Tag Archives: formaggio

Quiche rovesciata di carciofi e formaggio

24 Feb

DSCF0791

Accidenti come nevica!!!! Siamo stati in campagna, nonostante tutto, e sembrava di essere nel regno di Narnia!! Bella la neve, grandi disagi per spostarsi (e anche grande paura da parte mia a camminare con un polso steccato…), ma mi piace pensare che, sotto questa coltre bianca, la terra finalmente riposi dopo tanto caldo estivo, dopo tanta sete. Quest’idea mi piace, mi rassicura perchè noi non pensiamo mai che tutto quello che abbiamo viene dalla terra, ma che della terra ci occupiamo davvero poco..per cui ben venga una stagione in cui tutto è ricoperto e anche l’uomo si deve rassegnare ed attendere.

La stagione dei carciofi sta per finire, ormai è tempo di quelli senza spine che io amo particolarmente, non me li sono lasciati scappare quindi e ho provato a cucinarli alla moda della tarte tatin, come dicono i francesi, o della torta rovesciata, come piace a me. E’ venuta bella, ma soprattutto buona, finita in un battibaleno! preparatela con le verdure che volete, broccoli, cavolfiori, finocchi…cercate però di disporre la verdura armoniosamente: anche l’occhio vuole la sua parte!

E’ una proposta valida anche come “svuotafrigor”, adoro le ricette svuotafrigor, voi no??!!! Abbinate due verdure se volete, anche quatro se le avete, utilizzate i formaggi avanzati, ma abbinate con criterio: se la verdura ha un gusto deciso, il formaggio deve essere delicato.

P.s. l’inter pareggia il derby a 6 min. dalla fine…………

Per 4 persone: tempo di preparazione 30 min. tempo di cottura 30 min.

  • 4 carciofi puliti dalle foglie esterne più dure e senza gambi (tenete foglie e gambi, vi serviranno per il prossimo post!!!!)
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 1 spicchio di aglio con la buccia
  • sale q.b.
  • acqua calda q.b.
  • 250 g di ricotta fresca
  • 150 g di formaggio tipo caciotta, fontina, bel paese o quello che avete.
  • latte q.b.
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • 1 confezione di pasta brisè pronta
  1. Tagliate a metà i carciofi e tenerli da parte.
  2. Scaldate l’olio, asciate imbiondire l’aglio, tiratelo via e rosolate i carciofi.
  3. Salate e cuocete almeno per 15 min. fino a quando non saranno ammorbiditi: aggiungete un poco di acqua calda se necessario.
  4. In una ciotola, mescolate la ricotta con il formaggio tritato, aggiungete solo un pochino di latte se necessario per rendere più morbido il composto.
  5. Foderate uno stampo rotondo o quadrato, come preferite, con la carta forno.
  6. Appoggiate le otto metà di carciofo sul fondo.
  7. Versatevi sopra il composto di formaggio
  8. Coprite il tutto con il foglio di pasta “rimboccandolo” ai lati.
  9. Cuocete in forno caldo ventilato a 200° per 30-40 min. fino a quando la pasta non sarà ben colorita.
  10. Sfornate e ribaltate.
  11. Servite e buon appetito!!!
Annunci

Polpettone con ripieno di verdura e mozzarella anche per celiaci

21 Gen

dscf03771-e1358787028413

Avete mai comprato uno di quei polpettoni di tacchino di una nota marca e poi l’avete cucinato? Vi siete accorti di quanto sia grasso? Si vede sia dal sugo, impregnato del grasso che rilascia la carne, sia quando si mette in frigorifero e si forma quella patina gialla…..ma insomma, dico io, ma la carne di tacchino non dovrebbe essere magra? Boh…..

E allora facciamocelo noi in casa il polpettone, è così facile, buono, scalda il cuore: il classico “comfort food”. E poi è comodissimo per riciclare quello che c’è in frigorifero, ma sta per scadere: della verdura cruda o cotta avanzata? Del formaggio ormai un po’ datato, ma ancora buono? Tenete in freezer, come faccio io, un pacchetto di carne trita (circa 400 g) di manzo o tacchino, o vitello come volete. Se poi avete un 150 g di salsiccia (sempre surgelata), ancora meglio, oppure, di nuovo, approfittatene per “fare fuori” quelle fette di affettato avanzate e tritatele.

Il risultato è garantito. Un buon piatto unico leggero e con pochi grassi preparato in meno di un’ora!!

Per correttezza, vi devo dire che la foto è mia, ma il polpettone no, il mio non ho potuto fotografarlo perchè se lo sono mangiato tutto in un battibaleno come cavallette……ma questo ci assomiglia abbastanza…grazie comunque a Barbara!

Per 6 persone, tempo di preparazione 15 min. tempo di cottura 45 min. circa.

  • 400 g di carne trita di manzo, o quello che volete voi
  • 150 g di salsiccia pelata
  • 2 uova
  • sale q.b.
  • erbe aromatiche miste tritate q.b.
  • prezzemolo fresco un piccolo mazzetto, tritato
  • 150 g di parmigiano grattugiato
  • 200 g di mozzarella per pizza a dadini o altro formaggio a piacere
  • 150 g di verdura cruda tritata (zucchine, carote, radicchio) oppure 250 g di verdura cotta (spinaci, erbette, carciofi…)
  • pangrattato q.b. (per celiaci se volete fare gluten free)
  • poco olio extravergine di oliva
  • 2 bicchieri di vino bianco buono
  1. Mettete in una zuppiera capiente la carne, la salsiccia, le uova, le erbe e il parmigiano: mischiate con cura e attenzione fino a quando avrete ottenuto un composto omogeneo.
  2. Stendete il composto su un foglio di carta forno spolverizzata di pangrattato e, aiutandovi con un altro foglio, appiattitelo con le mani per formare un rettangolo abbastanza largo.
  3. Spalmatevi al centro la verdura cruda tritata, o posizionatevi quella cotta ben distribuita. Lasciate i bordi liberi per almeno un cm e mezzo.
  4. Ricoprite la verdura con il formaggio e arrotolate il rettangolo formando un salsicciotto.
  5. Se faticate a far combaciare i lembi non preoccupatevi: il polpettone in questo momento è come il pongo: potete modellarlo facilmente, tagliando per esempio della carne dai bordi e utilizzandola per coprire le parti rimaste aperte, di modo che in cottura il ripieno non fuoriesca.
  6. Oliate il fondo di una pirofila con poco olio.
  7. Posizionatevi il polpetton, dopo averlo spolverizzato con altro pangrattato.
  8. Versatevi il vino bianco e cuocete in forno caldo a 180° per 45 min. circa.

I cavolfiori al formaggio

7 Gen

Eccomi qui con la seconda, e semplicissima, ricetta di verdure che vi ho promesso per arginare i danni causati dalle mangiate festive!!

La stagione di maturazione del cavolfiore è l’inverno, in particolare i mesi di Novembre, Dicembre e Gennaio, durante i quali è possibile acquistarli a prezzi più bassi, anche se ormai sono presenti tutto l’anno sui banchi del mercato.

Come conservarlo? Va tenuto in frigorifero nello spazio adibito alle verdure, tenendolo avvolto, se necessario, in un sacchetto di plastica. Quando lo scegliete, tuttavia,  è importante assicurarsi  che abbia le foglie ben verdi che fanno da contorno e che sia bianchissimo: tanto più è bianco e non annerito o ingiallito, tanto più è fresco!

La freschezza è fondamentale per poter servirsi dei benefici del cavolfiore visto e considerato che è particolarmente ricco di potassio e vitamina C, inoltre contiene anche  fosforo e calcio.

Per 4-6 persone:

  • 1 cavolfiore da 700 g circa
  • acqua salata q.b.
  • 200 g di formaggio affettato (emmenthaler, bel paese….)
  • burro a fiocchi q.b.
  1. Pulite il cavolfiore tagliando i gambi duri e tenendo solo le cimette.
  2. Sbollentatele in acqua salata fino a quando non saranno belle tenere (fate la prova forchetta: deve entrare facilmente)
  3. Scolatele e mettetele in una pirofila ben imburrata.
  4. Ricopritele di formaggio e fiocchetti di burro (pochi, non esagerate)
  5. Mettetele in forno a 180° per 10-25 min. circa e servite subito.
  6. Buon appetito!!

Carpaccio di manzo ripieno. – Stuffed beef carpaccio.

10 Mar

E allora…..????!!!!! Dite la verità che pensavate di essere su un blog sbagliato…….??!!!

Ebbene si, sperimentare è bello e con l’aiuto di Daniela, che ringrazio di cuore per la sua disponibilità, stiamo sperimentando una versione più grintosa e pulita.

Che ne dite? Mi date il vostro parere per cortesia postandomelo nei commenti? Sarebbe di grande aiuto….ditemi se si legge bene, se quello che cercate è in evdenza….insomma diteci tutto quello che vi viene in mente e ne faremo tesoro: Graaaaaaazieeeeee!!!!

E ora un’altra ricettina velocissima e davvero gustosa: l’altro giorno ho comprato al supermercato del carpaccio di manzo, primo perchè era bellissimo, secondo perchè fa molto primavera, fuori c’era un bel sole e io avevo voglia di pensare che l’inverno se ne stesse andando.

Bene….dal giorno dopo un freddo polare………ma polare………e io col carpaccio in frigorifero ….che farne? Mica potevo mettere in tavola un piatto freddo……..allora mi sono inventata questi fagottini, e scusate la foto finale, lo so non è bella, ma loro sono buoni e velocissimi, piacciono a tutti, a casa mia sono volati via, come si suol dire!

Per 4 persone:

  • 16 fette di carpaccio di manzo, quindi tagliate sottili e anche piccoline. (se invece le vostre sono sottili, ma grandi, aumentate la quantità del ripieno o tagliate in due le fettine,  il resto non cambia)
  • 100 g. di crescenza
  • 32 fiori di cappero sott’olio, che sono i capperi grossi, quelli che hanno ancora un pezzetto di picciolo attaccato, che io ho tolto, ma potete usare anche dei capperi più piccoli, purchè di buona qualità
  • sale pochissimo
  • olio extravergine di oliva q.b.
  1. Prendete una fettina di carpaccio, appoggiatevi sopra un pezzetto di crescenza e due fiori di cappero, o qualche capperino piccolo.
  2. Chiudete a pacchetto, fermate con uno stuzzicadenti, salate poco e tenete da parte.
  3. Procedete nello stesso modo con tutte le fettine, fino ad esaurimento degli ingredienti.
  4. Scaldate l’olio in una padella e scottatevi velocemente i fagottini facendo attenzione a non aprirli in cottura. Devono solo scottare, bastano 2-3 minuti e se rimangono un poco rossi va benissimo, la carne è sottile e deve rimanere morbida. Salate poco.
  5. Servite subito,: sono fantastici anche per una cena in piedi perchè si mangiano in un solo boccone!!! Si accompagnano bene a del purè di patate, a dell’insalata….a degli spinaci passati in padella e chi più ne ha più ne metta!
  6. Buon appetito!!

“BEEF CARPACCIO STUFFED WITH CHEESE AND PICKLED FLOWER BUDS CAPERS.

I bought some beef carpaccio as I wanted to prepare a nice carpaccio with some nice sauce…..but the weather is so chilly that I understood that it’s not a good idea to set something to be served cold……..so I invented this  rolls stuffed with a creamy cheese and capers: so quick and tasty!!!

Serves 4:

  • 16 slices of beef carpaccio, very thin, otherwise it’s not carpaccio and not too big. If they are big, halve them or double the stuffing ingredients.
  • 100 g. crescenza or soft and creamy cheese
  • 32 pickled flower buds capers or small capers (in this case more than 36)
  • just a little pinch of salt
  • extra virgin olive oil to sautè
  1. Take a slice of beef, place a small piece of cheese and some capers on top of it.
  2. Roll up and secure with toothpicks and  sprinkle with a little salt.
  3. Heat the oil in a frying pan and sautè the carpaccio rolls, leaving them half-cooked. (2-3 minutes)
  4. Serve immediately: they are very nice  for  a buffet dinner together with mashed potatoes, spinach or salad!
  5. Buon appetito!!
Kite inNepal

I didn't know, but i love the wind

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Koji • Fermentation • Science • Pickles • Cultures

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione