Tag Archives: Arborio rice

Risotto con asparagi al profumo di dragoncello!! Asparagus and tarragon risotto!

1 Giu

Gli asparagi sono davvero buoni e fanno bene! Vi riporto le proprietà terapeutiche che ho trovato sul web:

“Gli asparagi fanno davvero bene, sono  un alimento molto utile al cuore e ai muscoli in generale; hanno un buon  effetto diuretico a causa del rapporto potassio/azoto molto elevato e dell’asparagina, che oltretutto è responsabile del loro forte odore penetrante. Sono inoltre ipocalorici e apportano una quantità equilibrata di vitamine e sali minerali all’organismo che sono pressochè indispensabili per il buon funzionamento del sistema nervoso e del cuore. Come quasi tutte le piante esistenti in natura, gli asparagi hanno proprietà curative; infatti vengono consigliati per la cura di patologie reumatiche e problemi urinari, mentre le loro radici vengono utilizzate per i cardiopatici , eliminando l’acqua che ristagna nei vari tessuti a causa della debolezza dell’attività cardiaca.”

Bene, direi che ne vale proprio la pena, se poi ce li cuciniamo con un bel risotto è veramente una festa. Ma sapete quale erba aromatica si sposa meglio con l’asparago? Il dragoncello che oggi si trova fresco in questa stagione nei negozi più forniti e secco in tutti i supermercati: un due tre pronti via allora e fatemi sapere se vi è piaciuto!
Per 4 persone:
  • 2 cucchiai  di misto per soffritto scongelato, o 30 g. di verdurine (sedano carota cipolla) tritate.
  • 30 g. di olio extravergine di oliva
  • 200 g. di asparagi lessati qualche minuto e tagliati a rondelle
  • 320 g. di riso Carnaroli o Arborio (15-18 min. di cottura)
  • 50 g. di vino bianco secco
  • 650 g. di brodo vegetale caldo o acqua e dado vegetale o, ancora meglio, di acqua di cottura degli asparagi.
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • una noce di burro
  • una bella manciata di dragoncello
  • sale q.b.
  1. Soffriggere le verdure nell’olio senza bruciarle, magari aggiungete un poco di acqua calda se necessario.
  2. Aggiungete gli asparagi e fateli insaporire per bene; circa 2-3 min. girando di tanto in tanto (attenzione: di tanto in tanto non significa una volta ogni 5 min., non abbandonate il fornello!!!!)
  3. Unite il riso e fatelo tostare per bene almeno per un minuto così i chicchi si chiudono e mantengono tutto il loro  sapore.
  4. Versate il vino e fatelo evaporare, poi continuate con il brodo, aggiungendone un poco quando il precedente sarà stato assorbito, salate.
  5. A cottura ultimata, condire con burro, parmigiano e dragoncello.
Asparagus is very good vegetable and very healthy! I give you the therapeutic properties that I found on the web:“Asparagus are really good, they are very useful for heart and muscles and, in general, have a good diuretic effect due to potassium ratio and  very high nitrogen and asparagine rate, which moreover is responsible for their strong pungent smell. They also provide a low-calorie and balanced amounts of vitamins and minerals to the body which are almost essential to the proper functioning of the nervous system and heart. Like nearly all the natural plants, asparagus have healing properties, because they are recommended for treatment of rheumatic diseases and urinary problems, while their roots are used for cardiac patients, eliminating the water that accumulates in various tissues because of the weak of heart. “
Well, I’d say it worth the effort, if then we cook them with a good risotto is really a party! But do you know which aromatic herb goes best with asparagus? The fresh tarragon: the resh is now in stores, the dry one is stocked in all supermarkets  so….. one two three we are ready to go and then let me know if you’ve liked it!
4 servings:
  • 2 tbsp of skinned and minced onion + carrot + celery, even defrost
  • 2 tbsp of extra-virgin olive oil
  • 200 g asparagus spears boiled and drained:cut in pieces
  • 320 g. Carnaroli rice or Arborio rice (cooking time 15 or 18 min.)
  • 50 g. dry white wine
  • 650 g. vegetable broth or water and vegetable stock cube
  • parmesan cheese to taste
  • a small piece of butter
  • tarragon to taste
  • salt to taste
  1. Heat the oil in a saucepan over medium heat.
  2. Add the vegetable mix and cook it until translucent, about 5 min..
  3. Add the asparagus spears and sauté for 2-3 min. stirring from time to time. Season with a little salt.
  4. Add the rice and stir quickly, until is well-coated and opaque (this step takes one min. and cooks the starchy coating)
  5. Stir in the wine and cook  for a couple of minutes.
  6. Add the broth a little at a time:  allow the rice to absorb each addition of broth before adding more and keep going until the rice has absorbed the liquid.
  7. Season with cheese, butter and tarragon.
  8. Serve it immediately.



