Tag Archives: branzino

Torretta di branzino e patate, in partenza per Parigi!! Little tower of sea bass and potatoes, living for Paris!

9 Ago

 

 

Ebbene sì: sono in partenza per Parigi, La ville lumiere, la città più scoppiettante in Europa…o no…??!!!

Comunque sia, sono felicissima di partire per quella che sarà una settimana di mostre, shopping, buon cibo di tutti i tipi e negozietti segreti….di cui vi parlerò molto volentieri!!

In attesa delle mie “cartoline da Parigi”, quindi, gustiamoci insieme un piatto che ho assaggiato proprio ieri sera in un ottimo ristorante del levante ligure, e che ho provato a realizzare per voi.

Per 4 persone:

  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • 2 patate abbastanza grosse, pelate e tagliate a fette sottilissime
  • 300 gr di filetti di branzino
  • 2 pomodori sangue di bue tagliati a fette sottili
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • pesto di olive, meglio se taggiasche, quanto basta

Preparazione:

  1. Versate l’olio in una padella antiaderente e fatevi saltare le patate fino a quando non saranno appana dorate, ma non sfatte, senza romperle. Tenetele da parte.
  2. Iniziate quindi a montare la torretta in una teglia su cui avrete messo della carta da forno alternando le fette di patate,il  pomodoro e il branzino, usando come prima e ultima fetta le patate.
    Pepate e versate dell’olio extravergine di oliva e infornate a 180° per una quindicina di minuti.
  3. Servite su piatti individuali, contorniato dal patè di olive.
  4. Buonissimo!!!

Yes: I am leaving to Paris, la ville lumiere, the funniest city in Europe … or not  …??!!!

Oliva Taggiasca

Image via Wikipedia

However, I am very happy to leave for a week of exhibitions, shopping, good food and secret shops of all types  …. and I will b

e happy to share my addresses with you!!

While waiting for my “postcards from Paris,”  let’s enjoy this dish that I tasted yesterday evening in a restaurant of the eastern Liguria, and I tried to re-create for you.

For 4 persons:

* Extra virgin olive oil q.b.
* 2 potatoes large enough, peeled and sliced ​​thin
* 300 grams of sea bass fillets
* 2 tomatoes thinly sliced
* Salt q.b.
* Pepper q.b.
* Olive pesto, preferably taggiasche enough

preparation:

1. Pour the oil in a frying pan and sautè the potatoes until they are golden,  but not completely done, without breaking them. Keep them aside.
2. Start to mount the tower in a pan covered with baking sheet, alternating slices of potato, tomato and sea bass, using  as the first and last slice the potatoes. Pepper and pour extra virgin olive oil and bake at 380 degrees F for fifteen minutes.
3. Serve on each plate, surrounded by olive paste.
4. Very good!

Annunci

Filetti di pesce in dadolata di melanzane. Fish fillets with eggplant cubes.

23 Lug

Buongiorno!!!

Le melanzane in questo periodo sono una meraviglia: lucide, pastose e con l’interno bianchissimo.

Ho pensato di cucinarle con il pesce, un abbinamento un poco insolito, ma che mi ha soddisfatto moltissimo, l’ho trovato gustoso e, appunto, un po’ diverso. Ve lo consiglio assolutamente!

Per 4 persone:

  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 1 melanzana grande o due più piccole, tagliate a dadini piccoli piccoli
  • sale q.b.
  • maggiorana fresca q.b.
  • 4 filetti di pesce del tipo che vi piace di più: orata, branzino, ricciola etc……
  • vino bianco secco mezzo bicchiere
  1. Scaldate in una pentola l’olio e fatevi saltare a fuoco vivace i dadini di melanzana aggiungendo un poco di acqua se necessario: salateli, aggiungete la maggiorana  e continuate la cottura.
  2. Quando saranno ben dorati, toglieteli dalla pentola lasciando il loro sughetto e mettetevi il pesce.
    Eggplant

    Image via Wikipedia

  3. Cuocetelo, sempre a fuoco vivace bagnandolo con il vino di tanto in tanto, fino a quando non saranno cotti.
  4. Serviteli su un piatto da portata, ricoperti dai dadini di melanzana.
  5. E voilà!
I thought of cooking eggplants with fish, a somewhat unusual combination, but I think it’s great, I found it tasty and, indeed, a little ‘different. I recommend it absolutely!Serves 4 persons:

