Il risotto con le ciliegie!! Cherry risotto.

25 Mag

Che ne dite di un bel risottino oggi? Mi sono fatta tentare dalle ciliegie, nonostante il prezzo di anno in anno più proibitivo, per cui ne ho comprate poche, 3 etti. A questo punto il dilemma era: che farne…??!!! Che fare con solo 300 grammi di ciliegie? E siccome un risottino non si nega a nessuno…….ecco qua!

Prima della ricetta, però, vorrei parlarvi un attimo delle proprietà delle ciliegie: lo sapete che sono ricche di vitamina A ed è utilissima per le persone anziane e per gli ipertesi grazie al suo contenuto di potassio (così utile con questo caldo….). Inoltre contengono pochissimo sodio per cui sono diuretiche.

Inoltre, secondo lo studio condotto dalla  Western Human Nutrition Research Center di Davis in California, le ciliegie riuscirebbero a combattere le infiammazioni delle articolazioni determinate dall’artrite e  avrebbero anche  un’azione antidolorifica, simile a quella dell’aspirina e una funzione di protezione del cuore e dell’apparato cardiocircolatorio grazie agli antociani che contengono.
Insomma, consumando a digiuno 25 ciliegie al giorno e acqua in grande quantità si otterrebbe  un effetto depurante e disintossicante, ottimo in caso di stipsi e contro lo stress (favorito dall’equilibrio tra acidi e sali minerali presenti nel frutto).

Gianluca, cuoco sopraffino, ha realizzato questa ricetta e l’ha mantecata con lo yogurt al posto del burro: il risultato è stato brillante e molto meno grasso. Una valida alternativa non vi pare??!! Grazie Gianluca!

 

Ma ora il risotto….:

Per 4 persone:

  • 1 cipolla piccola (40 g.) pelata e tagliata sottile
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 320 g. di riso carnaroli
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 300 g. di ciliegie lavate e  snocciolate
  • brodo vegetale q.b. (circa 700 g.)
  • erba cipollina tagliata con la forbice una manciata
  • sale q.b.
  • burro per mantecare q.b.
  1. Fate un bel soffritto con l’olio e la cipolla, senza farlo bruciare mi raccomando, anzi meglio un po’ stufato.
  2. Unite il riso e fatelo tostare per bene così si chiudono i chicchi e non esce il buono, (un minutino basta).
  3. Sfumate con il vino bianco a alzate il fuoco per un paio di minuti, così tutto l’alcool se ne va, voi continuate però a mescolare.
  4. Unite, le ciliegie e fatele ripassare nel condimento per un paio di minuti.
  5. Aggiungete, un poco alla volta,  il brodo:  caldissimo mi raccomando o fermerete la cottura!!!
  6. Salate e continuate a cuocere per almeno 10 min. sempre mescolando.
  7. Proseguite per 3 min. circa, poi assaggiate di sale e controllate la cottura.
  8. Unite il burro e l’erba cipollina, mescolate e servite subito.
  9. E’ una delizia.

How about a nice risotto today? I got groped by cherries, despite the price from year to year more prohibitive, so I bought a few, less than one pound.

Now the dilemma was: what to do with them …??!!! What to do with less than one pound of cherries? And as a risotto is not denied to anyone ……. here it is!

Gianluca has cooked this risotto seasoning with yogurt instead of butter: the result has been very appreciable, lighter and tasty!

 

Before the recipe, however, let me speak briefly about the properties of cherries: you know that they are rich in vitamin A and so useful for the elderly and hypertensive, due to their potassium content (so useful in this hot weather …. ). They also contain very little sodium and so they are diuretic.

In addition, the study conducted by the Western Human Nutrition Research Center in Davis, California, says that cherries would be able to fight the inflammation of the joints from arthritis and would also have certain analgesic action, similar to that of aspirin and a security feature of heart and the cardiovascular system due to anthocyanins contained.
In short, eating 25 cherries a day together with a lot of  water, would have a purifying and detoxifying effect, just in case of constipation and stress (favored by the balance between acids and mineral elements in fruit).

But now the risotto ….:

Serves 4:

  1. A pair of cherries from the same stalk. Prunus...

    Image via Wikipedi4 servings:

  • 2 tbsp of skinned and minced onion
  • 2 tbsp of extra-virgin olive oil
  • 300 g. cherry, previously washed and stoned
  • 320 g. Carnaroli rice (cooking time 18 min.)
  • 1 glass of dry white wine (120-150g.)
  • 700 g. vegetable broth or water and vegetable stock cube
  • 1 bunch of chives cut with scissors
  • salt to taste
  • butter to taste
  1. Heat the oil in a saucepan over medium heat.
  2. Add the onion and cook it until translucent, about 5 min..
  3. Add the rice and stir quickly, until is well-coated and opaque (this step takes one min. and cooks the starchy coating).
  4. Stir in the wine and cook until the alcohol has evaporated ( a couple of min.)
  5. Add cherries and stir for a couple of minutes.
  6. Add the broth a little at a time and salt:  allow the rice to absorb each addition of broth before adding more and keep going until the rice has absorbed the liquid.
  7. After 3 more min. taste the salt and the cooking point.
  8. Add the butter, continue until cooked through and serve.
  9. It’s delicious.

2 Risposte to “Il risotto con le ciliegie!! Cherry risotto.”

  1. Gianluca giugno 1, 2011 a 07:49 #

    Io l’ho fatto ma invece che mantecarlo col burro (ho il colesterolo che tende ad alzarsi) l’ho mantecato seguendo il suggerimento della ricetta del risotto al salmone e cioè con lo yogurt greco (al 2% di grassi)che tra l’altro contrasta leggermente il dolce delle ciliegie….una vera delizia, leggero, digeribile, gustoso, saporito…..
    Ornella le tue ricette sono sempre una garanzia di successo!
    un abbraccio

    • cuocona giugno 1, 2011 a 08:11 #

      Grande Gianluca!!!! LO scrivo subito sulla ricetta e grazie davvero per le tue idee creative e brillanti!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

Chez-Babs

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice&Cannella

ci vuole passione