La fesa arrotolata con prosciutto, formaggio e verdure. – Rolled veal with ham, cheese and vegeyables.

15 Feb

Dovete sapere che sabato ho letto una ricetta che ho giudicato subito interessante: un arrotolato di filetto di manzo.

A dire il vero mi sembrava un po’ cara come carne, il filetto, per farne un arrotolato, ma perchè non provare?

Ecco dunque che ho varcato la porta del mitico Amedeo e ho chiesto al figlio, Paolo, di prepararmi una bella fetta di filetto da arrotolare.

La risposta è stata NO.

Un bel tipo il Paolo………….lui mi dà solo quello che ritiene sia giusto per i miei progetti: una meraviglia, con lui non si sbaglia.

“Il filetto arrotolato si spacca, non va bene!” è stata la sentenza……si prenda una bella fetta di fesa  di vitello  e vedrà che sarà una meraviglia.

Lo so, la fesa di vitello può sembrare una scelta  scontata, ma forse è proprio per questo che è uno dei tagli più utilizzati…..infatti una meraviglia è stata (anche per il portafoglio). Provare per credere!!!!

Per 6 persone:

  • 800-900 g. di fesa  di vitello, tagliata in una fetta e ben battuta (fatevela preparare dal macellaio)
  • 80 grammi di prosciutto cotto tagliato a fette sottili
  • 100 g. di trevisana pulita e sfogliata, (o 200 g. di spinaci, o di erbette, scottate, scolate e ben strizzate).
  • 200 g. di fontina tagliata a fette sottili
  • sale e pepe q.b. (io ho usato il sale aromatizzato allo zenzero)
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 250 g. di vino bianco
  1. Appoggiate per bene la fetta di carne su un tagliere e ricopritela con il prosciutto, lasciando i bordi liberi dal ripieno.
  2. Sistematevi sopra le foglie di trevisana, o gli spinaci o le erbette.
  3. Ricoprite il tutto con la fontina e cominciate ad arrotolare con calma ed attenzione.
  4. Fermate con dei lacci o con dello spago da cucina, o cucite con ago e filo.
  5. Rosolate il rotolo in una pentola dove avrete precedentemente scaldato l’olio: giratela ben bene da tutte le parti a fuoco vivace: è vitello e deve essere ben rosolato!
  6. Bagnate con il vino bianco e fate evaporare l’alcool a fuoco vivace per qualche minuto.
  7. Coprire con il coperchio e cuocere per circa 90 min.
  8. Lasciate intiepidire solo un poco, tagliate a fette e servite accompagnando con spinaci o erbette.

The meat roll with ham and cheese.

Paolo is Amedeo’s son (my favourite butcher in the country)

On Sunday morning I have gone to his shop asking for some tenderloin meat to cook a stuffed roll, but he disagreed and he doesn’t sell to me anything (nearly anything) if he doesn’t agree!!

He says that the tenderloin would break while cooking, so he recommended the veal rump, one of the most common for rolls……but even one of the most successful!

Serving 6:

  • 800-900 g. veal rump
  • 80 g. ham cut in thin slices
  • 100 g. trevisana salad (or 200 g.  of spinach boiled, drained and well squeezed)
  • 200 g. fontina cheese (or other cheese) cut in thin slices
  • salt and pepper to taste
  • extra virgin olive oil to taste
  • 250 g. dry white wine
  1. On a piece of foil, pat and shape the meat into a rectangle (the best is to have it prepared by the butcher)
  2. Arrange the ham slices on top of the meat , leaving a small margin around the edges.
  3. Cover with the vegetables and tear up the cheese slices.
  4. Starting from the shortest end, carefully roll up the meat.
  5. Seal the edges and ends of the meat and place the roll in a saucepan with oil previously heated.
  6. Brown it upside down and on each sides.
  7. Add the wine, let it evaporate and continue cooking for 90 min. turning upside down from time to time.
  8. When cooked, cut in slices and serve with vegetables.

8 Risposte to “La fesa arrotolata con prosciutto, formaggio e verdure. – Rolled veal with ham, cheese and vegeyables.”

  1. framelli febbraio 15, 2011 a 10:08 #

    Sembra molto buona questa ricetta, mia mamma faceva una cosa del genere, ma ci metteva anche la frittata e, di contorno, carotine e cipolline… era buonissimo!

    • cuocona febbraio 15, 2011 a 13:28 #

      Hai proprio ragione Francesca, la frittata serve a tenere morbido il ripieno, in questa ricetta l’ho sostituita con molto formaggio. Le carotine e cipolline di contorno sono un suggerimento che terrò presente senz’altro perchè non sono solo buone, ma anche belle a vedersi indieme!!! Grazie!

  2. dilva febbraio 15, 2011 a 15:29 #

    oggi faccio la spesa e prova la tua ricetta della fesa arrotolata ottima scelta facile e innovativa

  3. Rossana febbraio 15, 2011 a 16:17 #

    Ho giusto in casa un bel pezzo di fontina che un’amica mi ha portato da Valsavarenche … e una passione per i radicchi, che condivido con mio marito. Vedo già il rotolo in tavola, magari con un po’ di patate al forno, così le mangia anche Luca.

    • cuocona febbraio 15, 2011 a 16:25 #

      Ciao Rossana!!!!!!!!!!!Che bello sentirti!! Anche a noi piace molto il radicchio, ma i ragazzi non apprezzano molto il suo sapore amarognolo……..così invece li ho imbrogliati per bene!!! Fammi sapere!

  4. elena capucciati febbraio 16, 2011 a 21:10 #

    sabato sera ho amici a cena…e cercavo una ricetta diversa e sicuramente farò questa….grazie ornella…grazie per questo glog

  5. daniela (chocolat) febbraio 24, 2011 a 17:19 #

    Ciao sono daniela, ci vediamo domani mattina e stasera proverò una tua creativa ricetta !

    • cuocona febbraio 24, 2011 a 17:29 #

      Dani!!!! Che bello sentirti! Ti consiglio anche il pesce al cartoccio di domani: velocissimo e davvero buono!!! Un bacio, ma io domani non ci sono…..ti chiamo prima di partire!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

Chez-Babs

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice&Cannella

ci vuole passione