New York Minamoto Kitchoan: la mia pasticceria preferita (e domani ricettina!!)

10 Apr

Eccomi di nuovo qui, oggi fa un po’ meno freddo!!

Sono passata da Minamoto Kitchoan una pasticceria giapponese che non potete non conoscere e non visitare se venite a New York!!!! Mi direte: ma se vado a Ny non vado certo per una pasticceria giapponese, questo è vero, ma andare da Minamoto è un’esperienza per la vista oltre che per il gusto, non mancatela, e poi è sulla quinta e sulla quinta ci andate sicuro no????

A me i dolci orientali non piacciono molto, quelli cinesi in particolare li trovo troppo dolci e….strani, ma quelli giapponesi, devo dire, sono meravigliosi!!!

Peccato che da noi non ci sia una pasticceria come questa, se ci fosse……comunque, ripeto,  se andate a New York, o anche a Londra, provatela, compratevi un dolcino in pasta di riso oppure una gelatina di frutta o un dolcetto al tè verde o un pasticcino ripieno di castagna e fagioli rossi che detto così, già vi vedo, vi fa torcere il naso, ma che sono un’esperienza veramente goduriosa e particolarissima!!

Vendono anche piccole confezioni regalo e se avete voglia di stupire sapete dove andare: non rimarrete delusi.

Le commesse sono naturalmente tutte giapponesi doc, parlano americano con grave accento giapponese e il risultato è assolutamente disastroso…..non si capisce nulla, io almeno non capivo nulla, ma sono così gentili che ripetono anche mille volte e consigliano e sono sempre sorridenti anche dopo quello che è successo in Giappone….. e una scatola con un cartello che dice che tutto quello che raccolgono in offerta viene mandato nel paese del Sol Levante alla Croce Rossa, ce lo ricorda bene.

Io ho comprato 6 o 7 dolcetti e ho speso 33 dollari (circa 24 euro al cambio attuale che è molto buono per noi), quindi attenzione non è a buon mercato, ma ne vale la pena, credetemi.

Comunque potete entrare, come fanno molti, e comprarvi anche un solo pezzo da assaggiare e i prezzi variano dai 3 ai 4 dollari: si può fare no???

Potete portarli a casa e ve li confezionano in una bella scatola di cartone bianco immacolato, oppure sedervi sulla panca e mangiarli lì, oppure fare tutte e due le cose come ho fatto io.

Seduti sulla panca, intanto che si assapora, si vedono passare newyorkesi amanti del Sol Levante e giapponesi che hanno fatto di questo negozio, a fianco del Rockfeller Center, una meta obbligata.

Prima di andarsene tutti, ma vi assicuro tutti, me compresa, lasciano una banconota dentro la scatola per la Croce Rossa e sempre, vi assicuro sempre, le tre commesse si fermano e ringraziano il cliente con il tipico inchino giapponese, che vuol dire grazie ma molto altro……, inchino che commuove in questo frangente e sintetizza in pochi secondi la dignitosa sofferenza di questo popolo, anche quando è lontano dal suo Paese.

Ora me ne torno a casa a mangiarmi i dolcetti, domani nuova ricettina: il pesto di melanzane di Gianluca, non perdetevelo!!

MINAMOTO KITCHOAN

608 5TH Avenue dietro l’angolo di fronte all’uscita del negozio del Metropolita Museum del Rockfeller Center

(212) 489-3747

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

Chez-Babs

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice&Cannella

ci vuole passione