Annunci

Un risotto tira l’altro….con il cuore nel Veneto.

11 Feb

Prima di andarmene in campagna per il finesettimana, come vi avevo promesso vi regalo la mia ricetta del risotto e trevisana, così potrete provarlo con calma, se vi fa piacere.

Ho preso ispirazione dal mensile di cucina del Corriere della Sera, che questo mese ha fatto un bell’articolo sul radicchio trevisano.

Anche loro hanno proposto il risotto, davvero un classico, accompagnandolo all’arancia e ad altri ingredienti, ma forse un po’ toppi ingredienti………. Un’altra ricetta, invece, abbinava il radicchio alla ricotta salata, in una fresca insalata.

Ho fatto due più due e…..voilà:  il risotto radicchio, arancia e ricotta salata, condito con un po’ delle mie origini venete, a cui tengo moltissimo.

E’ un piatto dove l’amaro del radicchio è bilanciato dal dolce dell’arancia, che quasi non si sente ma….bilancia, bilancia…(!), la ricotta salata invece lo accende di gusto. Se preferite però potere metterci parmigiano, il risultato è più classico.

Per 4 persone:

  • 2 cucchiai  di misto per soffritto scongelato, o 30 g. di verdurine (sedano carota cipolla) tritate.
  • 30 g. di olio extravergine di oliva
  • 200 g. di radicchio trevisano, o anche insalata rossa se non lo trovate, lavato e tagliato.
  • 320 g. di riso Carnaroli o Arborio (15-18 min. di cottura)
  • 100 g. succo d’arancia filtrato
  • 650 g. di brodo vegetale caldo o acqua e dado vegetale
  • ricotta salata q.b. a scaglie, o parmigiano
  1. Soffriggere le verdure nell’olio senza bruciarle, magari aggiungete un poco di acqua calda se necessario.
  2. Aggiungete il radicchio e fatelo insaporire per bene; circa 5 min. girando di tanto in tanto (attenzione: di tanto in tanto non significa una volta ogni 5 min., non abbandonate il fornello!!!!)
  3. Unite il riso e fatelo tostare per bene almeno per un minuto così i chicchi si chiudono e mantengono tutto il loro  sapore.
  4. Versate il succo di arancia e fatelo assorbire, poi continuate con il brodo, aggiungendone un poco quando il precedente sarà stato assorbito.
  5. A cottura ultimata, servire accompagnato dalla ricotta a scaglie.

This is a kind of radicchio you could find

The radicchio and orange risotto: taste of northeastern Italy

Radicchio trevisano is a sort of red salad typical of Verona area in the North east of Italy.

It’s very popular in fall and winter and  you probably won’t find it abroad, but you can use any sort of red salad you can find: it won’t be the same but you’ll get a very tasting result anyway.

The same is for ricotta salata, a very special italian cheese, don’t get crazy, if you don’t find it, parmesan cheese will be a good choice anyway.

4 servings:

  • 2 tbsp of skinned and minced onion + carrot + celery, even defrost
  • 2 tbsp of extra-virgin olive oil
  • 200 g radicchio roughly cut
  • 320 g. Carnaroli rice or Arborio rice (cooking time 15 or 18 min.)
  • 100 g. orange juice, filtered
  • 650 g. vegetable broth or water and vegetable stock cube
  • hard ricotta cheese flakes (ricotta salata) to taste
  • salt to taste
  1. Heat the oil in a saucepan over medium heat.
  2. Add the vegetable mix and cook it until translucent, about 5 min..
  3. Add the radicchio and sauté for 5 min. stirring from time to time. Season with a little salt.
  4. Add the rice and stir quickly, until is well-coated and opaque (this step takes one min. and cooks the starchy coating)
  5. Stir in the orange juice and cook  for a couple of min.
  6. Add the broth a little at a time:  allow the rice to absorb each addition of broth before adding more and keep going until the rice has absorbed the liquid.
  7. Serve it immediately together with the cheese.
  8. It’s different!
Kite inNepal

I didn't know, but i love the wind

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

culturesgroup

Koji • Fermentation • Science • Pickles • Cultures

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice e Cannella

ci vuole passione