Pasta avanzata al profumo di broccoli (foglie e gambi)

6 Gen

DSCF0339

E vai!!! Continua la mia sperimentazione sulla strada della riduzione degli sprechi e devo dire che sono felice di avere tutte queste soddisfazioni!!! Ma come abbiamo fatto ad andare avanti finora senza sapere che le foglie e i gambi dei broccoli, la buccia della zucca, le parti più dure di finocchi e carciofi potevano essere benissimo utilizzate? Con ottimi risultati?? Grande Lisa Casali che mi ha aperto un mondo…!!

Che orgoglio quando si riesce a portare in tavola un piatto che è costato pochissimo, però è buono, nutriente e goloso!!

Avevo in casa delle tagliatelle fresche al pomodoro avanzate. Sapete come succede no??! Aspetti ospiti….hai sempre paura che la pasta non basti……e si esagera sempre..! Insomma ho cotto talmente tanta pasta che me ne è avanzata la metà! Ma a me la pasta saltata non fa impazzire, sono sincera, quindi ho preferito “pasticciarla” in forno: è stato un successone.

Avevo saltato dei broccoli per il pranzo ed avevo conservato foglie e gambi: erano broccoli bio, bellissimi, presi in campagna, come si fa a buttarne anche solo una piccola parte??!! Ecco il risultato!

Per una teglia per 6 persone, preparazione 40 min. cottura 15 min.

  • le foglie e i gambi di 3 broccoli tagliati a pezzetti
  • 1 lt di latte intero
  • 80 g di farina 00
  • 40 g di burro
  • 1 cucchiaino di sale
  • 250 g (peso a crudo) di tagliatelle all’uovo cotte e condite con pomodoro
  • olio extravergine di oliva q.b. (ma poco….)
  • salsa di pomodoro q.b. se necessario
  1. Cuocete a vapore la verdura per almeno una decina di minuti (i pezzetti di gambo devono essere teneri) e tenete da parte.
  2. Nel frattempo, preparate la besciamella: in un pentolino lasciate fondere il burro a fuoco moderato; unite la farina mescolando con la frusta (roux) .
  3. Versate il latte freddo tutto in una volta continuando a mescolare finché inizia a bollire. Salate, diminuite l’intensità della fiamma e cuocete per almeno venti minuti coperto e mescolando di tanto in tanto: la besciamella non deve assolutamente “sapere” di farina.
  4. Togliete dal fuoco, regolate se occorre il sale e versate in un mixer insieme alla verdura: frullate grossolanamente e tenete da parte.
  5. Fate saltare la pasta con un poco di olio per pochi minuti per farla ammorbidire: aggiungete un poco di salsa di pomodoro fresco se risultasse troppo secca.
  6. Condite  la pasta con due terzi della besciamella e versatela in una pirofila da forno.
  7. Ricopritela con la rimanente besciamella e spolverizzate con il parmigiano.
  8. Gratinate in forno caldo a 200° circa per 15 minuti.
  9. Servite subito!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

Chez-Babs

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice&Cannella

ci vuole passione