  •      Extra virgin olive oil q.b.
  •      1 large or two smaller eggplant, cut into very small cubes
  •      Salt to taste
  •      Fresh marjoram to taste
  •      4 fillets of fish of the kind that you like best: sea bream, sea bass, amberjack, etc. ……
  •      ½ cup dry white wine

1. Heat the oil in a saucepan over medium-high heat and sautè the diced eggplant adding a little water if necessary: add salt, add the marjoram and continue   cooking.
2. When they are golden brown, remove them,  leaving their sauce into the pan and put the fish.
3. Cook, still over medium-high heat adding the wine from time to time, until they are cooked.
4. Serve on a platter, covered by the cubes of eggplant.
5. And voila!

La gallinella al vino pazzo: una delle cotture più veloci che ci siano!!!! – Scorpion fish crazy wine style.

8 Mar

Buongiorno e tanti auguri a tutte le donne!

In barba a tutte le ricette gialle che avrete letto sui giornali in onore della festa della donna, ho deciso di proporvi il pesce all’acqua pazza .

E’ tipico dell’Italia del sud ed è semplicemente fantastico. I pescatori ne hanno fatto largo uso da sempre, in quanto con un poco di acqua salata (addirittura si dice che in tempi passati si usasse acqua di mare), pomodorini, aglio, olio e prezzemolo si prepara un piatto assolutamente divino.

Io al posto di acqua e vino ho usato solo vino perchè sia il pesce che i pomodorini rilasciano già la loro acqua.

Provate, respiratene il profumo e gustatene i sapori: è un’esperienza e costa pochissimo impegno e fatica: io ho usato la gallinella, voi usate gallinella, o branzino o filetti di gallinella o di branzino…..; se acquistate la gallinella intera, tenete conto che la sua testa pesa davvero molto, per cui prendetela di un peso adeguato.

Per 2 persone:

  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • 2-3 cucchiai di misto per soffritto oppure cipolla, carota e sedano tritate finissime.
  • 1 testa di aglio schiacciata
  • 1 gallinella di circa g. (se volete preparare per 4 persone cuocetene due e rqddoppiate tutto) freschissimissima mi raccomando, pulita.
  • sale q.b.
  • 20 pomodorini pachino poco più piccoli di una noce come grandezza (circa) e tagliati a metà
  • 500 g. circa di vino bianco BUONO perchè se il vino è scadente, o apena appena accettabile: il piatto sarà scadente, o appena appena accettabile.
  • prezzemolo tritato q.b.
  1. Fate scaldare l’olio e rosolatevi il soffritto e la testa di aglio schiacciata. togliete l’aglio.
  2. Unite la gallinella, salatela e rosolatela su tuti i lati, maneggiandola con cura o si rompe.
  3. Aggiungete i pomodorini e il vino: portate il vino a bollore a fuoco vivace e lasciate evaporare per un paio di minuti.
  4. Abbassate il fuoco, coprite con un coperchio e cuocete a fuoco basso per circa 20 minuti.
  5. Spegnete il fuoco, togliete la gallinella e sfilettatela, irroratela con il suo sugo e i pomodorini, spolverizzatela con il prezzemolo tritato e gustatevela in santa pace!!!!
    Small tomatoes in Korea

    Image via Wikipedia

SCORPION FISH  “CRAZY WINE” STYLE

The “crazy water style” is a way of cooking fish very very popular in Italy as it is healthy, quick and very nice. Many fishermen cook their fish in this way using water and salt or, sometimes, sea water. Adding just some small tomatoes, white wine and parsley you will have a wonderful  result!

  • extra virgin olive oil
  • 3 tbsp of onion, carrot and celery minced
  • 1 garlic clove
  • 1 scorpion fish cleaned (double the quantities if you wish a recipe for four)
  • salt to taste
  • 20 pachino tomatoes (small ones)
  • 500 g. of white wine, a good wine
  • minced parsley to taste
  1. Heat the oil and saute the vegetables and the garlic. Take the garlic away.
  2. Saute the fish upside down, with care or it will break.
  3. Add the tomatoes and the wine. Take the heat high for a couple of minutes so that the wine will evaporate.
  4. Low the heat and cook for 20  minutes.
  5. Serve the fish in fillet with the tomatoes and with its sauce.
  6. Be happy.
Kite inNepal

I didn't know, but i love the wind

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Koji AND Fermentation AND Cooking AND Science AND Pickles AND Cultures AND Preservation

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione