La delicatezza della mandorla sul pollo……….

9 Feb

Che bella idea mi è venuta! Questa mattina il petto di pollo fatto a fettine dall’Amedeo mi guardavano un poco tristi.

Si perchè un petto di pollo crudo a fettine non è che faccia poi chissà quale figura………..

Le mie erano destinate, fin dall’inizio, a diventare involtini molto semplici, ma oggi volevo un’idea…..un po’ speciale e…voilà: l’illuminazione.

Guardate un po’ qua….!

Per 4-5 persone:

  • 1 petto di pollo intero tagliato a fettine (fatelo fare dal macellaio…)
  • 70 g. circa di formaggio a fette sottili (ma che siano sottili…!) io ho usato il ragusano, voi potete usare quello che volete -basta che sia saporito-, tipo fontina o altro
  • 2 albumi leggermente sbattuti
  • farina di mandorle o mandorle tritate q.b.
  • olio q.b.
  • sale
  • vino bianco un bicchiere
  1. Spianate per bene i petti di pollo, farciteli con il formaggio, arrotolateli e fermateli con uno stecchino.
  2. Riscaldate in una padella l’olio.
  3. Nel frattempo, passate gli involtini nell’albume e poi nella farina di mandorle, o nelle mandorle tritate. Salateli
  4. Rosolateli nell’olio caldo da entrambe le parti e bagnateli con il vino bianco.
  5. Portateli a cottura eeeeeeeeeeeeeeeee……Buon Appetito!!!

The mildness of the harmony between the almond and the chicken .

To serve 4-5.

  • 1 skinless, boneless chicken breast cut into thin slices
  • 70 g. tasty cheese (e.g. fontina) cut into thin slices
  • 2 eggs whites slightly beaten
  • ground almond or almond flour enough to crumb the chicken rolls
  • extra virgin olive oil
  • salt
  • 1 glass of white wine (dry)
  1. Stuff every flatten chicken slice with the cheese, roll them up and fix it with a sick.
  2. Heath the oil in a non-stick frying pan and, meantime, coat the chicken rolls into the eggs whites.
  3. Roll them into the almond and sauté them on each side in the frying pan, until golden brown.
  4. Sprinkle with the white wine,  get to the cooking point and serve.

3 Risposte to “La delicatezza della mandorla sul pollo……….”

  1. Elisabetta de Candia febbraio 9, 2011 a 22:44 #

    Sembra essere una ricetta molto deliziosa, da provare sicuramente.
    Grazie

  2. DILVA febbraio 10, 2011 a 11:24 #

    hai sempre delle bellissime idee

    seguiro’ tutto baci

  3. elena capucciati febbraio 13, 2011 a 15:05 #

    appena stanno bene tutti,la proverò……magari nn rosolandole molto e con meno olio…..sa ornella x la dieta….xchè,ha proposito nn pubblica qualche ricetta x chi è ha dieta?grazie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fables de Sucre

Fables de Sucre, il blog a quattro mani di Claudio e Eva, che raccontano favole dolci e qualche volta salate, e storie di Casa Fables fatte di amore per la cucina e il cibo

Cooking Loving Sharing

dentro e fuori la cucina

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

Maria Cristina's Kitchen

Il gusto della buona cucina

ci vuole passione

ViaggiandoMangiando

ci vuole passione

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

la gelida anolina

ci vuole passione

Chez-Babs

ci vuole passione

ci vuole passione

Ecocucina

Laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero

Associazione La Trottola

... La Bottega delle Cose di Casa d'Altri

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

Anice&Cannella

ci vuole passione