosolare a fiamma viva per una decina di minuti rigirandoli spesso.
  4. In una ciotola versate le uova,  aggiungete il sale e sbattete con la forchetta, poi aggiungete i pomodori ben sgocciolati.
  5.  Versate il composto di uova nella teglia con la carta da forno e fate cuocere in forno preriscaldato a 190°C per circa 15 -20 minuti.
  6. Togliete dal forno, spolverizzate con origano: attenzione l’origano si aggiunge a freddo o diventa amaro,  lasciate raffreddare.
  7. Tagliate la frittata  a fettine e servitela tiepida o fredda, se la tagliate a quadratini può diventare un antipasto.

Summer is coming do we want to slim…..??!! The answer is yes!! So let’s cook an oven omelette, quick, healthy and with no fat!!

Serves 4:

  • Oregano

    Image via Wikipedia

    2 tbsp extra virgin olive oil

  • 1 garlic clove not peeled
  • 300 g pachino or datterino tomato, cut in halved, without seeds and drained
  • 6 eggs
  • 1 tsp. seasoned salt
  • oregano to taste
  1. In a fry pan saute garlic in oil. Take the garlic away.
  2. Add tomatoes and saute for 10 minutes.
  3. Beat eggs in a cup, season with salt and add the cooked tomatoes well-drained.
  4. Pour into greased 1 1/2 quart casserole or 8 x 8 inch baking dish.
  5. Bake at 325 degrees for 30 minutes or until top is golden brown and eggs are set.
  6. Sprinkle with oregano (do not cook oregano or it will get bitter) and serve.
Kite inNepal

I didn't know, but i love the wind

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Koji • Fermentation • Science • Pickles • Cultures

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione