Tag Archives: breadcrumb

Peperoni ripieni di allegria! Stuffed peppers: be happy!

12 Apr

Io sto tornando  da New York!!!! Questa sera mi imbarco per Milano, per cui domani non troverete una ricetta, ma  l’ultimo post su NY, dato che non potrò stare in cucina!!

In attesa del mio ritorno  eccovi una ricetta da pranzo-con-la-,mamma-voglio-fare-assolutamente-bella-figura.

I peperoni ripieni sono facili, buoni e di grandissimo effetto, per cui mettiamoci subito al lavoro che stasera si fa festa!!!

Per 4 persone:

  • 4 peperoni polposi di colori diversi perchè anche l’occhio vuole la sua parte!!! Io li ho tagliati a metà e li ho “spaiati, ma non ve lo consiglio: si rompono in cottura.
  • 300 gr. di carne  macinata di manzo
  • 20 olive taggiasche snocciolate e tritate
  • 3 cucchiai di pecorino
  • 2 cucchiai di pane grattugiato
  • mollica di mezzo panino bagnata nel latte e ben  strizzata
  • latte q.b.
  • vino bianco buono per la cottura
  • sale
  • olio d’oliva
  1. Preparate i peperoni tagliando la calotta superiore e togliendo i filamenti bianchi interni.
  2. In una terrina unite la carne, le olive, il pecorino, il pangrattato, la mollica e un po’ di latte:  salate e amalgamate il tutto con cura.
  3. Riempite con il composto preparato i peperoni e sistemateli in una pirofila do forno oliata.
  4. Versate un filo d’olio anche sui peperoni e cuoceteli in forno caldo a 200°C per 40 minuti bagnandoli con il vino bianco di tanto in tanto.

E se non voglio usare il forno?????!!!! Allora, invece di cuocere i peperoni al forno, dopo averli riempiti con l’impasto di carne,  si possono preparare nella pentola a pressione. In questo caso, prima di tutto fate scaldare un po’ di olio sul fondo della pentola in cui farete rosolare i peperoni girandoli delicatamente spesso per non bruciarli (e stando attenti a non romperli). Aggiungete poi 2-3 bicchieroni di acqua e un dado sbriciolato, chiudete la pentola e fate cuocere per una ventina di minuti dal fischio. Dopo averla sfiatata, aprite  la pentola e togliete la maggior parte del  brodo. Fate restringere quello rimasto e servite: sono più dietetici.

Here the recipe of stuffed peppers which I recommend to try: you will like them!! Sorry to be so quick….but I’m leaving, going back home!!!

  1. 2 yellow and 2 red bell peppers
  2. 11 oz. ground beef
  3. 20 olives minced (no bones of course)
    Red bell peppers.

    Image via Wikipedia

  4. 3 tbsp pecorino cheese
  5. 2 tbsp breadcrumb
  6. 1/2 bread soaked in milk and squeezed
  7. milk
  8. white wine to taste
  9. salt to taste
  10. olive oil to taste
  1. Preheat oven to 350 degrees F (175 degrees C).
  2. Remove and discard the tops, seeds, and membranes of the bell peppers.
  3. Arrange peppers in a baking dish with the hollowed sides facing upward. (Slice the bottoms of the peppers if necessary so that they will stand upright.)
  4. In a bowl, mix the  beef, olives, cheese, breadcrumbs, bread and some milk if necessary.
  5. Season with  salt and spoon an equal amount of the mixture into each  pepper.
  6. Bake 40 min. in the preheated oven, basting with wine and oil  every 15 minutes, until the peppers are tender.

Annunci

Polpettone di tonno in attesa dell’estate. Tuna fish loaf waiting for summer!!

4 Apr

Buongiorno a tutti e buon lunedì! Come è stato il vostro week end? Io sono stata in campagna dove mi sono riposata e dove ho fatto un poco di shopping di verdure fresche!

Oggi però vi voglio suggerire un polpettone molto semplice e di grande utilità: il mio polpettone di tonno, perfetto come antipasto, o come secondo d’estate, senza patate e quindi più leggero. Un’anticipazione per i prossimi mesi!

Per 6-8 persone:

  • 340 g. tonno in scatola sott’olio sgocciolato
  • 40 g. parmigiano reggiano grattugiato
  • 40 g. pangrattato
  • 2 uova
  • qualche goccia di succo di limone se piace
  1. Spezzettate con una forchetta il tonno in una ciotola, fino a quando non sarà bello omogeneo e a piccoli pezzi.
  2. Aggiungete tutti gli altri ingredienti e mescolate per bene fino a quando non avrete ottenuto un composto cremoso ed omogeneo. Non è necessario salare, con il tonno e il parmigiano è sufficiente così.
  3. Versate il vostro composto su un foglio di carta argento e dategli la forma di un polpettone: rotonda oppure un poco schiacciata se vi viene più facile.
  4. A questo punto fate attenzione ad impacchettare per bene il vostro polpettone di modo che non possa entrare acqua in cottura.
  5. Se avete qualche dubbio, rifasciate il polpettone avvolto nella carta argento in un altro foglio di carta argento: con 2 fogli avrete meno possibilità che entri l’acqua.
  6. Versate il vostro polpettone impacchettato in una pentola di acqua bollente: mi raccomando, la pentola deve avere i bordi alti perchè è meglio se il polpettone rimane immerso il più possibile.
  7. Lasciate bollire per 20 minuti e poi spegnete.
  8. Tirate fuori dalla pentola il polpettone, posatelo su un tagliere di legno e…..senza scottarvi, apritelo e liberatelo dalla carta argento.
  9. Attenzione: questo è il passaggio (l’unico) più difficile: se vi rimane un poco di polpettone attaccato alla carta, toglietelo con un coltello e riattaccatelo al polpettone stesso: raffreddandosi rimarrà tutto insieme.
  10. Servite freddo con insalata ed accompagnato da maionese o da un’emulsione di olio e limone.
  11. Buon appetito!!
    Yellowfin tuna are being fished as a replaceme...

    Image via Wikipedia

Monday again and we start with a fresh and quick recipe with tuna fish. It’s a summer recepe, actually, but mu children love it so much that I cook it all year time!!!

Serves 6-8

  • 12 oz. canned tuna well-drained
  • 5 tbsp grated parmesan
  • 5 tbsp breadcrumb
  • 2 eggs
  1. Mash all ingredients in a bowl turning until you don’t get a creamy mix.
  2. Spoon the mixture over foil, form a loaf and wrap it tightly in two layers of heavy-duty foil, be very careful: water won’t have to get in.
  3. Dip in boiling water for 20 minutes.
  4. Take it out from water and unwrap it.
  5. Let it cool and serve with mayonnaise or an oil and lemon vinaigrette, with salad.
  6. Buon appetito!!!
Kite inNepal

I didn't know, but i love the wind

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Koji • Fermentation • Science • Pickles • Cultures

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione