Baccalà ammollato come lo fa Sabrina – Il Falco e la sua musa. – Steamed dried salt codfish.

17 Feb

Buongiorno!!

Ho cambiato idea, niente torta con la pasta frolla avanzata da ieri che ci aspetta in freezer, può tranquillamente aspettare ancora un po’.

Oggi facciamo il merluzzo ammollato come lo fa Sabrina, la chef de “Il Falco” un ristorante assolutamente-fantastico a Rivalta, un borgo medioevale vero-e-non-rifatto in provincia di Piacenza, a un’ora da Milano. Vi posto la recensione più tardi, così se ci voleste andare………

Torniamo al nostro merluzzo, che ho acquistato sotto sale al supermercato. Avete presente quelle confezioni con i pezzi di pesce bianco con tutto il sale sopra, che si presentano durissimi?

Ecco, proprio quelli, bisogna avere pazienza e tenerli immersi nell’acqua per 2 giorni, CAMBIANDO L’ACQUA ALMENO 4 VOLTE AL GIORNO (non fate i furbi, non sono ammessi sconti), un po’ macchinoso lo so, ma il risultato è eccezionale e voi mangerete un pesce buonissimo.

Sabrina infatti, che lei si che se ne intende, ha utilizzato questo tipo di merluzzo, lo ha dissalato e ha  preparato un piatto leggerissimo, dietetico, ma soprattutto pieno di sapori, con l’aceto di mele che fa la differenza.

Ora io lo copio e  anche se la ricetta originale di Sabrina non ce l’ho, credo di potervene proporre una versione magari riveduta e corretta, ma sempre valida :

IL MERLUZZO A VAPORE CON ACETO DI MELE

Per 4 persone:

  • 800 g. di merluzzo dissalato e spinato.
  • acqua q.b. per cuocere a vapore
  • sale grosso poco
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 cipolla pelata e tagliata a metà
  • timo, alloro, maggiorana, pepe q.b.
  • olio q.b.
  • aceto di mele a piacere
  • prezzemolo tritato a go-go
  1. Portate a bollore l’acqua con il sale, il vino, la cipolla e gli odori, inserire il cestello del vapore con dentro il pesce e cuocete per circa 20 min. fino a quando il pesce non sarà cotto, ma morbido: non stracuocete o diventa stopposo e avrete rovinato tutto.
  2. Nel frattempo sbattete in una tazza l’olio insieme all’aceto di mele, che darà all’emulsione quel non so che di dolce, ma anche di aspro allo stesso tempo. Se gradite, spremete anche un paio di goccie di limone, ma non troppe, c’è già l’aceto.
  3. Aggiungete del prezzemolo bello e freschissimo: che sia freschissimo altrimenti mi rovinate tutto: no se alberga in frigorifero da asettimane e no se è surgelato!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  4. Servite accompagnato da foglie di insalata che, come vedete dalla foto del piatto preparato da Sabrina, se è colorata è anche più bella.
  5. Buona salute!

DRIED SALT CODFISH AS SABRINA LIKES

Sabrina is the chef of “Il Falco” restaurant, a lovely place not far from Milan.

Her codfish is really simple, but different, healthy and full of taste.

4 servings:

  • 800 g. dried salt codfish kept into water for 2 days. (Remember to change the water at least 4 times a day)
  • water to steam
  • salt, not too much
  • 1 glass of white wine
  • 1 small onion peeled and cut into halves
  • time, laurel, marjoram, pepper to taste
  • extra virgin oil to season
  • apple vinegar to taste
  • parsley in a good quantity
  1. Put water, salt, wine, onion, herbs and spices into the steamer or into a saucepan fitted to steam with. Bring it to boil.
  2. Steam the fish cut into pieces for 20 minutes, until it’s cooked but not overcooked or it will turn stringy.
  3. Meantime, prepare a seasoning with oli, apple vinegar and add some lemon juice drops if you like, but only few drops as you are seasoning with vinegar too.
  4. <last of all add some very fresh minced parsley, not old and not defrost, just fresh, fresh, fresh.
  5. Keep healthy!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

Chez-Babs

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice&Cannella

ci vuole passione